Come usare una lampada a raggi ultravioletti per il trattamento della psoriasi

Il trattamento completo della psoriasi comprende non solo le medicine e i metodi tradizionali, ma anche i metodi di fisioterapia. Uno di questi è la terapia ultravioletta. Una lampada speciale per il trattamento della psoriasi aiuta a distruggere le cellule colpite e ottenere una remissione a lungo termine.

Come funziona la luce ultravioletta

La fototerapia, come altri metodi della medicina moderna, non guarisce completamente la malattia, dal momento che la sua origine e il suo meccanismo di sviluppo non sono completamente compresi. Ma ridurre l'attività e prolungare i periodi di remissione con una lampada per la psoriasi è abbastanza realistico. Può essere usato in terapia complessa o come metodo separato.

Con le normali procedure, una lampada al quarzo aiuta:

  • Elimina l'infiammazione, ferma la crescita delle cellule patologiche della pelle. Sotto la sua influenza, il rilascio di acetilcolina e prostaglandine, che sopprimono il processo infiammatorio.
  • Ammorbidisci ed elimina le placche psoriasiche, sbarazzati dell'accumulo di particelle morte sulla superficie della pelle.
  • Aumentare l'immunità locale. Piccole dosi di radiazioni ultraviolette stimolano la risposta immunitaria del corpo.

Perché la terapia non è prescritta immediatamente

L'uso di questo metodo per il trattamento della psoriasi è consigliabile solo nella stagione fredda, quando c'è una diminuzione dell'attività solare. In estate, la luce solare naturale è di solito sufficiente per i pazienti.

In inverno e in autunno, l'uso dei raggi UV artificiali è uno dei modi più efficaci per combattere la psoriasi.

La procedura di irradiazione UV ha controindicazioni. Inoltre, una quantità eccessiva di radiazioni ultraviolette può invecchiare prematuramente la pelle, provocare il cancro.

L'uso di psoraleni (farmaci fotosensibilizzanti) aumenta la sensibilità delle cellule ai raggi UV e provoca l'insorgenza di effetti collaterali.

  • nausea, meno spesso vomito;
  • vertigini;
  • perdita di appetito;
  • abbassare la pressione sanguigna;
  • reazioni allergiche;
  • disturbi del sonno;
  • stati depressivi;
  • l'emicrania;
  • prurito, bruciore, pelle secca;
  • cambiamenti della pigmentazione nella pelle.

Per questi motivi, la terapia UV è prescritta non immediatamente, ma in assenza dell'effetto del trattamento in altri modi.

Metodi di irradiazione e tipi di lampade

È possibile trattare la psoriasi con l'aiuto di lampade in cliniche dermatologiche ea casa.

L'intensità della radiazione, la durata e la frequenza delle procedure sono selezionate dal medico tenendo conto della gravità della malattia, del tipo di pelle, dell'età del paziente.

A seconda della localizzazione delle lesioni, vengono eseguite le procedure:

  • in cabine di tipi chiusi e aperti - per irradiazione di tutto il corpo;
  • utilizzando irradiatori hardware - per determinate aree;
  • dispositivi ad impatto locale - per zone specifiche.

Esistono 2 metodi di fototerapia:

  1. Le lunghe lunghezze d'onda dello spettro sono A, la lunghezza d'onda è 320-400 nm (fotochemioterapia o irradiazione PUVA).
  2. Le lunghezze d'onda della gamma di lunghezza d'onda 280-320 nm (terapia a banda larga, banda larga).

Utilizzo dello spettro a

Fotochemioterapia con spettro I raggi A hanno un grande effetto nella malattia grave e moderata, quando le aree colpite occupano il 20-30% della superficie corporea. Applicare questa terapia può essere in qualsiasi stadio della malattia, anche progressiva.

La radiazione PUVA è prescritta per la psoriasi - comune, volgare, pustolosa, eritrodermica, essudativa, compresa la palmo-plantare e localizzata sul cuoio capelluto. Il regime di trattamento prevede un ciclo di 15-25 procedure a intervalli di 3-4 volte a settimana.

In caso di terapia PUVA, vengono utilizzati farmaci fotosensibilizzanti (compressi o esterni), che il paziente impiega 2 ore prima dell'inizio della procedura. È la combinazione di psoraleni e raggi UV che ti permette di ottenere rapidamente un buon risultato, ma causa pericolosi effetti collaterali.

La fotochemioterapia viene spesso eseguita in apposite cabine o installazioni con uno schermo, all'interno del quale si trovano le lampade. Questo ti permette di influenzare la pelle di tutto il corpo o le sue singole aree.

Applicazione spettro B

La fototerapia a onda stretta con raggi B dello spettro con una lunghezza d'onda di 311 nm è una procedura più sicura senza praticamente effetti collaterali. La lampada al quarzo colpisce la pelle interessata sugli strati superficiali, senza intaccare il corpo nel suo insieme.

I raggi ultravioletti hanno una bassa capacità penetrante e agiscono solo sulle cellule dell'epidermide, dei vasi sanguigni e delle fibre nervose del derma. Questo metodo di trattamento della psoriasi ha un minimo di effetti collaterali, quindi è prescritto a bambini di 5 anni e donne in gravidanza e in allattamento. Il corso consiste in 20-30 procedure per 3-5 giorni a settimana.

In molti casi, il trattamento con una lampada UV combina l'uso dei raggi dello spettro A e B. Ciò aumenta l'efficienza e dà migliori risultati. Il metodo selettivo (una combinazione di raggi di diverse lunghezze) è utile per moderate eruzioni cutanee di psoriasi semplice ed essudativa.

Illuminatori per uso domestico

Le lampade domestiche portatili hanno molte varietà, ma il principio di funzionamento è lo stesso con i dispositivi medici. Sono facili da usare e adatti a persone di qualsiasi statura e tipo di pelle. I vantaggi del trattamento al quarzo a casa sono che non è necessario recarsi in ospedale.

L'efficacia del trattamento durante l'utilizzo di lampade per uso domestico aumenta a causa del fatto che la procedura può essere eseguita a casa immediatamente dopo la doccia. Tuttavia, si consiglia di utilizzare tali dispositivi solo su piccole aree della pelle colpite da psoriasi.

Le lampade portatili più popolari ed efficienti:

  • Dermalayt;
  • Ultramig;
  • Psoriasi-UFIK;
  • pettine antipsoriasi.

Posso nominare me stesso la fototerapia

Prima dell'irradiazione UV, il paziente deve sottoporsi a una serie di studi per eliminare le controindicazioni a questo tipo di trattamento. Solo un medico può fare una diagnosi, prescrivere un corso di procedure, determinarne la durata e la frequenza. Inoltre, lo specialista deve monitorare il trattamento dall'inizio alla fine, osservando i risultati.

Quando non puoi applicare la fototerapia

Le controindicazioni includono:

  • lupus eritematoso sistemico;
  • la tubercolosi;
  • malattie genetiche con pronunciata pigmentazione di origine naturale;
  • Sindrome di Gorlin-Goltts;
  • intolleranza individuale ai raggi UV;
  • tumori maligni sul corpo;
  • patologia dei reni e del fegato;
  • malattie cardiovascolari;
  • malattia della tiroide e diabete;
  • afachia, cataratta, altre malattie oftalmologiche;
  • età fino a 2 anni.

La ricezione simultanea di radiazioni UV e farmaci fotosensibilizzanti è proibita durante la gravidanza e l'allattamento.

Precauzioni di sicurezza e ulteriori raccomandazioni

Durante il corso del trattamento, è estremamente importante non violare le norme e le prescrizioni del medico, per osservare le regole di sicurezza:

  • per un impatto minimo sulla retina, gli occhiali devono essere indossati;
  • È importante coprire tutte le aree di pelle sana o trattarle con un alto grado di protezione solare, prestando particolare attenzione all'area inguinale, spalle, viso;
  • per evitare scottature, è necessario seguire la tecnica di sicurezza della lampada;
  • Non dimenticare le controindicazioni.

Prima della procedura è necessario pulire la pelle dalla sporcizia. Dopo l'irradiazione, la pelle viene inumidita con una crema o viene applicato un rimedio esterno per la psoriasi.

A osservanza di tutte le raccomandazioni del dottore le radiazioni ultraviolette mostrano l'efficienza alta. Nel 70-90% dei pazienti si riscontra una notevole diminuzione dell'intensità dei sintomi della malattia.

Top 4 migliori lampade per il trattamento della psoriasi

Buona giornata a tutti Oggi ti dirò quali lampade per il trattamento della psoriasi sono considerate le più efficaci. Non sarà possibile curare completamente la malattia, ma è possibile mantenerla in remissione il più a lungo possibile. E l'ultravioletto ti aiuterà con questo.

Non raccomando questo trattamento da solo, come con un eccesso di luce ultravioletta, la vostra pelle reagirà ancora peggio. Tali raggi causano l'invecchiamento precoce dell'epidermide e possono aumentare il rischio di cancro. Per aumentare la sensibilità alla terapia UV, i medici prescrivono i psoraleni al paziente.

In che modo la luce ultravioletta aiuta nel trattamento della psoriasi?

Per iniziare è di parlare dei tipi di tale esposizione. I raggi UV possono essere di diversi tipi:

  • Alfa-ultravioletto, che si basa sull'uso di psoraleni. Il dosaggio viene calcolato individualmente per ciascun paziente.
  • Beta-ultravioletto che distrugge le cellule anormali (che proliferano attivamente), così come una risposta immunitaria correttiva. Affinché la pelle acquisisca un aspetto normale, è necessario sottoporsi a circa 20-30 procedure. Spesso dopo questo, l'epidermide viene eliminata e la psoriasi entra in uno stadio di remissione persistente.

Per tale terapia, ci sono strutture e dispositivi speciali per l'esposizione sia a casa che a casa. Ci sono persino intere cabine che consentono a tutto il corpo di essere esposto all'esposizione ai raggi ultravioletti contemporaneamente.

I NOSTRI LETTORI RACCOMANDANO!

Prurito, desquamazione, arrossamento e altri sintomi vanno via! I nostri lettori stanno già utilizzando questo metodo. Leggi di più...

Assicurati di coprire le aree che sono molto sensibili alle radiazioni: viso, spalle, inguine e occhiali speciali sono indossati sugli occhi.

Lampade per il trattamento della psoriasi a casa

Nonostante la grande varietà di lampade UV, la loro azione è la stessa /

Irradiatore Dermalight

Questo è un dispositivo estraneo della nota azienda Philips, ha una lunghezza d'onda di 311 nm con una lampada a forma di U (9 W). Grazie a questo dispositivo può essere raggiunto:

  1. Ridurre il processo infiammatorio;
  2. Migliora l'immunità cutanea;
  3. Interrompe la rapida divisione delle cellule della pelle.

Se usato correttamente, il dispositivo si ammorbidirà gradualmente e sbiadirà più di 15-30 procedure, la desquamazione e il prurito scompariranno. In una settimana devi fare 3-4 procedure. Puoi acquistare Dermalight in una farmacia o nel negozio online ZdravZona tramite il link.

Dispositivo UV domestico "Ultramig"

Prodotto a San Pietroburgo dalla compagnia "Chronos", ma la lampada acquista ancora dalla ditta Philips. Questo è un dispositivo leggero e di piccole dimensioni con una lunghezza d'onda di 311 nm, che viene posizionato sul tavolo o sul pavimento. Non è necessario tenerlo sempre tra le mani, basta rivolgersi all'irradiatore dell'area problematica.

Grazie a questo dispositivo, un'ampia area interessata può essere esposta alle radiazioni: fianchi, addome, schiena. Il dispositivo è anche piuttosto costoso - da 17 mila rubli.

Lampada psoriasi UFIC

La lampada a lunghezza d'onda da 311 nm è uno dei dispositivi UV più diffusi. Con questa lampada puoi trattare le lesioni cutanee locali. Il vantaggio di un tale dispositivo è un piccolo costo (4.500-6.000 rubli).

Pettine antipsoriase

Destinato al trattamento della psoriasi in testa. Se le procedure vengono eseguite 3-4 volte a settimana, allora il numero di placche psoriasiche può essere significativamente ridotto. Secondo le recensioni dei pazienti, un risultato positivo, se usato correttamente, è stato riscontrato nell'85% dei casi.

Il pettine dovrebbe essere usato come segue:

  • La prima procedura dovrebbe durare non più di 30 secondi;
  • Se non c'è rosso sul cuoio capelluto, allora puoi ripetere la sessione dopo un giorno;
  • Ogni procedura è prolungata di 30 secondi;
  • Il dispositivo UV deve essere tenuto in modo che tocchi il più possibile l'area della testa;
  • Per influenzare in modo uniforme l'epidermide della testa, il dispositivo deve essere pettinato da sinistra a destra e quindi nella direzione opposta. Completa la procedura pettinando contro la crescita dei capelli.

Il pettine può essere rimosso. Ciò renderà più facile il trattamento dell'area parotidea e dell'area frontale.

Ricordate! Il corpo (in un'area interessata) può essere processato per un totale di non più di tre minuti. La testa può essere irradiata per non più di 15 minuti.

Se si nota rossore o brucia, allora il tempo della procedura deve essere ridotto o addirittura interrotto, quindi consultare uno specialista. Forse stai facendo qualcosa di sbagliato.

La terapia UV ha controindicazioni?

L'irradiazione con l'aiuto di qualsiasi lampada è vietata alle persone con:

  • dermatomiosite;
  • sindrome di gorlin;
  • porfiria (malattia da porfirina);
  • intolleranza ai raggi ultravioletti;
  • lupus eritematoso sistemico;
  • tumori maligni e condizioni precancerose.

La terapia con psoraleni e alfa non deve essere somministrata a madri in allattamento e in attesa, a persone che soffrono di cataratta, problemi di fegato / reni.

Inoltre, una controindicazione all'esecuzione dell'irradiazione UV sta prendendo farmaci contenenti arsenico e l'assenza della lente dell'occhio.

Prima di iniziare tutte le procedure, dovresti essere esaminato e testato: biochimica del sangue, analisi delle urine.

Su questo, cari lettori, è tutto sulle lampade per il trattamento della psoriasi. Condividi le informazioni con gli amici nei social network. Forse qualcuno che ti aiuterà con questo. Ti benedica!

Lampade psoriasi

La psoriasi è una malattia incurabile, che colpisce principalmente la pelle. Con l'aiuto della terapia corretta, si può ottenere una remissione stabile a lungo termine. Uno dei metodi terapeutici per la psoriasi è considerato la terapia della luce. L'essenza del lavoro della psoriasi sta nell'effetto del flusso dei raggi ultravioletti sulla pelle colpita. Questo metodo non ha praticamente controindicazioni. Per l'efficacia nel trattamento della psoriasi, si raccomanda di applicare la fototerapia insieme alla terapia farmacologica.

Varietà di irradiatori

Per il trattamento della psoriasi, la terapia della luce utilizza la radiazione ultravioletta della lunghezza d'onda desiderata. Sotto l'influenza della radiazione, la crescita intensiva delle cellule della pelle e il processo di esfoliazione sono inibiti. Per l'efficacia del trattamento della psoriasi, si raccomanda l'uso regolare di una lampada a raggi ultravioletti. La fototerapia dovrebbe avvenire solo come prescritto e sotto la stretta supervisione di un medico.

Data la gamma, tutti i raggi ultravioletti sono classificati:

  • intervallo A e onda lunga;
  • gamma B e onde medie;
  • Banda C e onda corta.

Anni di ricerche hanno dimostrato la sicurezza e le prestazioni di una lunghezza d'onda di 311 nm. Praticamente non provoca arrossamento della pelle.

La lampada a raggi ultravioletti può essere utilizzata per il trattamento della psoriasi a casa e in ospedale.

Per il trattamento della psoriasi, di norma, vengono utilizzate le seguenti lampade UV:

  1. Utilizzando la radiazione a banda larga e i raggi dell'intervallo A, una lunghezza di 350 nm.
  2. Applicazione di radiazioni a banda stretta e spettro B a 311 nm.
  3. Con una tecnica combinata, utilizzando onde medie e onde lunghe e raggi.

Le caratteristiche distintive delle lampade UV sono elencate nella tabella.

Tecnica a banda larga

Radiazione a banda stretta

Tecnica combinata

Le aree affette con pelle cheratinizzata interferiscono con la penetrazione dei raggi ultravioletti. Per questo motivo, tali aree devono essere trattate con un agente cheratolitico prima della procedura. La durata del corso è di 30 sessioni.

Il corso del trattamento consiste in 3 sessioni che vengono svolte per 7 giorni. Le onde ultraviolette di questo spettro non alterano il metabolismo cellulare di aree cutanee sane e non provocano disidrosi. Queste lampade sono efficaci per il trattamento della psoriasi, che ha colpito solo piccole aree del corpo.

Utilizzato efficacemente nella psoriasi, colpisce una parte significativa del corpo. Per neutralizzare gli effetti negativi di grandi dosi di radiazioni ultraviolette sul corpo, il medico prescrive farmaci topici che nutrono e idratano la pelle. I prodotti topici devono essere selezionati solo da un medico in base ai risultati dei test di sensibilità della pelle.

Il medico sceglierà individualmente quale lampada UV sarà efficace per il trattamento della psoriasi.

Vantaggi della tecnica

I raggi UV inibiscono la crescita intensa delle cellule della pelle colpite e aiutano a combattere l'infiammazione grave. Di norma vengono utilizzate lampade a raggi ultravioletti a banda stretta per curare la psoriasi. Tuttavia, hanno un costo molto alto. Il principale vantaggio di una lampada UV blu nella psoriasi è il basso rischio di ustioni.

Evidenzia i seguenti vantaggi dell'utilizzo di una lampada UV per curare la psoriasi a casa:

  • facile da usare;
  • una piccola lista di controindicazioni;
  • basso costo;
  • la capacità di condurre sessioni in qualsiasi momento.

A osservanza delle istruzioni e raccomandazioni del dottore di UF di una lampada assolutamente al sicuro.

Controindicazioni ultraviolette

Nonostante l'efficacia dell'applicazione, le lampade UV non sono adatte a tutti i pazienti.

L'ultravioletto è controindicato:

  1. I bambini di età inferiore ai 3 anni.
  2. Paziente oncologico
  3. Pazienti con psiche gravemente compromessa.
  4. Proprietari di pelle di tipo 1 con Fitzpatrick: albini, pazienti con i capelli rossi con pelle bianca soggetta a pigmentazione.
  5. Pazienti con saterosclerosi, epatite, pancreatite, tubercolosi, malattie del fegato e dei reni, ulcere.
  6. Dopo un attacco di cuore.
  7. Le persone con ipertensione, cachessia, ipertiroidismo.

Le donne nel periodo di gravidanza dovrebbero usare la fototerapia con cautela e interrompere il trattamento quando si verificano reazioni negative all'organismo. Il medico, prima della nomina della fototerapia, invia il paziente per l'esame, al fine di escludere eventuali controindicazioni.

Classificazione degli irradiatori

Tutti i dispositivi utilizzati per il trattamento della psoriasi sono divisi in stazionari e portatili.

Mangime stazionario

Se la malattia colpisce una vasta area della pelle, il medico prescrive la terapia della luce in un ambiente ospedaliero. Il paziente deve essere in tali situazioni sotto la supervisione di un medico. Di norma, per il trattamento vengono utilizzate cabine speciali, in cui sono inseriti pannelli di lampade che consentono di coprire la pelle di una persona nella sua piena altezza. Queste cabine sono:

  • orizzontale. Il paziente viene trattato sdraiato;
  • verticale. In questo caso, il paziente si trova in una posizione eretta.

Inoltre, i mangimi fissi si distinguono per dimensioni e potenza. Per l'esposizione locale, vengono utilizzate 2-6 lampade e per l'irradiazione di più aree, fino a 10 pezzi.
Le cabine, di regola, usano una tecnica combinata e combinano travi medie e lunghe. Il medico individua individualmente un programma di irradiazione, in cui vengono calcolati la potenza e la durata necessarie della procedura.

Feed portatili

Le lampade portatili di solito usano onde strette e larghe. I principali vantaggi di tali dispositivi sono le ridotte dimensioni e la capacità di utilizzo a casa. Il medico calcolerà la potenza necessaria per il trattamento e, con l'aiuto di un sensore di temperatura, viene impostata la durata richiesta per la procedura.

I principali vantaggi degli irradiatori portatili:

  • Ha un effetto locale e riduce al minimo la possibilità di esposizione di aree cutanee sane;
  • c'è un'opportunità per eseguire procedure mediche a casa;
  • facilità d'uso;
  • efficacemente usato per curare qualsiasi tipo e grado di malattia;
  • grazie alla mobilità, la terapia non può essere interrotta durante il viaggio.

Per aumentare l'efficienza, si consiglia di fare il bagno o la doccia prima dell'irradiazione. I raggi penetrano meglio nella pelle pulita.

Per le grandi aree colpite, i dispositivi portatili non sono sempre convenienti perché non sono in grado di coprire l'intera area della pelle. inoltre, alcuni modelli devono essere tenuti con le mani, il che è una seccatura per il paziente.

Con la sconfitta della malattia del cuoio capelluto i dispositivi portatili potrebbero non essere efficaci, in quanto i capelli possono interferire con la penetrazione diretta dei raggi.

Efficace attrezzatura per il trattamento della psoriasi

Gli irradiatori UV sono fabbricati in molti paesi. La principale differenza è la qualità e l'usabilità.

Irradiatore "Dermalight"

Questo dispositivo portatile palmare prodotto da Philips. L'irradiatore applica un intervallo di lunghezza d'onda di 311 nm. Effetto positivo sulle cellule della pelle con danni minimi al corpo.

Il dispositivo è caratterizzato dai seguenti effetti:

  • riduce l'infiammazione;
  • attiva il sistema immunitario;
  • impedisce la diffusione della malattia nella zona vicina della pelle.

Il dispositivo elimina il prurito, oltre a desquamazione della pelle, provoca scottature delle placche psoriasiche. L'irradiazione viene effettuata 3-4 volte a settimana. Per ottenere l'effetto, è necessario eseguire 15-30 procedure. Sulle placche psoriasiche non dovrebbero essere colpite più di 3 minuti. Per la psoriasi del cuoio capelluto, la durata della sessione di irradiazione non deve superare i 15 minuti.

Un buon risultato sarà raggiunto con tutte le regole di utilizzo. L'uso del dispositivo Dermalight per il trattamento della psoriasi lascia recensioni prevalentemente positive sui forum.

L'irradiatore "Ultramig"

Questo dispositivo portatile è prodotto da Chronos. Il dispositivo ha un design semplice che consente di eseguire personalmente le procedure. Il dispositivo può essere installato sul tavolo o sul pavimento, quindi non è necessario tenerlo in mano. Ultramigh è caratterizzato da un ampio raggio di irradiazione e una maggiore potenza. A causa di ciò, è possibile coprire in un'unica procedura una superficie significativa della pelle della pelle danneggiata dalla psoriasi.

Prima della procedura è necessario pulire la pelle. In dotazione con la lampada sono occhiali di sicurezza speciali che devono essere indossati prima di utilizzare il dispositivo. Per evitare effetti collaterali, dovresti seguire tutte le raccomandazioni del medico curante.

Pettine irradiante per curare la psoriasi della testa

Tale spazzola ultravioletta è dotata di 2 lampade. Per risultati efficaci, un pettine dovrebbe essere usato fino a 4 volte a settimana.

Le principali raccomandazioni per l'uso dei pettini UV per la terapia:

  1. Indipendentemente dal grado di danno, la prima procedura non dovrebbe durare più di 30 secondi. La durata della procedura dovrebbe essere aumentata gradualmente di 30 secondi.
  2. La seconda procedura è consigliata un giorno dopo la prima sessione.
  3. Pettine situato a una distanza di oltre 2 cm dalla pelle.
  4. Pettine per capelli lasciato a destra e viceversa.
  5. Ogni procedura dovrebbe essere completata movimenti nella direzione della crescita dei capelli inversa.
  6. Per elaborare siti senza capelli, senza usare un ugello con i denti.

Una comoda forma di pettine consente di catturare aree significative della pelle danneggiata dalla psoriasi.

L'uso di lampade a raggi ultravioletti in combinazione con la terapia farmacologica consente di ridurre le spiacevoli manifestazioni della malattia e di ottenere una remissione stabile. Per l'efficacia del trattamento dovrebbe seguire tutte le prescrizioni del medico.

Illuminatori di psoriasi: condivisione della conoscenza

Alcune persone soffrono di dermatite, di cui è completamente impossibile liberarsi. Estendere la remissione della malattia usando vari metodi, inclusa l'esposizione ai raggi ultravioletti. Prima di utilizzare gli irradiatori per il trattamento della psoriasi, è necessario assicurarsi che non vi siano controindicazioni.

Brevemente sulla psoriasi

La particolarità di questa malattia dermatologica sta nel fatto che le cellule immunitarie considerano erroneamente la pelle del corpo come un tessuto estraneo. Tale reazione provoca un'aumentata proliferazione delle cellule epidermiche e quindi la loro infiammazione, ridimensionamento e ulteriore esfoliazione.

La malattia non ha ancora un trattamento efficace che consentirebbe a una persona di liberarsi completamente di tale malattia. A questo proposito, le principali tecniche terapeutiche sono mirate esclusivamente a ridurre i sintomi pronunciati e l'introduzione della malattia nella fase di remissione stabile.

A causa della mancanza di ricerca e di possibilità inefficaci della terapia farmacologica, la fototerapia è ampiamente utilizzata per combattere la psoriasi, in particolare la radiazione ultravioletta, che colpisce specificamente la struttura del DNA della pelle. I raggi ultravioletti colpiscono localmente le placche psoriasiche, rallentando la crescita delle cellule della pelle e la loro successiva infiammazione. Di conseguenza, la progressione della malattia viene inibita e i tessuti interessati sono naturalmente rinnovati.

Naturalmente, gli irradiatori non garantiscono il pieno recupero da questo disturbo, ma riducono adeguatamente il periodo di riacutizzazioni, aumentando al contempo la durata della remissione.

In che modo la luce ultravioletta aiuta nel trattamento della psoriasi?

Per iniziare è di parlare dei tipi di tale esposizione. I raggi UV possono essere di diversi tipi:

  • Alfa-ultravioletto, che si basa sull'uso di psoraleni. Il dosaggio viene calcolato individualmente per ciascun paziente.
  • Beta-ultravioletto che distrugge le cellule anormali (che proliferano attivamente), così come una risposta immunitaria correttiva. Affinché la pelle acquisisca un aspetto normale, è necessario sottoporsi a circa 20-30 procedure. Spesso dopo questo, l'epidermide viene eliminata e la psoriasi entra in uno stadio di remissione persistente.

Per tale terapia, ci sono strutture e dispositivi speciali per l'esposizione sia a casa che a casa. Ci sono persino intere cabine che consentono a tutto il corpo di essere esposto all'esposizione ai raggi ultravioletti contemporaneamente.

Assicurati di coprire le aree che sono molto sensibili alle radiazioni: viso, spalle, inguine e occhiali speciali sono indossati sugli occhi.

Principi di trattamento con irradiatori

Un ruolo importante nel trattamento della psoriasi svolge una consultazione con uno specialista competente. Dopo un esame completo, può essere prescritto un trattamento ambulatoriale e una terapia ospedaliera. La scelta dei metodi e del dispositivo specifico dipende dall'area totale e dalla profondità della lesione della pelle, dal decorso e dalla frequenza della malattia.

Tipi di irradiatori

Attualmente vengono utilizzati 2 tipi di lampade:

È stato registrato il fatto che si sono verificate ustioni UV ed eritema, nonché lo sviluppo dell'oncologia quando si utilizzano lampade con lunghezza d'onda inferiore a 300 nm.

A sua volta, la radiazione a banda stretta consente di aumentare l'intensità, la durata e il numero di procedure necessarie. Tali opportunità portano a ridurre al minimo il corso terapeutico e la riserva di remissione aumenta fino ad un anno, senza richiedere ulteriori interventi.

Caratteristiche della terapia degli irradiatori ad onda larga

Un irradiatore UV a banda larga si distingue per raggi di una lunghezza di 350 nm. In quasi il 100% dei casi clinici, le onde di questo spettro provocano ulteriori danni alla pelle. Le cellule cornee affette da psoriasi sono un ostacolo per l'ultravioletto.

Su questa base, prima di eseguire la fototerapia, le aree cutanee danneggiate devono essere trattate con mezzi che abbiano un effetto cheratolitico, cioè in grado di ammorbidire lo strato corneo dell'epidermide. Il corso dell'esposizione terapeutica alle lampade a banda larga è di 25-30 sessioni.

Caratteristiche dell'esposizione ad onde strette

Le lampade per il trattamento della psoriasi a banda stretta sono simili agli emettitori a banda larga dal dosaggio iniziale di radiazioni. È importante che per la terapia a onda stretta vengano utilizzati raggi dello spettro B con una lunghezza di 310 nm. Il corso standard di trattamento con tali lampade è di 3 sessioni durante la settimana.

Una caratteristica distintiva di questa radiazione è l'assenza di influenza dei raggi sul metabolismo cellulare della pelle intatta. Questa tecnica è ampiamente utilizzata nei pazienti con placche psoriasiche minori, poiché la gamma di raggi a banda stretta indolore e quanto prima possibile cancella le aree interessate dell'epidermide.

Usando una tecnica di combinazione

Questo metodo fisioterapico consiste nell'uso congiunto di raggi UV a onda corta e lunga. Questa combinazione insolita ha un effetto più efficace, consentendo di pulire il tessuto sull'area del corpo del paziente dal 10%. L'effetto aggressivo di un aumento del dosaggio della luce ultravioletta è facilmente neutralizzabile grazie a preparazioni che hanno un effetto nutriente e idratante.

Questi emollienti dovrebbero essere selezionati esclusivamente dal dermatologo dopo aver condotto dei test per determinare il livello di sensibilità della pelle di un particolare paziente.

Il metodo di combinazione dei raggi ultravioletti è usato per trattare i pazienti con la forma più grave di psoriasi, il cosiddetto eritroderma. In questo caso, in combinazione con la fototerapia, è comune usare prodotti cosmetici medicati prescritti da un medico.

Classificazione degli irradiatori per il trattamento della psoriasi

Gli irradiatori sono divisi in:

  • Stazionario. Questi sono dispositivi abbastanza ingombranti che sono difficili da spostare. Sono cabine o pannelli in cui sono incorporate lampade con la necessaria frequenza di radiazioni ultraviolette.
  • Portable. Questo apparecchio per l'uso in casa. Sembra una lampada. Ma la sua differenza dal solito è che irradia l'ultravioletto. I mangimi portatili sono di piccole dimensioni, il che li rende facili da trasportare. Per facilità d'uso, dotato di un timer, blocco da on e off, protezione contro i picchi di tensione nell'alimentazione.

Le lampade sono integrate in ogni feed. A seconda del livello richiesto di generazione del loro spettro di radiazioni, i dispositivi sono divisi in 2 tipi:

  • Onda larga Lavorare nell'intervallo di 295-300 nanometri. Utilizzato nella pratica medica nella maggior parte dei casi.
  • Uzkovolnovye. Operare entro 311 nanometri. Queste sono onde corte.

Gli irradiatori a lampada a onda stretta si differenziano per il loro costo elevato, quindi la scelta nel trattamento della psoriasi cade più spesso sul primo tipo di irradiatori.

Tuttavia, quelli brevi quasi non causano reazioni avverse (eritema, ustioni UV o cancro della pelle) all'esposizione eccessiva o aggressiva alle radiazioni ultraviolette.

In questo tipo di irradiatori, è possibile regolare l'intensità, la durata e il numero di procedure necessarie, il che aiuta a ridurre il corso del trattamento. Inoltre, se esposti a onde corte sulle aree della psoriasi colpite della pelle, i pazienti hanno la possibilità di essere nella fase di remissione della malattia per circa un anno senza trattamento aggiuntivo.

Lampade per il trattamento della psoriasi a casa

Nonostante la grande varietà di lampade UV, la loro azione è la stessa /

Irradiatore Dermalight

Questo è un dispositivo estraneo della nota azienda Philips, ha una lunghezza d'onda di 311 nm con una lampada a forma di U (9 W). Grazie a questo dispositivo può essere raggiunto:

  1. Ridurre il processo infiammatorio;
  2. Migliora l'immunità cutanea;
  3. Interrompe la rapida divisione delle cellule della pelle.

Se usato correttamente, il dispositivo si ammorbidirà gradualmente e sbiadirà più di 15-30 procedure, la desquamazione e il prurito scompariranno. In una settimana devi fare 3-4 procedure. Puoi acquistare Dermalight in una farmacia o nel negozio online ZdravZona tramite il link.

Dispositivo UV domestico "Ultramig"

Prodotto a San Pietroburgo dalla compagnia "Chronos", ma la lampada acquista ancora dalla ditta Philips. Questo è un dispositivo leggero e di piccole dimensioni con una lunghezza d'onda di 311 nm, che viene posizionato sul tavolo o sul pavimento. Non è necessario tenerlo sempre tra le mani, basta rivolgersi all'irradiatore dell'area problematica.

Grazie a questo dispositivo, un'ampia area interessata può essere esposta alle radiazioni: fianchi, addome, schiena. Il dispositivo è anche piuttosto costoso - da 17 mila rubli.

Lampada psoriasi UFIC

La lampada a lunghezza d'onda da 311 nm è uno dei dispositivi UV più diffusi. Con questa lampada puoi trattare le lesioni cutanee locali. Il vantaggio di un tale dispositivo è un piccolo costo (4.500-6.000 rubli).

Pettine antipsoriase

Destinato al trattamento della psoriasi in testa. Se le procedure vengono eseguite 3-4 volte a settimana, allora il numero di placche psoriasiche può essere significativamente ridotto. Secondo le recensioni dei pazienti, un risultato positivo, se usato correttamente, è stato riscontrato nell'85% dei casi.

Il pettine dovrebbe essere usato come segue:

  • La prima procedura dovrebbe durare non più di 30 secondi;
  • Se non c'è rosso sul cuoio capelluto, allora puoi ripetere la sessione dopo un giorno;
  • Ogni procedura è prolungata di 30 secondi;
  • Il dispositivo UV deve essere tenuto in modo che tocchi il più possibile l'area della testa;
  • Per influenzare in modo uniforme l'epidermide della testa, il dispositivo deve essere pettinato da sinistra a destra e quindi nella direzione opposta. Completa la procedura pettinando contro la crescita dei capelli.

Il pettine può essere rimosso. Ciò renderà più facile il trattamento dell'area parotidea e dell'area frontale.

Ricordate! Il corpo (in un'area interessata) può essere processato per un totale di non più di tre minuti. La testa può essere irradiata per non più di 15 minuti.

Se si nota rossore o brucia, allora il tempo della procedura deve essere ridotto o addirittura interrotto, quindi consultare uno specialista. Forse stai facendo qualcosa di sbagliato.

Pro e contro degli irradiatori

Vantaggi di un mangime fisso:

  • C'è un'opportunità durante la procedura per stare in piedi e mentire.
  • Copre allo stesso tempo estese aree della pelle colpite da psoriasi (da 20 cm a 50 cm).
  • Se è possibile utilizzare i pannelli fissi, possono essere collocati a casa.
  • Fiducia che il dispositivo è efficace, dal momento che la procedura viene eseguita da specialisti in regime ambulatoriale, e ha già aiutato molti pazienti.
  • Puoi scegliere un pannello con la circonferenza e il potere necessari per una persona che soffre di psoriasi.

Svantaggi di un mangime fisso:

  • Se solo l'irradiatore nella forma di una cabina è disponibile, allora per sottoporsi a un corso di fototerapia, il paziente deve recarsi in una struttura medica, che richiede una notevole quantità di tempo e sforzi;
  • I pannelli non possono essere presi durante un viaggio. Una persona sottoposta a trattamento per la psoriasi non è libera nei suoi movimenti su lunghe distanze.

Vantaggi di un feed portatile:

  • Puoi portare con te un viaggio, che contribuisce all'assenza di violazioni nel programma del corso di fototerapia.
  • Una persona non è legata a un luogo particolare.
  • Non c'è bisogno di passare molto tempo a visitare una struttura medica.
  • Rischio di radiazioni minime per una pelle sana.
  • Gli irradiatori portatili sono dotati di funzionalità aggiuntive. Ad esempio, un timer o una protezione contro l'accensione del dispositivo da parte di un bambino.

Svantaggi di un feed portatile:

  • Il dispositivo deve essere sempre tenuto in mano, il che provoca inconvenienti durante l'uso. Puoi stancarti rapidamente.
  • Allo stesso tempo copre piccole aree del corpo, il che porta a difficoltà nel processo dell'auto-fototerapia, se la psoriasi colpisce una grande parte della pelle.
  • Puoi incappare in un falso. La scelta di un irraggiatore portatile deve essere affrontata con una grande quota di responsabilità, dal momento che è possibile acquistare i prodotti di un produttore senza scrupoli. È necessario raccogliere molte recensioni affidabili dei clienti del dispositivo selezionato prima di decidere di acquistarlo.
  • La potenza di un mangime portatile non è sufficiente per influenzare le aree ruvide della pelle (piedi e gomiti).

Come usare

Per non affrontare conseguenze e complicazioni negative, il paziente deve prestare attenzione quando si lavora con le radiazioni ultraviolette. Per fare ciò, seguire le seguenti regole:

  • il dispositivo include 30 secondi prima della procedura;
  • il trattamento di piccole aree di pelle spende circa 1-1,5 minuti, ma non più;
  • prima del trattamento eliminare squame, cosmetici e sporco;
  • durante il trattamento non prenda fotosensibilizzanti e acido salicilico, perché riducono l'efficacia delle misure terapeutiche;
  • il cuoio capelluto viene trattato per 5-6 minuti.

In questo caso, il paziente deve coprire l'area del capezzolo e il viso con un panno o un asciugamano. Si raccomanda di utilizzare una terapia combinata, in cui l'esposizione alternata a lampade ultraviolette con onde lunghe e medie. Nella maggior parte dei casi, tale trattamento al quarzo viene effettuato in un ospedale per il trattamento di estese lesioni cutanee psoriasiche. In questo caso, la pelle è protetta per mezzo di uso esterno: crema, gel o unguento.

Controindicazioni Fototerapia

Prima del trattamento con irradiazione UV, è molto importante essere esaminati da un medico, questo aiuterà ad eliminare possibili controindicazioni e ridurre il rischio di effetti collaterali. Le controindicazioni includono quanto segue:

  • la presenza di oncologia;
  • il lupus;
  • ferite aperte sul corpo;
  • reazione allergica all'ultravioletto;
  • infezioni purulente;
  • la gravidanza;
  • patologia dei reni e del fegato.

Oltre alla fototerapia, altri metodi fisioterapeutici di trattamento sono ampiamente utilizzati nella moderna pratica medica. Questi includono:

  • trattamento della psoriasi con un laser;
  • ozonoterapia per la psoriasi (uso del gas);
  • crioterapia per la psoriasi (trattamento a freddo);

Anche i buoni risultati sono dati da tali metodi di trattamento:

  • autoemoterapia per la psoriasi (purificazione del sangue);
  • trattamento apiterapico della psoriasi (uso di prodotti apistici).

La fototerapia è un ottimo modo per affrontare una malattia come la psoriasi. L'uso di lampade UV ha molti vantaggi. Tuttavia, è necessario condurre sessioni sotto stretto controllo medico. Ciò eliminerà lo sviluppo di effetti collaterali e fornirà una remissione stabile per molto tempo.

Precauzioni di sicurezza

Per evitare una reazione negativa sulla pelle, è necessario scegliere il dosaggio ottimale di irradiazione UV. Per questo motivo, la prima procedura non dovrebbe durare più di 20 secondi. Quando questa sessione passa senza la comparsa di irritazione e arrossamento sulla pelle, il tempo della procedura aumenta di 10 secondi. Durante il periodo di trattamento, è necessario seguire alcune raccomandazioni, che includono:

  • il trattamento con quarzo nella psoriasi viene effettuato ogni 3 giorni;
  • per proteggere la pelle sana utilizzare una crema protettiva o coprirli con un panno;
  • in presenza di ipersensibilità della pelle, la terapia viene eseguita secondo uno schema che il medico ha preparato individualmente per il paziente;
  • le misure terapeutiche vengono interrotte se compare un rossore sulla pelle che non va via e aumenta;
  • Il trattamento può essere ripetuto dopo 20 giorni.

Quando una lampada a raggi ultravioletti viene utilizzata come misura preventiva per una malattia, è consentito condurre una seduta una volta alla settimana. Se il paziente intende utilizzare il dispositivo a casa, prima deve studiare attentamente le istruzioni per il dispositivo. Durante il periodo di esacerbazione della malattia, è vietato utilizzare lampade UV per eliminare i sintomi spiacevoli.

La gravità dei sintomi viene prima rimossa utilizzando agenti topici. Si raccomanda l'uso di radiazioni ultraviolette quando è arrivato il periodo di indebolimento della malattia. Errori e deterioramento della salute possono essere evitati se si discutono tutti i problemi relativi all'uso del dispositivo nei muri di casa con uno specialista. L'effetto rapido della procedura viene osservato se dopo ogni sessione si applica una crema idratante o un unguento sulla pelle.

conclusione

La fototerapia consente di sbarazzarsi degli spiacevoli sintomi della malattia con l'uso corretto della radiazione ultravioletta. Un gran numero di modelli di dispositivi per irradiazione consente di eseguire la procedura in modo indipendente. Il trattamento ha controindicazioni, quindi prima di utilizzare le lampade UV è necessario visitare un medico che determinerà uno schema terapeutico efficace tenendo conto delle caratteristiche individuali del paziente e della gravità della patologia.

Trattamento della lampada psoriasi: i modelli più popolari

Nel trattamento della psoriasi, una lampada speciale è stata ampiamente utilizzata sia come principale metodo di terapia sia come aiuto. Secondo le scoperte dei medici, la lampada per il trattamento della psoriasi colpisce gli strati superiori dell'epidermide e contribuisce alla normalizzazione del metabolismo e della circolazione sanguigna. Le sedute di trattamento possono essere condotte sia a casa che in un istituto medico sotto la supervisione di un medico.

Tipi di terapia

Nella pratica medica, applicare tre tipi di terapia, che differiscono l'una dall'altra in lunghezza d'onda:

  1. La terapia a banda larga si basa sull'esposizione di una persona psoriasica alla pelle di una persona con raggi di lunghezza d'onda di circa 350 nanometri. Prima di iniziare una sessione sulle placche psoriasiche, vengono spalmati con un agente cheratolitico per rimuovere lo strato corneo, che impedisce la penetrazione dei raggi. Di regola, sono prescritte circa 30 procedure per questo tipo di terapia;
  2. Terapia a banda stretta In questo metodo, la pelle è esposta a raggi da una lunga lunghezza d'onda di circa 311 nanometri. Questo metodo è usato per combattere le piccole aree colpite dalla psoriasi. Molto spesso con questo metodo di trattamento vengono prescritti tre sedute a settimana;
  3. Terapia combinata Questa tecnica viene utilizzata per aree di grandi lesioni e viene utilizzata solo in ambito ospedaliero. Il metodo si basa sulla combinazione di onde corte insieme a onde di media lunghezza. Con questo metodo è indispensabile idratare la pelle con creme e unguenti per ridurre gli effetti di alte dosi di radiazioni ultraviolette.

Quale lampada scegliere

In linea di principio, ci sono due tipi di lampade per la psoriasi che possono essere usati per trattare la psoriasi. Si tratta di lampade ad onda larga (lunghezza d'onda 295-330 nanometri) e a onda stretta (311 nanometri). Di norma, le lampade a onda stretta sono preferite e uno dei motivi principali è il loro costo inferiore. Inoltre, nelle lampade a onda stretta non vi è alcuna radiazione nell'intervallo inferiore a 300 nanometri, che è molto importante, poiché la lunghezza d'onda inferiore a 300 nanometri può causare ustioni ed eritemi, e questo a sua volta può innescare il cancro della pelle. Studi a lungo termine dimostrano che le lampade a onda stretta consentono procedure più intensive senza il rischio di effetti collaterali e questo riduce significativamente il corso del trattamento. Inoltre, i medici notano che con l'uso di lampade a onda stretta, il periodo di remissione aumenta, e in modo significativo fino al 40%.

Di particolare importanza sono i mangimi fissi. Si tratta di installazioni che includono più lampade contemporaneamente, e tale installazione è collocata esclusivamente in istituti medici. Con una piccola lesione (circa 20-50 centimetri), l'irradiazione viene effettuata con un gruppo di lampade fino a 6 pezzi, ma con una lesione più seria, vengono utilizzati più pannelli contemporaneamente, ognuno dei quali include da due a sei pezzi.

Modelli di lampade popolari

Irradiatore al quarzo "Sun"

Questo radiatore non solo aiuta a migliorare la situazione con la psoriasi, ma aiuta anche a compensare la mancanza di vitamina D. È possibile utilizzare l'irradiatore solare sia a casa che in ospedale. Occhiali e bio-dosimetro sono inclusi anche con l'illuminatore. Inoltre, il kit include un manuale di istruzioni dettagliato. Il costo dell'irradiatore "Sole" è nella regione di 2500 rubli.

L'irradiatore "Ultramig"

Questo dispositivo è estremamente facile da usare e può essere facilmente utilizzato a casa. Grazie alle sue dimensioni ridotte, il mangime può essere posizionato quasi ovunque, su un tavolo, sul pavimento o può essere tenuto in mano. Sicuramente, quando si utilizza questo irradiatore, è necessario indossare occhiali di protezione, che sono inclusi nel pacchetto di consegna insieme all'irradiatore. Il prezzo dell'irradiatore è nella regione di 17 000 rubli.

Irradiatore "Dermalight"

Il produttore di questo dispositivo è Philips e ha un'enorme quantità di feedback positivo da parte degli utenti. La lampada è a banda stretta, cioè funziona nell'intervallo di 311 nanometri. Questo modello è portatile e molto efficace nelle fasi iniziali della psoriasi. È possibile acquistare un irradiatore Dermalight per 12.000 rubli.

Рhilips pl-s 9w / 01 / 2p

Una delle lampade a banda stretta più popolari. Uno dei principali vantaggi di questa lampada è la sua compattezza e le 10.000 ore di funzionamento garantite dal produttore. Il costo del dispositivo è compreso tra 3.800 e 4.200 rubli.

Psoriasi "Ufic"

Questo dispositivo per l'irradiazione nella psoriasi si riferisce a dispositivi del tipo flottante. La banda stretta e per questo minimizza la pelle quando usata. Vale la pena Psoriasi "Ufic" nella regione di 5.000 rubli.

Comprare una di queste lampade non è un problema particolare. Esistono molti siti Web su Internet, aziende che intendono vendere e consegnare una lampada per il trattamento della psoriasi in qualsiasi punto del paese e il pagamento può essere effettuato in contrassegno o prepagato.

Istruzioni per l'uso a casa irradiatori per il trattamento della psoriasi

  • Prima di acquistare una lampada per il trattamento della psoriasi a casa, è necessario consultare il proprio medico circa la possibilità di tale trattamento in questo caso particolare. Tuttavia, oltre al fatto che il medico può vietare il trattamento a casa in questo modo, esistono anche restrizioni espressamente indicate nelle istruzioni per l'uso. È necessario sapere che le lampade non possono essere utilizzate per trattare bambini di età inferiore ai tre anni. Non irradiare aree della pelle a persone con I tipo di pelle su Fitzpatrick, cioè persone che non possono ottenere l'abbronzatura in quanto tale a causa delle caratteristiche della fisiologia. Inoltre, non è possibile utilizzare la lampada in presenza di disturbi mentali del paziente, così come tumori sia maligni che benigni. Uso limitato di lampade e durante la gravidanza.
  • Quando si usano le lampade è severamente vietato guardarle per evitare danni alla vista. Per lo stesso scopo si consiglia di utilizzare occhiali di sicurezza. Prima della procedura, è necessario pulire completamente la pelle da creme e altri cosmetici, nonché da squame psoriasiche. La procedura deve iniziare non prima di 30 secondi dopo l'accensione della lampada, poiché deve essere riscaldata. La lampada deve trovarsi a una distanza di 3-4 centimetri dalla pelle, ma non più vicino di 2 centimetri, e la distanza è raccomandata per ogni procedura per mantenere la stessa.
  • Affinché la pelle delle aree non interessate dalla psoriasi non ricevano eccessive radiazioni ultraviolette, si raccomanda di proteggere queste aree di tessuto o cartone. Anche per questo scopo è possibile utilizzare la protezione solare con un fattore di protezione non inferiore a 15 o 20. Quando si passa all'irradiazione di un'altra parte del corpo, la lampada non deve essere spenta. La durata dell'impatto iniziale sulla pelle del viso non deve superare i 20 secondi. Per aree con pelle più spessa (gomiti, ginocchia), il tempo di esposizione iniziale dovrebbe essere di circa 40 secondi. Con ciascuna procedura, il tempo viene aumentato di 10-20 secondi e il valore massimo del tempo di esposizione è 3-4 minuti. Il corso standard di trattamento è di 30-45 procedure e richiede 2-3 mesi.

Recensioni

Puoi lasciare i tuoi commenti sul trattamento della psoriasi con una lampada, saranno utili ad altri utenti del sito!

Alexandra, 31 anni

Mia madre soffre di psoriasi. Alcune settimane fa, ha iniziato ad avere una grave esacerbazione e il medico ha raccomandato di acquistare una lampada "Ufik" per la psoriasi e condurre sessioni di radiazioni ultraviolette direttamente a casa. La lampada con consegna ci è costata 6000 rubli. Le prime due settimane di utilizzo hanno dimostrato che i soldi che spendevamo non erano invano, perché le condizioni della pelle nei luoghi di sconfitta in mamma miglioravano notevolmente. Sulle mani, la pelle era quasi completamente cancellata dalle placche, e sul retro le placche diventavano visivamente più chiare, e questo è un buon segno.

Svetlana, 24 anni

Ho la psoriasi sulle braccia e sulle gambe che è comparsa quasi 10 anni fa. Il trattamento UV mi ha sempre aiutato, ma tale trattamento è sempre associato all'andare in ospedale per le procedure. Recentemente ho appreso che è possibile acquistare una lampada. Non pensavo di comprare o no, la mia decisione era immediata. Ora passo la procedura a casa e in modo indipendente. L'effetto mi rende felice. Il peeling e il prurito scomparvero e le placche divennero quasi invisibili. Ma soprattutto, posso eseguire la procedura quando è conveniente per me.

Natalia, 32 anni

Soffro di psoriasi sin dall'infanzia. È stato trattato da molti medici e vari metodi. Uso sempre la lampada, perché mi aiuta davvero, a differenza di molte droghe.

Lampada blu ultravioletta per il trattamento della psoriasi

I test clinici non mostreranno quanto positivamente o negativamente la pelle reagirà al trattamento della psoriasi. La dimensione della messa a fuoco e della posizione influisce sul tipo di terapia finalizzata ad eliminare le lesioni della zona cutanea e migliorare l'immunità, poiché la psoriasi si manifesta nei momenti di immunità alterata (stress, mancanza di sonno, dieta disturbata). Se due terapie, eseguite in successione, non hanno portato risultati, dopo la valutazione del rischio viene utilizzata una lampada per la psoriasi ultravioletta.

Perché la terapia per la psoriasi non è prescritta immediatamente?

Contrariamente alle affermazioni generali sulla sicurezza di tali radiazioni anche per le donne in gravidanza e in allattamento, è necessario comprendere che la radiazione ultravioletta è chimicamente attiva. Se non si adottano misure di sicurezza, si può danneggiare notevolmente il corpo. Conoscendo le possibili conseguenze, un dermatologo suggerirà un trattamento alternativo piuttosto che inviarlo a "friggere sotto il sole".

Trattamento della psoriasi con una lampada a raggi ultravioletti: controindicazioni

  1. Le radiazioni ultraviolette influenzano lo stato psico-emotivo e il lavoro del cuore, quindi in caso di malattie cardiovascolari o eccitabilità emotiva eccessiva, la terapia della luce deve essere abbandonata.
  2. Problemi alla tiroide e diabete (sia di primo che di secondo tipo). L'applicazione di una lampada blu per la psoriasi (UV) riduce l'assorbimento dello zucchero. Quindi, la terapia della luce può causare danni irreparabili.
  3. Lesioni cutanee esterne e lesioni cutanee benigne e maligne. La radiazione UV aggraverà la situazione e porterà a conseguenze irreparabili: oncologia, ustioni con nuove formazioni tumorali.
  4. Immunità genetica delle radiazioni UV in albini o persone con i capelli rossi. Sebbene in quest'ultimo caso, una parte della radiazione può essere controllata con una sessione di test di 20 secondi. Se non c'è rossore, puoi iniziare il trattamento.
  5. Cataratta oculare (a).

Terapia della psoriasi con una lampada blu con pelle chiara

La pelle bianca della razza caucasica è caratterizzata da un basso contenuto di melanina rispetto alle altre razze carnose. Ogni pelle ha un diverso livello di melanina, perché alcune persone possono tranquillamente sopportare il sole forte di mezzogiorno, altre - no, e andare in spiaggia al mattino e alla sera. La melanina è un pigmento che assorbe i raggi UV.

Per la selezione della "porzione" desiderata, la prima esposizione viene eseguita per 20 secondi, se non c'è rossore, allora il tempo per la sessione successiva è raddoppiato (preferibilmente il giorno successivo). Dovresti aggiungere ogni volta per 20 secondi e definire la tua "porzione". Non appena tale è stabilito, iniziare il trattamento.

Qual è il trattamento della psoriasi con una lampada a raggi ultravioletti?

  • La prima sessione di psoriasi è di 10 secondi inferiore a quella impostata per un particolare tipo di pelle.
  • Ogni successiva sessione di psoriasi è possibile non prima di ogni altro giorno. Pausa consigliata in due o tre giorni.
  • Ogni sessione successiva viene aumentata di 20 secondi per il corpo e di 30 secondi per il cuoio capelluto.
  • Le aree senza evidenti lesioni della psoriasi sono coperte con indumenti o crema protettiva con un livello di protezione non inferiore a 20 spf.
  • Le aree sensibili, come l'inguine e le ascelle, sono prescritte terapia separata.
  • Non appena il rossore appare sulla pelle, indicando una bruciatura, non aggiungono più tempo e le procedure continuano.
  • Se si verificano miglioramenti, l'irradiazione inizia gradualmente a ridursi di 10 secondi ciascuno.
  • In media, l'esposizione alla psoriasi richiede da 30 a 45 sedute, a seconda dell'area delle lesioni cutanee psoriasiche.
  • Dopo una media di tre settimane, la terapia viene ripetuta.
  • Se un trattamento è stato, ma non ha dato i risultati attesi e non c'è stata recidiva per tre settimane, quindi in tempo non estivo, quando la radiazione solare è diffusa, viene effettuata una sessione di esposizione a scopo di prevenzione una volta alla settimana.

Lampada blu per la psoriasi senza unguenti e cerotti?

I corticosteroidi sono controindicati nelle donne incinte e in allattamento per il trattamento della psoriasi. Lampada UV: un'eccezione, ma come misura preventiva.

Preparati contenenti corticosteroidi, neutralizzano l'esposizione alle radiazioni ultraviolette. Pertanto, l'uso di cerotti, medicine e unguenti non ha senso.

Le lesioni cutanee psoriasiche nel 20-30% richiedono la nomina di psoralenti e orali, e per uso locale. Gli psoralizzati sono neutrali in condizioni normali, quando esposti ai raggi UV aumentano l'effetto sulla pelle, ma allo stesso tempo prevengono le ustioni. Tali farmaci sono prescritti se la lampada per il trattamento della psoriasi era inefficace. Gli psoralizzati non sono prescritti alle donne in gravidanza e in allattamento.

Durante l'assunzione di psoraleni, si osserva una dieta per la psoriasi, ad eccezione del grasso e dell'aggiunta di vitamina B9.

Fototerapia psoriasica

I medici concordano sul fatto che la fototerapia è necessaria solo durante le stagioni fredde. In estate, quando il sole ha forti radiazioni, non è necessaria un'esposizione aggiuntiva. Ma in autunno e in inverno, visita la clinica dove si svolge una sessione in uno stand speciale sotto la supervisione di un medico. Quindi, ottieni un ambiente sicuro. Il medico esaminerà le condizioni della pelle, aiuterà a nascondere quelle aree che non hanno bisogno di radiazioni e fornirà occhiali per la protezione degli occhi, perché è importante.

Vengono utilizzate lampade per il trattamento della psoriasi a casa, ma solo dopo aver consultato un medico e aver studiato attentamente le istruzioni. I produttori di lampade UV forniscono occhiali protettivi nel kit. Se gli occhiali non sono inclusi, comprati. Non si può assolutamente trascurare. Un impatto diretto sulla lente del raggio UV è devastante e perdi di vista.

Quali tipi di lampade per la psoriasi sono

La lunghezza d'onda utilizzata per curare la pelle è 295-313 nm. Questa è una utile radiazione ultravioletta. Vale la pena essere guidati da, acquistando una lampada UV manuale per la psoriasi. Il costo di una tale lampada è di 6-15 mila rubli. Lampada per la psoriasi, le cui recensioni sono positive, e le raccomandazioni hanno superato altri produttori - Philips. Il costo varia da 9 a 15 mila rubli, a seconda della configurazione.

Lampada a raggi ultravioletti per il trattamento della psoriasi a casa - manuale. Nella clinica, le lampade a mano sono usate molto raramente. Invece, vengono utilizzate cabine con lampade di tipo chiuso e aperto. Una lampada al quarzo di tipo aperto per la psoriasi è comune. Ma le cliniche private utilizzano lampade a luce chiusa che emettono meno ozono tossico, quindi la stanza di trattamento non necessita di frequente ventilazione.

È possibile prescrivere la fototerapia per la psoriasi?

Considerando le informazioni di cui sopra, si concluderà che la lampada UV per il trattamento della psoriasi è sicura e applicabile senza consultare un medico. Ma guarda attentamente e nota che metà delle informazioni sul trattamento sono fornite dal medico dopo specifici test e test. Indipendentemente, senza tener conto delle raccomandazioni del medico e senza supervisione, arrecherete danni irreparabili. Se non ti fidi del medico della clinica locale, contatta una clinica in un'altra regione o chiedi di consigliarti un dermatologo che faccia una diagnosi accurata e controlli il trattamento dall'inizio alla fine.

Ora che hai imparato un altro metodo di trattamento della psoriasi, sei un passo avanti verso la guarigione. Buona fortuna e salute!