Caratteristiche del corso e trattamento dell'herpes nei neonati

L'herpes nei neonati è una grave patologia di origine virale, che, con un trattamento inadeguato o tardivo, porta a cambiamenti patologici irreversibili nel cervello, causando danni al sistema nervoso centrale, al tessuto polmonare e al parenchima epatico. L'herpes neonatale porta alla morte in più della metà dei casi e in bambini recuperati si possono osservare gravi disturbi neurologici in futuro.

I sintomi dell'herpes nei neonati

Le manifestazioni primarie dell'herpes nei neonati sono le caratteristiche eruzioni cutanee sulle labbra, che passano sulla pelle e sulle mucose della bocca. Le lesioni focali appaiono come zone infiammate e ben definite della pelle, trasformandosi infine in bolle piene di liquido.

Con la penetrazione profonda di un'infezione di herpes, le oscillazioni di temperatura improvvise con spasmi ai valori di cima, hypotoneus muscolare, letargo sono aggiunti a segni esterni.

La gravità dei sintomi dipende da quando si è verificata l'infezione da herpes virus. Le manifestazioni variano anche a seconda della forma di infezione da herpes:

  • La forma localizzata si sviluppa nelle prime due settimane della vita di un bambino. È caratterizzato da lesioni della pelle, delle mucose della bocca e degli occhi. L'herpes inizia con la comparsa di vescicole con un diametro fino a 2 mm. L'eruzione copre il corpo senza provocare una reazione infiammatoria generale. Dopo aver aperto le bolle al loro posto, si formano aree erosive di pelle che guariscono entro 10-14 giorni. La sconfitta delle membrane congiuntivali porta all'infiammazione dei nervi ottici.
  • La forma generalizzata in un primo momento non ha manifestazioni specifiche. I sintomi in questo caso sono identici alla sepsi neonatale generale con l'aggiunta di segni di polmonite. Il bambino diventa pigro, rutta dopo aver mangiato, la pelle e le mucose nei neonati diventano di colore bluastro, la respirazione è difficile, si possono osservare attacchi di apnea. Le eruzioni cutanee compaiono entro pochi giorni dall'inizio della malattia. Nel 20% dei casi, il modulo generalizzato procede senza un'eruzione specifica.
  • La forma sorprendente è registrata nel 30% dei neonati infetti da herpes. La malattia si fa sentire nel giorno 12-17 della vita del bambino, a partire da un forte aumento della temperatura corporea, mancanza di appetito, tremore delle estremità. Queste manifestazioni sono rapidamente unite da convulsioni - parziali o generalizzate. Le eruzioni caratteristiche compaiono nel 40-60% dei casi.

motivi

Il virus dell'herpes nei neonati può manifestarsi come conseguenza dell'infezione della madre o in seguito al contatto con una persona infetta con herpes acuto se vengono violate le norme sull'igiene personale. I portatori del virus sono la maggioranza della popolazione del nostro pianeta, ma solo quelli tra loro che hanno il virus in uno stato attivo rappresentano un potenziale pericolo per un bambino piccolo.

Infezione primaria

L'herpes congenito si sviluppa in un bambino se una donna prima si ammala di herpes dopo il concepimento. Dal momento che gli anticorpi verso qualsiasi sottospecie del virus persistono nel corpo umano per tutta la sua vita, i figli di madri che hanno avuto un'infezione erpetica prima della gravidanza non sono a rischio.

Modi di infezione da herpes neonato:

  • intrauterino - nell'infezione iniziale di una donna nel primo trimestre di gravidanza;
  • ascendente - con profonda penetrazione dell'infezione da herpes attraverso la cervice e la placenta;
  • nel processo di parto naturale - quando il bambino passa attraverso il canale del parto interessato.

Il primo episodio o recidiva di herpes in una donna fino a 12 settimane porta alla penetrazione del virus attraverso una placenta non completamente formata e danni al feto. L'herpes congenito è fatale nel 70% dei casi. Attraverso il canale del parto, il bambino si infetta se la donna incinta soffre della forma genitale della malattia.

Malattia secondaria

Il secondario è ogni caso di un herpes che segue il primo episodio. I bambini allattati al seno con meno di un anno hanno meno probabilità di ammalarsi perché l'immunità al virus viene trasferita dalla madre che allatta attraverso il latte materno.

L'infezione secondaria si sviluppa sullo sfondo di una diminuzione dello stato immunitario del bambino.

Il virus, che si trova nelle cellule del ganglio, è più spesso attivato dopo complicate malattie respiratorie. L'herpes secondario grave è tipico per i bambini fino a un mese. Più il bambino diventa grande, maggiore è la probabilità che l'herpes passi in forma leggera e non causi complicazioni.

Trattamento dell'herpes nei neonati

L'infezione erpetica neonatale viene trattata con farmaci antivirali sistemici, poiché l'herpes localizzato può in qualsiasi momento diventare una forma generalizzata. Il trattamento inizia prima che compaiano eruzioni cutanee, che indicano la transizione della malattia verso le ultime fasi dello sviluppo, irto di gravi conseguenze per i sistemi di vita del bambino.

La durata e la natura della terapia dipendono dalla forma della malattia, determinata durante l'esame preliminare.

La diagnosi viene mostrata a tutti i bambini di madri che per la prima volta sono state infettate dal virus dell'herpes simplex (HSV) durante la gravidanza.

diagnostica

Oltre all'ispezione visiva, come parte della diagnosi di infezione da herpes nei neonati, viene utilizzato un esame del sangue specifico per il contenuto di anticorpi contro le classi di virus herpes IgG e IgM. Un'immunoglobulina positiva con un aumento del titolo di più di 4 volte conferma la diagnosi di infezione da herpes. Se si sospetta una forma generalizzata della malattia, viene eseguita una tomografia computerizzata per valutare lo stato del cervello e dei polmoni.

preparativi

Lo schema di trattamento dell'herpes nei neonati viene effettuato tenendo conto della gravità delle manifestazioni esterne. Le droghe scelte sono Acyclovir e Vidarabin. In considerazione della mancanza di efficacia della somministrazione enterale, viene data preferenza ai metodi di infusione e alla somministrazione di iniezione. La dose del farmaco è determinata in base al peso del bambino e dipende dalla forma di herpes (con forme generalizzate, il dosaggio giornaliero è raddoppiato).

Se i tessuti congiuntivali sono coinvolti nel processo patologico, la terapia topica con soluzioni di iodioxyuridina (1%), vidarabina (3%), trifluridina (1-2%) viene aggiunta ai farmaci antivirali.

Per distruggere il virus all'interno delle vescicole, è stato prescritto per trattare la pelle tre volte con unguenti o creme a base di aciclovir, e per prevenire infezioni secondarie della pelle, applicare agenti asettici (iodio, unguento di zinco, verdure, liquido Castellani).

Le forme generalizzate che si sviluppano sullo sfondo di immunodeficienza sono trattate con l'uso di immunoglobuline, che sono anche somministrate per via endovenosa.

Allo stesso tempo, dai primi giorni di infezione, vengono utilizzati preparati contenenti interferone (in candele, in gocce o sotto forma di soluzioni iniettabili).

Se necessario, è prescritta un'adeguata terapia anticonvulsivante e antibatterica.

Il corso della terapia dura da due settimane con forme localizzate di herpes a tre settimane con una lesione generalizzata con il coinvolgimento di organi interni.

Rimedi popolari

Nel trattamento dell'herpes nei bambini sono stati usati i rimedi a base di erbe con un effetto antivirale pronunciato, sedativo e cicatrizzante. Le procedure locali con l'uso di decotti a base di iperico, camomilla, liquirizia contribuiranno ad alleviare il prurito sulle zone interessate della pelle, accelerare la rigenerazione dei tessuti interessati, migliorare l'immunità locale.

prevenzione

Nella maggior parte dei casi, il bambino viene infettato da herpes da una madre infetta, quindi le misure preventive sono volte a ridurre l'attività del virus in una gravidanza o progettando di concepire una donna. Con l'herpes spesso ricorrente prima del concepimento, viene condotto un corso antivirale profilattico, durante la gravidanza, viene prestata particolare attenzione alla prevenzione del raffreddore dell'eziologia virale.

Per la prevenzione dell'infezione del bambino nel processo di parto naturale durante la ricorrenza di herpes genitale, trasferito nell'ultimo trimestre di gravidanza, viene eseguito un taglio cesareo.

Se parliamo di una malattia secondaria, si raccomanda di monitorare la frequenza delle recidive e in caso di episodi che si ripresentano più spesso quattro volte in sei mesi, per impegnarsi a rafforzare l'immunità del bambino.

Complicazioni e conseguenze

L'herpes in un neonato è più difficile che nei bambini più grandi e negli adulti. La transizione del virus alla fase attiva è pericolosa perché nel periodo neonatale colpisce non solo la pelle e le mucose, ma anche i sistemi nervoso, respiratorio, urinario, gli organi della vista e dell'udito.

Se ignori le manifestazioni di un'infezione erpetica e non chiedi aiuto al medico in tempo, il progredire della malattia può portare a:

  • lesioni erpetiche degli occhi, fino alla completa perdita della vista;
  • lesioni estese della pelle e delle mucose (dermatiti, stomatiti, cheratiti, eczemi di Kaposi);
  • disturbi nel cervello causati da encefalite virale, meningite;
  • infiammazione acuta suppurativa dei tessuti molli degli arti (il più delle volte le dita).

Le malattie che si sviluppano nei neonati a causa dell'herpes non trattato richiedono il ricovero in ospedale di emergenza e un trattamento prolungato in ospedale.

Opinione del Dr. Komarovsky

Dr. Komarovsky crede che sia possibile salvare un bambino del primo anno di vita da un'infezione erpetica lavorando per rafforzare il suo sistema immunitario. Per la prevenzione dell'infezione virale, raccomanda che i genitori nel periodo acuto dell'herpes evitino il contatto ravvicinato con un bambino di un anno e utilizzino un asciugamano e biancheria da letto separati quando compare l'eruzione cutanea.

L'herpes nei neonati, a suo parere, richiede un trattamento sotto il controllo di uno specialista in malattie infettive e un neonatologo. Per eliminare l'infezione, Komarovsky raccomanda l'uso di farmaci antieretici, iniziando l'assunzione dal primo giorno di infezione con il virus e integrando la terapia sistemica con l'applicazione di rimedi locali.

Perché si sviluppa e come provoca l'herpes nei neonati

I pediatri spesso affrontano un problema come l'herpes nei neonati. In questo caso, è una forma congenita della malattia. Il processo coinvolge le mucose, la pelle e persino gli organi interni. Il più pericoloso è una forma generalizzata di infezione da herpes.

Infezione da herpes nei neonati

L'herpes congenito è una malattia virale che viene trasmessa da una madre malata a un bambino. Questo è possibile durante la gravidanza, il parto o l'allattamento. Il tasso di incidenza è di circa 1 caso ogni 10.000 neonati. L'herpes è incline a quasi tutti. L'infezione degli adulti è quasi del 100%.

Ciò comporta un alto rischio di infezione nei neonati. L'herpes congenito può manifestarsi in diverse forme cliniche. Ci sono i seguenti tipi di infezione da herpes:

  • localizzato;
  • cerebrale;
  • generalizzata.

L'herpes in un neonato è il risultato di un virus che entra nel corpo. È stato stabilito che quasi ogni bambino è in contatto con questi microrganismi entro l'anno.

La malattia è più grave nei bambini in caso di infezione intrauterina. In questo caso, l'aspetto di un'eruzione cutanea non è associato al parto. Tali bambini nascono spesso prematuramente e con vari difetti. I primi sintomi si osservano più spesso 1-2 settimane dopo l'infezione del bambino.

Cause della malattia

L'herpes in un neonato è il risultato di un virus che entra nel corpo. È stato stabilito che quasi ogni bambino è in contatto con questi microrganismi entro l'anno. Nell'80% dei casi, la causa della malattia è un virus del 2 ° tipo. Altrimenti, si chiama genitale. Meno comunemente, i bambini sono infettati dal virus di tipo 1.

L'agente eziologico si distingue dai seguenti sintomi:

  • possibilità di penetrazione attraverso la placenta;
  • prevalentemente il meccanismo di trasferimento del contatto;
  • stabilità termica;
  • parassitismo intracellulare;
  • capacità di persistere nei tessuti per tutta la vita;
  • la presenza dell'apparato genetico;
  • localizzazione nei gangli nervosi, nei neuroni e nei linfonodi;
  • attivazione sullo sfondo dello stress e riduzione dell'immunità;
  • tropismo a vari organi e tessuti.

Le cause dell'infezione sono donne e donne in allattamento durante il travaglio. Molto spesso il bambino viene infettato per via intranatale, cioè durante il passaggio della madre malata attraverso il canale del parto. Questa patologia è inclusa nel concetto di infezione TORCH. Il rischio di trasmissione del virus ai neonati da una madre malata è del 7%.

L'infezione primaria più pericolosa delle donne in gravidanza. In questo caso, la malattia è acuta. I fattori predisponenti alla riproduzione attiva del virus nel corpo delle donne in gravidanza e la sconfitta del bambino sono l'infezione da HIV, gravi malattie somatiche, cambiamenti ormonali e stress.

Come procede la malattia

Le donne malate possono dare alla luce bambini con segni luminosi di herpes. Il quadro clinico è determinato dalla forma di infezione. Nel 50% dei casi, un tipico rash compare sul corpo di un bambino. Con l'herpes in un bambino, l'eruzione cutanea può essere localizzata in qualsiasi parte del corpo. È rappresentato da vescicole (vescicole), che hanno le seguenti caratteristiche distintive:

  • si verificano sullo sfondo di aree limitate di iperemia della pelle;
  • organizzato in gruppi;
  • pieno di essudato sieroso;
  • 2-3 mm;
  • a volte si fondono per formare lesioni più estese;
  • circondato da edema e iperemia;
  • leggermente al di sopra della pelle;
  • colore rosa;
  • si aprono e si asciugano formando croste gialle;
  • accompagnato da prurito e bruciore;
  • doloroso.

L'herpes nei neonati è pieno di complicazioni che minacciano la vita del bambino, quindi è necessario iniziare l'esame e il trattamento il più presto possibile.

L'esantema è localizzato nel petto, nell'addome, nella schiena, nella testa e negli arti. Un neonato può essere irrequieto. Se non viene effettuato un trattamento adeguato, l'infezione batterica si unisce. Il contenuto delle bolle diventa purulento o emorragico. Per l'herpes congenito senza complicazioni è caratterizzato da un leggero deterioramento del benessere generale.

Insieme ai sintomi locali, la temperatura sale spesso a valori subfebrillari. Grave herpes primario nei neonati. Quando eruzioni più abbondanti e la temperatura sale a 38-39 ° C. La febbre indica l'intossicazione del corpo. L'herpes congenito può verificarsi con danno cerebrale. La forma cerebrale della malattia è caratterizzata dalla presenza di sintomi meningei e dall'assenza di un'eruzione cutanea.

I neonati di Herpes in questo caso sono caratterizzati da sindrome convulsiva, disturbi della coscienza, nausea e vomito. Tali bambini soffrono di encefalite. Questa patologia può portare a conseguenze pericolose fino al gonfiore del cervello. Con lo sviluppo dell'herpes generalizzato nei neonati, compaiono i seguenti sintomi:

  • rash cutaneo;
  • disordine della coscienza;
  • convulsioni;
  • fegato e milza ingrossati;
  • dolore al petto;
  • mancanza di respiro;
  • tosse;
  • febbre.

A causa dell'alto rischio di morte, questi bambini dovrebbero ricevere cure di emergenza.

Possibili complicanze dell'herpes

In assenza di un trattamento adeguato, si sviluppano complicanze. Sono possibili i seguenti effetti di un'infezione erpetica nei neonati:

  • danno agli organi interni;
  • gonfiore del cervello;
  • disfagia;
  • insufficienza respiratoria;
  • infiammazione dei polmoni;
  • epatosplenomegalia;
  • insufficienza renale e fegato;
  • cambiamenti dei tessuti surrenali;
  • encefalite;
  • la meningite;
  • ritardo nello sviluppo fisico e mentale;
  • scarso aumento di peso.

Spesso, le donne malate danno alla luce bambini prematuri. In alcuni casi, il virus dell'herpes provoca gravi malformazioni congenite. Questo accade se l'infezione si è verificata durante la deposizione di organi vitali. Il virus dell'herpes è più pericoloso nel 1 ° trimestre. Un bambino che allatta può morire se si sviluppa una forma generalizzata della malattia.

Se l'herpes è pericoloso per i bambini, ogni pediatra lo sa. La mortalità durante la generalizzazione dell'infezione è superiore al 50%. Il trattamento tempestivo e corretto migliora la prognosi per la salute. Molti bambini sono in ritardo nello sviluppo e diventano disabili. Il virus persiste nel corpo del bambino e potrebbe peggiorare in futuro. Spesso, l'herpes si sviluppa sulle labbra e i genitali sono colpiti.

Piano di esame del bambino

Una madre che allatta dovrebbe vedere un pediatra in modo tempestivo quando i sintomi della malattia compaiono in un bambino. Il latte materno o la pelle possono essere un fattore di trasmissione del virus. Prima di curare l'herpes sul labbro di un bambino, avrai bisogno dei seguenti studi:

  • analisi cliniche generali;
  • esame sierologico;
  • reazione a catena della polimerasi.

La diagnosi di un bambino con un sintomo di infezione da herpes è difficile. Spesso non c'è eruzione cutanea. Il più grande valore è la rilevazione del patogeno (virus herpes simplex) in materiale biologico. Quest'ultimo è il sangue, il contenuto delle vescicole e del liquido cerebrospinale.

Tali studi nei bambini sono raramente effettuati a causa della complessità. Nei bambini con herpes, nel sangue sono rilevati anticorpi specifici (IgM). Indicano una forma acuta della malattia. In parte, il bambino riceve anticorpi protettivi da una madre che allatta. Con l'herpes in un bambino, con il progredire della malattia, si osserva un aumento del titolo di IgG. Se una donna ha dato alla luce un bambino e ha presto sviluppato una forma cerebrale di herpes, può essere necessaria un'analisi del liquido cerebrospinale.

Terapia delle infezioni erpetiche

Se c'è un'eruzione cutanea, i farmaci antivirali locali e sistemici possono essere somministrati al bambino. Zovirax e Acyclovir sono più comunemente usati. Il trattamento può essere effettuato in relazione alle donne che allattano. I farmaci antivirali vengono somministrati ai bambini con herpes per iniezione. Nel determinare il dosaggio, il medico prende in considerazione l'area della lesione cutanea e la gravità della malattia.

I farmaci antivirali inibiscono l'attività dell'agente causale dell'infezione e accelerano il recupero. Se il parto ha causato l'herpes, allora gli agenti esterni sono prescritti sotto forma di unguenti e gel. Nel trattamento delle infezioni da herpes, l'unguento Gerperax è ampiamente usato. La durata della terapia è di 5-10 giorni.

Il neonato si riprenderà più velocemente se si applica l'unguento più volte al giorno. Nei bambini allattati al seno, l'uso di agenti esterni può causare reazioni indesiderate sotto forma di eruzioni cutanee, arrossamento della pelle, bruciore, prurito, secchezza e desquamazione della pelle. Se durante l'herpes nei neonati i sintomi sono molto pronunciati, è possibile prescrivere un'immunoglobulina.

Secondo indicazioni rigorose, vengono utilizzati gli immunomodulatori. Se il bambino ha colpito non solo le labbra e la pelle, ma anche gli organi interni, potrebbero essere necessarie le seguenti misure:

  • ventilazione polmonare artificiale;
  • la disidratazione;
  • l'introduzione di farmaci anticonvulsivanti.

Se l'alimentazione è difficile, vengono introdotte formule nutrizionali. Non è noto a tutti se sia possibile curare la forma cerebrale dell'herpes congenito. In questo caso, la prognosi è sfavorevole. Il più pericoloso è l'encefalite. Alcuni bambini muoiono, altri sono rachitici, anche se sono completamente nutriti. In futuro, le ricadute della malattia sono possibili, dal momento che la terapia antivirale non uccide completamente l'agente infettivo.

I farmaci antivirali per l'herpes vengono somministrati ai bambini per iniezione (colpi). Se la tecnica viene seguita, l'iniezione non danneggerà il bambino.

Metodi di prevenzione delle malattie

Le donne con herpes possono dare alla luce, ma c'è il rischio di colpire i bambini. Per prevenire questa malattia, le donne prima della gravidanza e del parto hanno bisogno di:

  • trattamento tempestivo dell'herpes semplice e genitale;
  • mantenere l'immunità ad un livello elevato;
  • mangiare bene;
  • visita periodicamente il medico e fai dei test;
  • non avere sesso occasionale;
  • indurire.

Se l'infezione si è verificata dopo il parto, durante l'allattamento per un certo periodo è necessario abbandonare l'allattamento al seno del neonato. L'herpes viene trasmesso da una madre malata a un bambino ed è spesso combinato con altre infezioni sessualmente trasmissibili, quindi è necessario prevenirle. La prevenzione delle esacerbazioni in futuro dopo il trattamento è ridotta per rafforzare il sistema immunitario. Pertanto, l'infezione da herpes è pericolosa per i bambini in tenera età. La presenza di eritema vescicolare, febbre e altri sintomi è un motivo per cercare assistenza medica.

La manifestazione e il trattamento dell'herpes in un bambino

L'herpes nei neonati si manifesta spesso con sintomi gravi - un forte aumento della temperatura, mancanza di appetito, disturbi dispeptici. Ma il sintomo più caratteristico della malattia sono le eruzioni cutanee di varia localizzazione. Prima di procedere al trattamento dell'herpes in un bambino, il medico prescrive un numero di studi strumentali e, se necessario, di laboratorio. I loro risultati aiutano a stabilire il tipo di patogeno infettivo, lo stadio della patologia e la probabilità di complicazioni pericolose. I principi base della terapia sono la soppressione dell'attività dei virus e il rafforzamento del sistema immunitario del bambino.

Caratteristiche e complicanze caratteriali della malattia

L'herpes in un neonato può verificarsi nei primi giorni di vita nella forma più grave. Questo spesso indica che la madre è stata infettata mentre portava il bambino. Il sistema immunitario della donna non ha avuto il tempo di sviluppare abbastanza anticorpi per ridurre l'attività dei virus, il trasferimento della patologia in forma latente. Nella stragrande maggioranza dei casi, a un bambino vengono diagnosticati vari disturbi nel funzionamento degli organi interni e ne derivano gravi conseguenze:

  • la meningite;
  • sindrome convulsa;
  • insufficienza renale;
  • polmonite intrauterina.

Pericoloso per la salute e la vita della complicanza dei bambini - una violazione degli organi del sistema urinario. Questa condizione è caratterizzata da una diminuzione dell'attività funzionale dei reni, dall'incapacità di filtrare e concentrare l'urina.

"Attenzione: se una donna è stata infettata nelle fasi iniziali della gravidanza, il feto può presentare malformazioni congenite. L'infezione della madre durante il primo trimestre a volte provoca la morte del bambino ".

La malattia in un neonato si sviluppa a causa del suo passaggio attraverso il canale del parto di una madre infetta dopo il contatto con i feti fetali. In questo caso, con cure mediche tempestive, è possibile evitare il verificarsi di eventuali conseguenze pericolose per il bambino. Questo è vero anche quando i bambini sono infetti da goccioline trasportate dall'aria:

  • madre malata mentre si prende cura del bambino;
  • personale medico durante gli esami.

Più del 90% degli abitanti del globo sono portatori di virus HSV o herpes simplex. Una volta penetrato nel corpo umano, rimane lì per sempre, riattivando con l'indebolimento delle forze protettive. I neonati fino a sei mesi hanno abbastanza forza per resistere ai patogeni infettivi dovuti alla presenza nella circolazione sistemica di anticorpi trasmessi dalla madre. E poi la difesa gradualmente si indebolisce, che si manifesta in vari sintomi di patologia.

I principali tipi di patologia

I sintomi dell'herpes nei neonati e nei neonati si verificano immediatamente dopo la fine del periodo di incubazione, che può durare diversi giorni o settimane. Tutto dipende dalla resistenza del corpo del bambino agli agenti infettivi, alle forme di infezione e al tipo di virus. Se gli anticorpi della madre sono presenti nel sangue, la malattia potrebbe non avere manifestazioni cliniche. In questo caso viene praticata la tattica di cura in attesa, che consiste nel costante monitoraggio del benessere del bambino. Se il virus dell'herpes simplex viene immediatamente attivato, non evitare di assumere farmaci farmacologici e di eseguire procedure di fisioterapia. I metodi di trattamento dipendono dalla posizione e dai tipi di lesioni sul corpo del bambino. Blister grandi e piccoli, arrossamento ed eritema possono formarsi su tali aree del corpo:

  • la pelle del corpo, la testa, compresa la sua area pelosa;
  • mucose e pelle dei genitali;
  • parti del corpo con nodi nervosi vicini;
  • mucose delle prime vie respiratorie, compresi bocca e naso;
  • unità strutturali dell'apparato visivo: la cornea, congiuntiva.

Il virus dell'herpes può anche influenzare gli organi interni, riducendo la loro attività funzionale. Molto spesso, questa forma di patologia viene diagnosticata in bambini nati con varie malformazioni. La famiglia di herpesvirus comprende molte varietà di agenti infettivi, ma per i neonati e i lattanti, il tipo 2 è particolarmente pericoloso. Provocano lo sviluppo dell'herpes genitale, che è caratterizzato da sintomi gravi e dolorosi. Il tipo attivato 1 provoca la formazione di piaghe nell'angolo della bocca, il cosiddetto "freddo" e il tipo 3 - le tegole.

"Nota: nella fase iniziale di una infezione genitale ereditaria, i suoi sintomi sono molto simili alle manifestazioni cliniche delle malattie respiratorie. I pediatri esperti devono prendere un tampone dal rinofaringe del bambino per stabilire le specie dei patogeni. "

Inoltre, i primi tre tipi di virus dell'herpes attivati ​​nei neonati sono mascherati per segni di tonsillite batterica, stomatite o gengivite. Con un modello terapeutico inadeguato, i sintomi respiratori cominciano a essere complicati dalla formazione di vesciche e ulcere vicino alle ali del naso o sulle labbra. I bambini con una forte immunità affrontano la malattia da soli dopo pochi giorni e viene effettuato un trattamento sistemico per i bambini indeboliti.

Quadro clinico

I sintomi dell'herpes nei bambini sono abbastanza pronunciati e spesso aiutano i pediatri a fare una diagnosi iniziale nella fase dell'esame di un piccolo paziente. L'eruzione provocata dal primo tipo di virus è localizzata sulle mucose del naso, della bocca e della gola.

Sintomi locali

Dopo la formazione di patogeni infettivi di focolai infiammatori nelle zone colpite si sviluppano leggeri gonfiori e arrossamenti. Una caratteristica caratteristica della patologia diventa grave prurito. Un bambino di età superiore ai 5-6 mesi può pettinare la pelle, provocando l'adesione di un'infezione batterica, l'allargamento dell'area di danno. In assenza di trattamento nella fase iniziale della malattia, l'intensità dei segni locali aumenta:

  • il bambino inizia a formare piccole bolle piene di liquido trasparente, giallastro o bianco;
  • le vescicole sono disposte in piccoli gruppi, che, man mano che la patologia progredisce, si fondono per formare un grande fuoco infettivo;
  • dopo l'appannamento, il contenuto delle bolle esplode e le ferite appaiono sulle aree colpite.

Ben presto, la superficie di erosione stringe gradualmente il film denso, la cui formazione indica l'inizio del recupero del bambino. Con un'immunità debole in un bambino, l'eruzione cutanea in un bambino può durare per 15-20 giorni, e nei bambini con elevata resistenza del corpo, i sintomi locali scompaiono dopo una settimana. La pelle dei bambini si è rigenerata rapidamente, quindi non lasciano cicatrici e cicatrici. Si formano solo quando penetrano focolai infettivi di batteri patogeni - stafilococchi, streptococchi e frequenti graffi di danni da parte di un bambino. Per facilitare la diagnosi e la preparazione dei regimi terapeutici, i medici classificano la patologia e i suoi segni come segue:

  • generalizzato - le piaghe da herpes si sono diffuse in quasi tutto il corpo e sono accompagnate da sintomi di intossicazione generale del corpo;
  • abortivo - l'infezione rimane nella fase iniziale e il neonato si riprende dopo 2-3 giorni;
  • gonfiore - le lesioni infiammatorie si formano sulle labbra, sulle mucose delle vie nasali, sugli organi genitali e sono caratterizzate da edema grave (gonfiore) delle aree del corpo interessate;
  • ricorrenti - le vesciche compaiono su varie parti del corpo, causando al bambino forti dolori, ipertermia, dispeptici e disturbi neurologici;
  • zosteriforme - questa forma di patologia si verifica in un bambino quando è infetto da herpesvirus di tipo 3, ei suoi sintomi sono simili ai segni di fuoco di Sant'Antonio.

La gravità dei sintomi dipende direttamente dall'immunità del bambino. Maggiore è la resistenza del corpo agli agenti infettivi, migliore è il bambino che porta patologia - herpes sulle labbra o sulle mucose degli organi genitali.

"Avvertenza: se un bambino ha una malattia virale primaria prima dei 6 mesi di età, i medici controllano attentamente le condizioni del bambino. Con questa forma di infezione da herpes, il virus diffonde rapidamente il flusso di sangue agli organi interni e può provocare la loro sconfitta, che è pericolosa non solo per la salute, ma anche per la vita del bambino ".

Manifestazioni cliniche comuni

La forma generalizzata di infezioni erpetiche si verifica quasi sempre sullo sfondo di intossicazione generale. Dopo la penetrazione nel corpo del bambino, i virus iniziano a moltiplicarsi attivamente, rilasciando prodotti tossici della loro attività vitale. Sono trasportati dal sangue in tutto il corpo, contribuendo allo sviluppo di segni di intossicazione:

  • aumento della temperatura corporea al di sopra dei valori subfebrillari (38,5 ° C);
  • condizione febbrile, brividi, aumento della sudorazione;
  • disturbi dispeptici - nausea, vomito, gas eccessivo, diarrea o costipazione.

L'herpes genitale nei neonati causa mancanza di appetito, frequente rigurgito, gonfiore e dolorose coliche. I bambini sperimentano debolezza, non possono addormentarsi a causa della cattiva salute. Prurito insopportabile, sensazione di bruciore sulle zone della pelle e delle mucose colpite da particolari disagi per i bambini. Ciò che è pericoloso per l'herpes vita del bambino - lo sviluppo della disidratazione e l'equilibrio di sale marino.

Principi di base della terapia

Prima di trattare l'herpes, si stabilisce il suo tipo e la possibilità di una rapida diffusione dell'infezione. Nel trattamento della malattia vengono utilizzati agenti antivirali con proprietà immunomodulatorie che aiutano a prevenire l'attività degli agenti infettivi. Per tradurre la patologia in una forma latente, compresse o soluzione di iniezione Aciclovir, si possono prescrivere supposte rettali Viferon.

L'herpes sul labbro del bambino può essere curato con unguenti Viru Merz o Zovirax, che devono essere delicatamente strofinati sul tessuto interessato. Se i batteri batterici si sono uniti alla patologia virale, allora non può fare a meno dell'uso di antibiotici esterni: l'unguento Levomekol o Tetraciclina. L'herpes sul labbro nei bambini con debole immunità è spesso accompagnata da sintomi di intossicazione generale del corpo. Per ridurre la loro gravità, i pediatri prescrivono farmaci antinfiammatori non steroidei in candele o sospensioni ai bambini:

Per sopprimere l'impatto negativo dei virus sul corpo del bambino, aiuta le supposte e gli sciroppi rettali con il paracetamolo - Panadol, Efferalgan. Per rafforzare l'immunità del bambino, i pediatri raccomandano un corso di assunzione di vitamine con microelementi in forma liquida.

Ai bambini immunocompromessi (HIV) viene somministrato un trattamento individuale. L'uso di immunomodulatori o immunostimolanti in terapia provoca un significativo deterioramento delle condizioni del bambino.

Herpes nei neonati e nei neonati

L'herpes è uno dei primi virus che i bambini incontrano nelle loro vite, perché quasi sempre l'infezione viene dalla madre. Per i neonati, l'infezione da herpes è considerata una delle più pericolose. Cosa fare se un bambino ha l'herpes, imparerai leggendo questo articolo

Caratteristiche di età

I virus dell'herpes sono molto furbi. Non possono fare danni, esistono nel corpo umano per il resto della loro vita, oppure possono passare dallo stadio latente allo stadio attivo e causare una malattia acuta, per poi "posare di nuovo" di nuovo. Di solito negli adulti, l'herpes compare quando l'immunità è indebolita a causa di una malattia, a causa di uno stress grave e di un sovraccarico nervoso. Nei bambini, l'herpes si sviluppa esattamente per gli stessi motivi. Tuttavia, c'è una sfumatura importante: l'immunità del bambino è immatura, è sempre un po 'indebolita.

Fino a 6 mesi, il bambino è sotto la protezione di anticorpi materni, ha un'immunità innata. Agisce bene con alcuni virus respiratori, batteri opportunisti. Tuttavia, è piuttosto difficile resistere al virus dell'herpes.

Il sistema nervoso di un bambino di età inferiore a un anno subisce costanti cambiamenti intensi. Praticamente tutte le varietà del virus dell'herpes sono neurovirulent - vivono nelle cellule del sistema nervoso, trasmettendo e diffondendosi attraverso il flusso sanguigno. Questo può avere manifestazioni estremamente negative per il sistema nervoso informe di un bambino - fino ad includere un esito fatale se si tratta di una grave infezione ereditaria congenita.

specie

Il virus herpetic più comune nei bambini è un virus del primo tipo. Si manifesta con l'apparizione sulle labbra o nell'area del triangolo naso-labiale un'eruzione evidente che assomiglia a vesciche, brufoli con contenuto acquoso.

Herpesvirus del secondo tipo - herpes genitale, i suoi bambini ricevono dalla madre: sia durante la gravidanza attraverso il flusso sanguigno uteroplacentare, o durante il parto (attraverso un canale del parto infetto). Si manifesta con una piccola eruzione lacrimale nella zona genitale, nell'ano e anche sul viso, attorno alle labbra.

L'herpes virus del terzo tipo nei bambini provoca una malattia come la varicella (varicella). La varicella è raramente diagnosticata nei neonati e nei bambini fino a un anno. Probabilmente, gli anticorpi presenti nel sangue della madre forniscono una protezione temporanea sufficiente contro il terzo virus dell'herpes.

Se la madre non ha sofferto di varicella e nella famiglia in cui c'è un neonato, il figlio maggiore si ammala, quindi con un alto grado di probabilità le briciole svilupperanno anche sintomi caratteristici della varicella.

Un neonato può infettarsi durante il parto - da una madre che, ad esempio, ha sofferto di una malattia infettiva acuta poco prima della nascita. Tale herpes nei neonati può essere molto difficile. Potrebbe essere necessario il ricovero.

Il quarto tipo di virus dell'herpes (virus Epstein-Barr) causa la mononucleosi infettiva. Il quinto tipo di virus dell'herpes è il secondo nome è citomegalovirus. Viene trasmessa dalla madre al feto, l'infezione è possibile durante il travaglio e dopo la nascita. Il sesto tipo diventa la causa della roseola o pseudorasnuha pediatrica, il settimo e l'ottavo tipo di virus herpetico non sono ben compresi. I medici suggeriscono che esiste una connessione tra la comparsa di tali virus nel corpo e la formazione di tumori maligni - sarcoma e linfomi.

Tutti i virus herpetic entrano nel corpo umano una volta nella vita. Non possono essere curati, non possono essere liberati, rimangono per sempre. Dopo una malattia acuta, si trasformano in uno stato di "sonno" latente e possono portare qualche inconveniente solo durante i periodi di effetti avversi sul corpo che danneggiano i fattori immunitari.

Trattamento di herpes in un bambino

L'herpes è la prima fra tutte le infezioni virali nell'uomo. Una caratteristica delle malattie causate dal virus dell'herpes simplex (herpex simplex) è la sconfitta della pelle, delle mucose e del sistema nervoso. Poiché il decorso più grave della malattia si osserva durante l'infezione primaria, il trattamento dell'herpes in un bambino è un compito difficile, specialmente nei bambini.

Forme e tipi

I tipi di virus dell'herpes sono diversi e causano danni a quasi tutti gli organi e sistemi. Il tipo di agente patogeno determina il quadro clinico. Il sintomo principale con cui le malattie sono combinate è una lesione della pelle, delle mucose e dei nervi dell'eruzione cutanea.

Esistono 8 tipi di virus dell'herpes:

  • I tipi 1 e 2 appartengono al gruppo dell'herpes simplex e il primo tipo causa lesioni cutanee (labbra, vicino al naso, fronte); si verifica meno frequentemente sugli organi genitali mucosi, sugli occhi, sul collo, sulle dita dei piedi e sulle mani, sulle fibre nervose.
  • Virus di tipo 3 - Varecella zoster - l'agente eziologico della varicella e l'herpes zoster.
  • L'herpes di tipo 4 è linfotropico e causa la mononucleosi infettiva.
  • Il citomegalovirus appartiene al tipo 5.
  • Il tipo 6 durante l'infanzia provoca lo sviluppo di esantema infettivo (pseudocrasse) e encefalite virale.
  • Il tipo 7 è in fase di studio, ma si nota che la sua presenza nel corpo porta alla formazione della sindrome astenica e allo sviluppo dell'oncologia nel tessuto linfoide.
  • L'herpes virus di tipo 8 si manifesta solo con uno stato immunitario fortemente ridotto: AIDS, trattamento con immunosoppressori dopo un trapianto di organi.

Herpes nei neonati

L'infezione da herpes è una delle patologie perinatali più pericolose che possono causare gravi danni al cervello e ad altri organi nei neonati. L'agente eziologico è il virus herpes simplex di tipo 1 e 2.


Esistono diversi modi di infezione:

  • Intrauterina, se la madre ha sofferto per la prima volta di un'infezione erpetica durante la gravidanza.
  • Intranatal - durante il parto, se erpetiche erpetiche sono presenti sui genitali della madre.
  • Neonatale - l'infezione del bambino si verifica nel periodo neonatale.

La mortalità dei neonati da herpes neonatale arriva al 70% e, con la sopravvivenza, il 50% dei bambini di un anno forma disturbi neurologici persistenti.

Forme di herpes nei neonati:

  • Localizzato - la lesione colpisce piccole aree della pelle o delle mucose: sul viso, sulle labbra, sulla congiuntiva degli occhi.
  • Neurologia - membrana cerebrale danneggiata. Clinicamente manifestata dallo sviluppo di meningite, encefalite. Con infezione intrauterina - idrocefalo, microcefalia, sostanze calcifiche del cervello. I sintomi neurologici non sono specifici: letargia o agitazione, pianto, rigonfiamento di una grande molla, convulsioni.
  • Il trattamento generalizzato avviene con una lesione degli organi interni, con sintomi di intossicazione caratteristici di molti processi infettivi: febbre, rigurgito, vomito, letargia, problemi respiratori (apnea, mancanza di respiro).

In alcuni neonati, l'infezione procede senza eruzioni cutanee.

motivi

L'agente eziologico è il virus herpes simplex di tipo 1 e 2. L'infezione della cellula si verifica quando la membrana esterna del virus viene inserita nella membrana cellulare. Le proteine ​​del virus, una volta nel citoplasma della cellula ospite, inibiscono la sintesi delle proteine ​​naturali e regolano il lavoro della cellula per sintetizzare i propri virus.

Le cellule infette non muoiono, continuano a vivere e il DNA del virus è presente qui. Quando attivati, i virus dell'herpes che escono dai neuroni penetrano nelle cellule epiteliali della pelle e compaiono i sintomi clinici caratteristici.

Gli anticorpi contro il virus dell'herpes persistono nel sangue durante la vita di una persona, ma possono solo inibire la sua attività, ma non prevenire le ricadute.

Modi di infezione

Il virus dell'herpes di tipo 1 è diffuso, secondo le statistiche, sono infetti più spesso e in età precoce rispetto al virus di tipo 2. È altamente contagioso e facilmente trasmissibile dal paziente al sano:

  • per via aerogenica;
  • famiglia - per contatto e attraverso articoli per la casa, igiene, giocattoli;
  • verticale - da una madre malata a un bambino durante il parto.

Il virus dell'herpes di tipo 2 viene trasmesso principalmente attraverso il contatto sessuale, e quindi l'infezione si verifica dopo l'inizio dei rapporti sessuali. La fonte dell'infezione è costituita da persone con specifiche eruzioni vescicolari e portatori che rilasciano virus nell'ambiente. Il periodo di incubazione varia da 1 a 26 giorni, ma nel caso di un decorso asintomatico, non è possibile identificare la fonte dell'infezione.

sintomi

Il quadro clinico dipende dal tipo di virus, dal momento dell'infezione, dall'età del bambino e dalla forma della malattia. Un bambino fino a 6 mesi che è allattato al seno ha anticorpi antivirali dalla madre. Quindi il titolo anticorpale diminuisce e il bambino diventa vulnerabile a un'infezione da herpes.

I sintomi di infezione da herpes della prima infezione assomigliano a ARVI. La malattia inizia acutamente con un aumento della temperatura, un deterioramento delle condizioni generali del bambino: letargia, rigurgito e rigetto del seno. Quindi dopo alcune ore, prurito e bruciore compaiono sul viso, sul collo, sugli arti, sullo sfondo dell'iperemia della pelle.

Presto ci sono più piccole bolle con un essudato trasparente. I vesci tendono a fondersi, il loro contenuto diventa torbido, cadono. Viene versato un essudato contenente milioni di virus attivi. Durante questo periodo, il paziente è più contagioso.

Quando il bambino avverte dolore e prurito, tocca le aree colpite, cerca di spremere le bolle, interrompe le croste. In questo caso, il virus può diffondersi alla mucosa della bocca, degli occhi o dell'orecchio.

Al posto di vescicole aperte rimangono ferite, che sono coperte da croste. L'erosione cutanea guarisce senza cicatrici. Il virus dell'herpes viene inviato lungo le fibre nervose ai gangli spinali, dove viene trasformato in una forma latente fino alla successiva esacerbazione.

L'herpes nei neonati è difficile, quindi richiede un trattamento etiologico immediato con farmaci antivirali nei primi giorni della malattia nella fase di replicazione dell'agente patogeno.


Avendo infettato un organismo, il virus rimane in esso per tutta la vita, e la malattia procede ciclicamente - i periodi di remissione sono sostituiti da ricadute.

effetti

Per un bambino, l'herpes è pericoloso con tali complicazioni:

  • Con l'infezione intrauterina nel neonato, sono probabili malformazioni di molti organi e sistemi.
  • Quando la forma neurologica - paralisi cerebrale, epilessia, alterazione della vista, udito, dopo un anno - ritardo dello sviluppo psicomotorio.
  • Nella forma generalizzata - danno d'organo multiplo al cuore, ai polmoni, al fegato, ai reni, spesso incompatibile con la vita.

terapia

Il trattamento delle forme locali di herpes è permesso a casa sotto la supervisione di un medico. Nel periodo iniziale della malattia, quando la temperatura regge ancora, vengono prescritti farmaci antinfiammatori e antipiretici: paracetamolo, Nurofen.

Per migliorare il sonno e ridurre l'umore allergico - antistaminici: Suprastin, Pipolfen, Diazolin.

Non è possibile lubrificare la pelle e le mucose per la lesione erpetica con soluzioni alcoliche: tintura di iodio, verde brillante, spirito canforato. Questo può causare gravi ustioni chimiche.

Si consiglia di trattare le formazioni blister sulla pelle con unguenti antivirali:

  • aciclovir;
  • Zovirax;
  • Florenalevaya;
  • Tebrofenovaya;
  • Oxolinico.

Inoltre, per accelerare il recupero prescritto:

  • Per la lubrificazione delle lesioni affette da antisettici: clorexidina, lidocaina.
  • Applicazioni con soluzioni di enzimi proteolitici che migliorano il riassorbimento del tessuto morto: lisozima, himopsina.
  • Durante il periodo di guarigione con enormi difetti della pelle per migliorare i processi rigenerativi - lubrificazione delle aree danneggiate con soluzioni di olio di vitamina A, olio di olivello spinoso e rosa canina.
  • Con frequenti recidive di infezione virale erpetica, vengono mostrati immunomodulatori - farmaci a base di interferone (Viferon, Reaferon, Leukinferon).

Il trattamento di forme gravi di infezione da herpes in un bambino viene effettuato in un ospedale.

Medicina popolare

Quando si tratta di bambini, bisogna stare molto attenti e non trattare i bambini con mezzi che la medicina ufficiale non ha approvato. Non utilizzare, anche esternamente, i componenti tossici delle piante, poiché è molto difficile seguire con precisione il dosaggio, motivo per cui è possibile l'avvelenamento.

Lo scopo dell'uso di rimedi popolari è quello di migliorare le condizioni generali del bambino: ripristinare il buon sonno, l'appetito e l'umore, che è anche importante per il recupero più veloce. Per calmare il bambino, si consiglia di migliorare il sonno, si consiglia il tè a base di melissa o menta. Preparare un bicchiere di acqua bollente 2 cucchiaini di erbe. Filtrare, dividere il contenuto in tre parti che vengono bevute durante il giorno.

Esternamente, le eruzioni erpetiche sono imbrattate con i seguenti composti:

  • In un cucchiaio di olio di girasole aggiungere 5 gocce di olio di eucalipto.
  • Patate sbucciate fresche, grattugiare la mela. La sospensione risultante viene applicata ai punti dolenti.
  • Un cucchiaino di fiori di calendula prepara 200 ml di acqua bollente. Insistere, filtrare, macchiare l'infusione delle aree interessate.

prevenzione

Il virus dell'herpes è infetto dalla stragrande maggioranza della popolazione mondiale. Con una buona immunità, molti non sono nemmeno a conoscenza della presenza dell'agente causale nei loro corpi. E solo durante il periodo di formazione dell'immunità (feto, neonati, lattanti) o durante la gravidanza in una donna, la malattia di infezione da herpes porta a tristi conseguenze.

Pertanto, le misure di prevenzione dovrebbero iniziare nella fase di pianificazione della gravidanza:

  • Esame per la presenza di infezioni nascoste, la futura mamma ha bisogno di curare malattie che possono influire negativamente sulla salute del bambino.
  • Se l'attivazione dell'herpes genitale si è verificata prima della 36a settimana di gravidanza, si raccomanda il trattamento con Acyclovir in modo che il parto passi spontaneamente.
  • In un focolaio di herpes dopo 36 settimane, i medici insistono nel dare alla luce un taglio cesareo.
  • Dopo la nascita del bambino, è importante garantire un adeguato allattamento al seno, poiché il bambino riceve anticorpi protettivi, incluso l'herpes, con il latte.
  • L'attuazione di standard di igiene generalmente accettati: piatti, asciugamani e altri oggetti personali dovrebbero essere personalizzati.
  • Limita il bambino da stretti contatti con estranei (trasporti pubblici, negozi).

Sintomi ed effetti dell'herpes nei neonati

L'infezione da herpes è una delle infezioni più comuni e quasi innocue del pianeta. Ma è un po 'herpes nei neonati, e come potrebbe il bambino essere infettato se non ha ancora 5 minuti?

Ad oggi, la medicina ha conosciuto 8 tipi di virus dell'herpes. Il più comune di questi è il primo e il secondo, che provocano il tipo di infezione labiale (herpes sulle labbra) e genitale. Un altro tipo comune di malattia è la varicella, familiare a molte persone, è la varicella. Questa malattia è anche causata dal virus dell'herpes, ma già 3 tipi.

L'herpes congenito appartiene a un certo numero di malattie infettive virali che colpiscono il corpo prima della nascita (qualsiasi tipo di particelle virali) o direttamente durante il parto (infezione da herpes genitale nella madre).

Pericolo di infezione intrauterina con herpes

Il virus dell'herpes nei suoi effetti teratogeni sull'embrione è secondo solo al virus della rosolia. Finché l'infezione è latente (nascosta), non può fare nulla per danneggiare il feto. Anche una ricaduta di qualsiasi tipo di herpes durante la gravidanza presso la gestante non è molto spaventosa per il bambino.

Un neonato può essere infettato con una probabilità dell'1% con il decorso ricorrente della malattia nella madre. Questa è la statistica che tiene conto di tutti i casi di infezione in utero o di passaggio attraverso il canale del parto (purché la donna abbia avuto in quel momento una esacerbazione della patologia nella zona intima).

La paura delle future mamme dovrebbe essere infettata dall'herpes direttamente durante la gravidanza, quando l'immunità della donna non ha ancora sviluppato anticorpi specifici contro l'agente infettivo. Inoltre, l'herpes genitale porta alle più grandi complicazioni nello sviluppo dei bambini.

Durante l'infezione iniziale di una donna incinta, la probabilità che a un bambino venga diagnosticata una malattia alla nascita (secondo vari dati statistici) è del 30-50%. Se la madre viene infettata dall'herpes durante il primo o l'ultimo trimestre, aumenta notevolmente la probabilità di aborto o aborto.

Cause di infezione

L'herpes congenito può essere diagnosticato nei neonati a causa della penetrazione del virus nel corpo attraverso:

  • genitali materni infetti, che è particolarmente probabile in modalità anidra per un lungo periodo di tempo o con rottura precoce delle membrane embrionali;
  • sistema vascolare della placenta;
  • tube di Falloppio, cioè dalla zona pelvica.

Come mostra la pratica, l'infezione seleziona la via di trasmissione placentare solo nell'8% dei casi e, di norma, si basa sui dati relativi a gravidanze con infezione primaria. L'aumento della probabilità di infezione del feto negli ultimi mesi di gravidanza è dovuto al fatto che la permeabilità aumenta nella placenta. Per questo motivo, i bambini si ammalano in circa il 40% dei casi di herpes congenito.

Un rischio ancora maggiore di infezione si verifica quando il liquido amniotico di un bambino viene ingerito - circa il 70%. Allo stesso tempo, il 100% delle donne in gravidanza ha l'herpes genitale.

Dopo il primo episodio di infezione, il corpo della donna per il resto della sua vita produrrà anticorpi protettivi che durante la prossima gravidanza proteggeranno il suo bambino se necessario. Ma i ginecologi ostetrici guardano soprattutto ai pazienti con herpes, poiché con il decorso ricorrente della malattia c'è un (anche se piccolo) rischio di aborto, disturbi dello sviluppo embrionale e indebolimento della protezione dalla placenta a causa della distruzione dei suoi vasi sanguigni.

Sintomi caratteristici nel neonato

Come menzionato sopra, durante l'infezione intrauterina del feto nell'ultimo trimestre, viene diagnosticato con varie anormalità e patologie dello sviluppo. Nel peggiore dei casi, la madre ha un aborto spontaneo.

Immediatamente nel periodo postpartum, un bambino infetto può mostrare segni della malattia e la sua natura dipende in gran parte dalla fase in cui l'embrione è stato infetto e dal tipo specifico di virus in questione.

In caso di herpes, trasmessa da madre a figlio durante il parto, il quadro clinico verrà presentato con tipiche eruzioni vescicole sulle mucose, sulla pelle dei piedi e dei palmi.

Con la trasmissione intrauterina del virus in un neonato, è possibile diagnosticare le seguenti patologie dello sviluppo degli organi interni:

  • cirrosi ed epatite;
  • infiammazione delle mucose;
  • Disturbi del SNC (micro, idrocefalo, epilessia, ecc.);
  • infiammazione dei polmoni;
  • violazioni nel sistema escretore e nelle ghiandole surrenali;
  • problemi del sensore visivo come la cataratta e il distacco della retina.

L'herpes sul labbro nei neonati, che spesso si verifica nei pazienti in età avanzata, quasi non appare. Invece, dolorose vescicole pruriginose si formano sulla mucosa della bocca (stomatite) o della gola (herpangina), come mostrato nella foto.

Oltre alle suddette violazioni, i seguenti sintomi aiutano a determinare che il bambino sia stato infettato dall'herpes:

  1. Ingiallimento della pelle al 3-4 ° giorno di nascita. Con questo sintomo, il bambino deve prima essere controllato per la presenza di un'infezione da herpes.
  2. Uno dei sintomi più importanti della malattia in un neonato è un cambiamento nel colore dell'urina in uno scuro, mentre le feci si scoloriscono.
  3. Un bambino infetto vedrà chiaramente fallimenti nel sistema nervoso centrale: eccessiva agitazione, sonnolenza costante, crampi muscolari, termoregolazione impropria. Il virus dell'herpes in un neonato può privarlo del suo appetito, che influenzerà negativamente la sua condizione generale. La debolezza del corpo può "permettere" di sviluppare una polmonite erpetica.

Se noti uno dei sintomi sopra riportati del tuo bambino, contatta immediatamente l'ospedale per la diagnosi e il trattamento efficace.

Come viene trattata l'herpes nei neonati?

L'herpes nei neonati in quasi tutti i casi richiede il ricovero in ospedale. Il medico curante prescrive i farmaci necessari per il bambino, in base al tipo di infezione e ai disturbi specifici del corpo.

Nella maggior parte dei casi, l'infezione da herpes in un bambino viene trattata con i seguenti farmaci:

  • iniezioni di aciclovir;
  • preparazioni di immunoglobuline;
  • agenti antivirali orali;
  • sostanze che impediscono la formazione di coaguli di sangue nel sangue;
  • farmaci corticosteroidi che inibiscono il danno delle cellule cerebrali (se il neonato presenta anomalie nel sistema nervoso centrale);
  • altri rimedi per i sintomi concomitanti.

conclusione

Al fine di proteggere al massimo il tuo bambino dalla nascita dalla conoscenza della malattia, i futuri genitori, in particolare le donne, dovrebbero monitorare attentamente la loro salute.

Se la futura madre ha ricadute di patologia, dovrebbe dirlo al suo ostetrico-ginecologo. Quindi verranno prese misure per prevenire la malattia.