Cancro alla pelle

La pelle bianca, la predisposizione genetica, cicatrici, ulcere, verruche, un grande accumulo di moli in una certa parte del derma sono i principali fattori di rischio per lo sviluppo di una malattia così pericolosa come il cancro della pelle.

Gli scienziati hanno scoperto che gli agenti causali dell'herpes e del cancro interagiscono l'uno con l'altro, "aiutandosi" l'un l'altro per ottenere un punto d'appoggio nel corpo umano.

Gli scienziati hanno scoperto che entrambe le infezioni interagiscono con le cellule di HSATII RNA. Sembrerebbe che queste due diverse malattie, si scopre, siano paragonabili.

Questa è una malattia molto grave, difficile da trattare e spesso fatale. Pertanto, è importante che ogni persona sappia come si presenta il cancro della pelle, perché può svilupparsi in chiunque, indipendentemente dal sesso e dall'età. La malignità di solito si sviluppa dalla composizione cellulare della pelle.

Ha tre tipi, a seconda della forma del flusso:

  • carcinoma a cellule squamose della pelle, o carcinoma a cellule squamose;
  • carcinoma a cellule basali o carcinoma a cellule basali;
  • melanoma.

Si trova nelle forme esofitiche (papillare) e endofitiche (infiltrative ulcerative).

  1. Cancro esofitico Differisce nell'aspetto sulla superficie della pelle di un massiccio nodulo denso sotto forma di una crescita verrucosa. Cresce velocemente di dimensioni, ha una superficie ruvida. Di solito, le lesioni cutanee sono coperte da una crosta dura, che può facilmente essere ferita e sanguinare. Col passare del tempo, le cellule maligne crescono nello strato epiteliale.
  2. Cancro endofitico In questa forma, la necrosi del tumore si sta rapidamente verificando - la morte del tessuto nel sito del sito principale. La formazione di un'ulcera che assomiglia a un cratere con bordi increspati e ondulati sopra la superficie della pelle è caratteristica. Spesso ci sono ferite ricoperte da un film sporco, dopo aver rimosso quello che sembra fondo sanguinante.

Successivamente, si verifica l'infiltrazione (penetrazione) di cellule atipiche in altri tessuti. Queste due specie si metastatizzano ai linfonodi regionali.

Meccanismo di sviluppo della malattia

Una neoplasia maligna ha origine da una o più macchie rosate, che alla fine iniziano a staccarsi. Un tale stadio iniziale può durare da una a due settimane a diversi anni. La localizzazione principale è la parte facciale, la sezione della spalla dorsale e il petto. È qui che la pelle è la più delicata e suscettibile ai cambiamenti fisiologici nel corpo. Il cancro della pelle si può formare sotto forma di macchie di pigmento, che crescono di dimensioni, diventano convesse, scuriscono bruscamente al marrone scuro. Spesso si verifica sotto la condizione di degenerazione delle talpe in neoplasie maligne. Un tumore può anche sembrare una semplice verruca.

motivi

Molti hanno visto come i tumori maligni si sviluppano sulla pelle dalla foto. Ma non tutti conoscono i fattori causali della malattia. I principali segni di cancro della pelle possono essere divisi in tre gruppi. Considerali.

  1. Esogeno - fonti esterne. Questi includono:
  • radiazione ultravioletta e radiazione solare (insolazione);
  • effetti pericolosi di agenti cancerogeni chimici;
  • l'impatto sul corpo dei raggi X e altre fonti di radiazioni ionizzanti;
  • effetti termici prolungati su determinate aree cutanee;
  • uso prolungato di farmaci anti-infiammatori steroidei, anti-e immunosoppressori.
  1. Endogeno - fattori interni. Questi includono:
  • predisposizione genetica alla rinascita e mutazione genetica delle cellule;
  • diminuzione della funzione protettiva del corpo, disfunzione del sistema immunitario e ormonale;
  • la rinascita delle voglie e dei nevi (talpe);
  • predisposizione genetica;
  • malattie croniche della pelle;
  • fattore di età.
  1. Condizioni precancerose obbligatorie. Questi sono cambiamenti congeniti o acquisiti nella composizione cellulare del corpo, contribuendo alla comparsa di cancro della pelle. Questi includono:
  • Malattia di Bowen Si verifica su qualsiasi area della pelle sotto forma di placche marrone-rosso con bordi irregolari. Sono coperti con una leggera crosta o scaglie. Ci sono specie verruche ed eczematose.
  • Xeroderma pigmentato - Distrofia cronica congenita della pelle, espressa in ultrasensibilità ai raggi ultravioletti. Spesso trovato in parenti stretti. La comparsa di macchie senili, lo sviluppo di dermatiti, atrofia e il completo assottigliamento della pelle sono caratteristici. Meno comune è l'ipercheratosi: ispessimento della pelle. Accompagnato dall'espansione di piccoli vasi sanguigni.
  • Malattia di Paget - alterazioni anormali nell'areola del torace. La quinta parte della malattia si verifica sui glutei, genitali esterni, fianchi, collo, in faccia. È espresso in lesioni cutanee erosive, accompagnate da bruciore e prurito.
  • Cheratomo senile - eruzioni cutanee verrucose multiple su viso, collo, mani. La malattia è caratteristica delle persone di età.
  • Corno di cuoio Si verifica più spesso nelle persone di età superiore a 60 anni. Ha la forma di una protuberanza rosata con un top marrone scuro. Questa malattia cronica può durare per anni. È caratterizzato da intensa cheratinizzazione.

Stai attento! I suddetti sintomi del cancro della pelle possono essere prerequisiti per l'insorgenza di una malattia grave. Se una persona è a rischio, ai fini della prevenzione è necessario condurre un esame approfondito in modo che lo stadio iniziale della malattia non vada nella categoria di rapida progressione. Se una persona ha una condizione precancerosa - obbligare - è necessaria una terapia immediata e adeguata.

sintomatologia

Lo stadio iniziale dei processi patologici sulla superficie della pelle, come in molte altre malattie, non porta disagio ai pazienti. I primi sintomi sono un cambiamento nel colore e nella struttura delle singole aree della pelle. Ma non si preoccupano ancora, non c'è dolore, così tanti non considerano questo un motivo significativo per andare in ospedale.

I primi sintomi e le loro manifestazioni dipendono in larga misura dal tipo e dalla forma dell'oncologia. Ad esempio, il carcinoma a cellule squamose della pelle ha un decorso rapido e rapidamente progressivo, diffondendo attivamente metastasi. Mentre i tumori basali potrebbero non manifestarsi per anni. Il melanoma si verifica nella maggior parte dei casi da talpe e viene curato con successo nelle fasi iniziali. Ma ci sono sintomi che appaiono indipendentemente dalla varietà di riproduzione delle cellule tumorali sulla pelle.

Considera i principali:

  • la formazione sul corpo di un nuovo granello o moli che cambiano nel tempo;
  • la comparsa di zone secche di pelle irritata, su cui si formano le squame superficiali, che esfoliano e cadono;
  • il verificarsi di ulcere e ferite lunghe non cicatrizzanti, progredendo in termini di dimensioni e sanguinamento;
  • la formazione di indurimento sotto forma di coni e noduli di rosso, rosa, viola, bianco e altre tonalità in diverse parti della pelle;
  • la comparsa di macchie bianche con struttura superficiale cheratinizzata;
  • cambiamenti nei nevi e nelle voglie precedentemente esistenti nella direzione di aumento di volume, comparsa di infiammazione e sanguinamento, decolorazione.

Allo stesso tempo, si notano anche i cosiddetti sintomi comuni delle lesioni tumorali:

  • sensazione di debolezza, superlavoro costante, affaticamento anche con un leggero carico sul corpo;
  • perdita di peso irragionevole, scarso appetito e insonnia;
  • aumento prolungato di temperatura insignificante;
  • sindrome del dolore che compare nelle fasi successive dello sviluppo oncologico.

Stai attento! Tutti questi sintomi devono condurre un paziente a un dermatologo o un oncologo per la consultazione. Solo uno specialista in uno scenario tipico dello sviluppo di un processo maligno, osservandolo in dinamica, può fare una diagnosi corretta. Non impegnarsi nell'autodiagnosi, e specialmente nell'autotrattamento!

Tipi di cancro della pelle

Sebbene tutti i tipi di cancro della pelle abbiano sintomi simili, differiscono per natura, diagnosi e protocolli di trattamento. Secondo la frequenza della malattia, il basalioma è il più comune, il carcinoma a cellule squamose della pelle e il melanoma sono un po 'meno comuni.

Carcinoma a cellule basali:

Una caratteristica distintiva di questa specie è l'incapacità di diffondere (diffusione) dall'obiettivo principale ad altri siti attraverso il sangue e la linfa. Può apparire su varie parti del corpo, ma più spesso sul viso. Il meccanismo di formazione è la degenerazione maligna delle cellule basali, che si trovano nella parte inferiore dell'epidermide. È caratterizzato da uno sviluppo lento che può durare fino a quindici anni. I sintomi principali sono microscopici noduli rossi, gialli e grigi e macchie che alla fine crescono, si staccano e sanguinano, causando bruciore e prurito. Ciò porta a ulcere non cicatrizzanti sul corpo. In linea di principio, non si metastatizza, sebbene siano noti casi di penetrazione nei tessuti vicini. Penetrare in profondità nella pelle porta a un esteso danno tissutale interno. Con la penetrazione nelle cellule nervose appare dolore. Nelle forme avanzate, distrugge il tessuto cartilagineo, le ossa e la membrana connettiva degli organi, la fascia. Il trattamento del carcinoma basale viene eseguito mediante radioterapia e metodi criochirurgici. Nei moduli in esecuzione, sono richieste operazioni.

Carcinoma a cellule squamose:

È considerato uno dei più pericolosi tipi di oncologia della pelle. È caratterizzato da un rapido sviluppo e dalla capacità di gettare metastasi nei linfonodi, nel tessuto osseo e negli organi interni di una persona. Il carcinoma a cellule squamose iniziale della pelle si diffonde non solo sulla superficie, ma cresce anche in profondità negli strati sottocutanei. La localizzazione principale sono le parti del corpo che sono suscettibili all'esposizione permanente ai raggi UV. Le escrescenze del tumore hanno origine nello strato superiore della pelle. Le cellule maligne sono caratterizzate da ipercromatosi - aumento della pigmentazione a causa di disturbi metabolici e iperplasia - un aumento rapido e incontrollato del numero di tumori. I sintomi principali sono la comparsa di prurito nell'area di placche, nodi, ulcere, crescita rapida e sanguinamento. Ulcere a forma di cratere con bordi frastagliati. Avere un odore sgradevole I nodi hanno una superficie grande e irregolare simile a un fungo. Può essere espresso in forma endofitica - la crescita nodulare si trova direttamente nella pelle e si sviluppa in un'ulcera che penetra in profondità. La forma esofitica suggerisce la presenza di verruche, papillomi, formazione a strati solidi. Spesso, la mutazione cellulare si verifica sullo sfondo di malattie che si trasformano in cancro (sono state citate in precedenza). Le metastasi peggiorano significativamente la prognosi del decorso della malattia. Il carcinoma a cellule squamose viene trattato con metodi benigni e, se rilevato nelle fasi iniziali, è completamente guarito.

Melanoma maligno:

Cellule anormali di questo tipo di cancro sono formate da melanociti - cellule che producono pigmento della pelle. È considerata la forma più aggressiva di oncologia a causa della rapida diffusione delle metastasi. Il principale fattore di occorrenza è una sovrabbondanza di luce solare, che attiva un alto grado di formazione di melanina e contribuisce alla trasformazione delle cellule in neoplasie maligne. Inizialmente appare su aree aperte del corpo, ha diverse forme e dimensioni. È caratterizzato dalla presenza di arrossamento, prurito, sanguinamento, gonfiore intorno alla zona di localizzazione, sigilli, formazione di ulcere nel centro della lesione. Si sviluppa sulla superficie dell'epidermide e germina in profondità nella pelle. Spesso proviene da un nevo - talpe, meno spesso - lentiggini, macchie pigmentarie. Adatto a cambiamenti asimmetrici e processi infiammatori. La previsione è favorevole in caso di trattamento tempestivo per cure mediche.

Non dimenticare di monitorare le condizioni generali della tua pelle. Manifestazioni atipiche e neoplasie richiedono una risposta adeguata e tempestiva. Solo con un tale atteggiamento per la salute del cancro della pelle ti passerà!

Cancro alla pelle

Il cancro della pelle è uno dei tumori più frequenti che viene diagnosticato in tutto il mondo. Secondo le statistiche, si trova in circa undici persone su cento con cancro. Sotto nell'articolo parleremo di come appare il cancro della pelle, viene diagnosticato e trattato.

La malattia causa la crescita incontrollata delle cellule tumorali della pelle. Se non trattate, queste cellule possono diffondersi ad altri organi e tessuti, come i linfonodi e le ossa.

Questa malattia oncologica si sviluppa da un tipo di tessuto epiteliale piatto a più strati. La degenerazione cellulare nel cancro si verifica più spesso in quelle parti del corpo che sono state spesso esposte alla luce solare diretta.

statistica

L'incidenza del cancro della pelle, come altri tipi di cancro, sta crescendo rapidamente ad ogni nuovo decennio. Molto spesso, questa patologia viene diagnosticata nei residenti dei paesi equatoriali che sono più esposti alla luce solare diretta.

Tuttavia, anche la completa assenza di esposizione alla luce UV naturale sulla pelle non è in grado di garantire l'impossibilità dell'aspetto del cancro della pelle. Analizzando i dati statistici, si è riscontrato che negli ultimi cinquant'anni l'incidenza è aumentata di oltre sette volte.

Esiste anche una precisa tendenza al ringiovanimento della malattia, come negli ultimi anni, si riscontra anche nei giovani, senza una storia familiare gravosa.

Anatomia della pelle

Per capire come si sviluppa il cancro della pelle, è necessario capire la struttura istologica della pelle. La pelle è considerata l'organo più grande per dimensioni e peso di un essere umano, in un uomo medio, la sua superficie è più di due metri quadrati. Questo elemento è una cartina tornasole dello stato dell'ambiente interno del corpo. Anatomicamente, consiste di molti strati e tipi di cellule.

Il primo strato è l'ipoderma, quello che viene spesso chiamato grasso sottocutaneo. La funzione è quella di facilitare i processi termoregolatori, la fornitura di energia, l'acqua e la protezione degli organi interni da danni meccanici. Lo spessore di questo strato varia tra le diverse persone. Nelle donne, il tessuto adiposo viene depositato prevalentemente sulla parete addominale per proteggere il feto durante la gravidanza.

Il secondo strato è il derma stesso. Si trova tra il grasso sottocutaneo e l'epidermide. È costituito da fibre elastiche, che agiscono come uno scheletro della pelle, supporta la sua forma, la struttura elastica e l'elasticità. In media, lo spessore di questo strato è da due a tre millimetri. Inoltre, la maggior parte dei vasi sanguigni e delle fibre nervose superficiali passano qui.

Il terzo strato superficiale è l'epidermide, costituito da quattro strati di cellule, il cui spessore totale non supera lo spessore di un foglio di carta. Tuttavia, anche con tali parametri, viene aggiornato ogni mese e svolge molte funzioni protettive.

istologia

L'epidermide è la somma di cinque strati:

• Fibre elastiche.
• Sostanza principale.
• Diversi tipi di cellule da cui si sviluppano le appendici.

Forma dello strato ipodermico:

• Fibre di collagene.
• Fibre elastiche.
• Fibre reticolari.
• Celle grasse.

Ecco la rete superficiale e profonda di vasi linfatici che svolgono il drenaggio linfatico. Fibre nervose non mielinizzate che agiscono come recettori tattili, termici e del dolore.

I peli, i piatti artigli, così come le ghiandole sebacee e sudoripare, che secernono un segreto che svolge funzioni protettive e termoregolatorie, appartengono alle appendici cutanee.

Cause dello sviluppo

Il cancro della pelle si sviluppa a causa della degenerazione delle cellule neoplastiche in uno dei suoi tre strati. Ad oggi, non c'è consenso tra gli oncologi per quanto riguarda le cause delle violazioni nelle informazioni genetiche dell'apparato cellulare.

Tuttavia, si ritiene che la presenza di radiazioni ultraviolette eccessive, aumenta la probabilità di sviluppare questa malattia del novanta per cento. Le lesioni cutanee maligne si verificano più spesso in aree aperte del corpo che sono costantemente esposte alla luce solare.

La pelle chiara aumenta anche il rischio della malattia, si ritiene che il cancro alla pelle afroamericano si verifica più volte di meno. Ciò è dovuto al gran numero di melanociti che producono melanina - questa sostanza protegge la pelle dai raggi UV e previene disturbi dell'apparato genetico della cellula.

Lo sviluppo della patologia oncologica della pelle può essere associato alla traumatizzazione di agenti chimici e fisici. Tali sostanze come l'arsenico, il fumo di tabacco, i materiali di pittura e vernice, il catrame sono in grado di mostrare un effetto cancerogeno.

Ustioni chimiche, termiche o radiazioni, possono portare alla degenerazione di elementi cellulari e alla comparsa di cancro della pelle. Le talpe o papillomi pendenti che si trovano in luoghi di trauma permanente - nella zona del reggiseno delle donne, attorno al collo o all'inguine, possono degenerare in un processo paraneoplastico.

Anche una storia familiare di cancro della pelle o di malattie precancerose è considerata un segno prognostico sfavorevole.

Malattie precancerose

In presenza dei fattori di rischio o condizioni precancerose di cui sopra, è necessario monitorare attentamente le condizioni della pelle e regolarmente essere esaminati da un dermatologo per il cancro della pelle.

Cancro della pelle: tipi, sintomi, manifestazioni e trattamento

Tra il numero totale di oncologia, il cancro della pelle è di circa il 15%. Un tumore maligno che si sviluppa da epitelio squamoso stratificato colpisce più spesso le persone di tipo nordico (con pelle chiara) che si sono trasferiti a vivere nei paesi del sud. Le persone esposte alle radiazioni ultraviolette per lungo tempo sono automaticamente a rischio.

Eziologia della malattia

Un neoplasma maligno, come è noto, è un tessuto modificato in cui si verifica la crescita incontrollata di cellule mutate. A causa di mutazioni, le cellule cessano di funzionare correttamente e allo stesso tempo iniziano a sperimentare un maggiore bisogno di sostanze nutritive.

Immediatamente devo dire che l'apparato genetico cellulare cambia durante tutta la vita, ma l'oncologia non si pone in ogni caso. Il sistema immunitario è progettato in modo tale da riconoscere le cellule estranee nel tempo ed eliminarle. Il processo oncologico inizia quando le mutazioni diventano troppe o la funzione protettiva del corpo fallisce.

Le cause del cancro della pelle includono tutti i fattori che provocano difetti genetici nelle strutture cellulari e indeboliscono la barriera antitumorale:

  • esposizione alla pelle di grandi dosi di raggi ultravioletti (lunga permanenza al sole aperto, frequenti visite ai centri di abbronzatura);
  • pelle eccessivamente pallida, che è associata a un basso contenuto di pigmento melaninico nell'epidermide;
  • isotopi radioattivi;
  • ustioni termiche e chimiche;
  • contatto dello strato superficiale del derma con sostanze cancerogene (sali di metalli pesanti, catrame, arsenico, creosoto, fumo di tabacco);
  • mangiare cibi ricchi di nitrati e nitriti (carne in scatola, carne affumicata, patatine, frutta e verdura fuori stagione);
  • dipendenza dolorosa da bevande e sigarette contenenti alcol;
  • danno alle moli, ad esempio durante la rasatura;
  • la passione per i tatuaggi, che spesso porta a una violazione dell'integrità della pelle, e gli agenti cancerogeni contenuti nella pittura penetrano negli strati più profondi dell'epidermide;
  • la presenza di un grande nevo, che in determinate circostanze sfavorevoli può degenerare in un blastoma, cioè un cancro;
  • predisposizione genetica (il cancro può essere ereditato);
  • età (secondo le statistiche, questo tipo di cancro è più spesso registrato negli anziani);
  • la presenza nel corpo di qualsiasi agente infettivo (herpes, epatite, HIV);
  • la presenza di malattie croniche della pelle (psoriasi, dermatiti, eczemi), nonché patologie come la malattia di Bowen, il cheratoma cornea, la sindrome di Gorlin-Goltz.

Tipi e forme di patologia

Essendo una malattia della pelle maligna derivante da un cambiamento atipico nelle cellule del derma, il cancro della pelle è caratterizzato da un polimorfismo clinico pronunciato. È classificato secondo la struttura istologica del tessuto patologico. Sono noti i seguenti tipi di cancro della pelle:

  1. Cancro basale. Un altro nome per questa malattia è il carcinoma a cellule basali. Esternamente, sembra una foca leggermente arrotondata che sporge sopra la pelle. Di solito si sviluppa nel cuoio capelluto, sulle braccia e sulle gambe è estremamente raro. La neoplasia può essere singola o multipla. Questo tipo di tumore maligno si verifica più frequentemente di altri, è caratterizzato da un ritmo lento di sviluppo, è incline alla ricaduta, ma, di regola, non si manifesta con ampie metastasi.
  2. Carcinoma a cellule squamose L'educazione patologica ha un carattere nodulare. Nelle prime fasi non ha manifestazioni soggettive. Con lo sviluppo del tumore diventa quasi immobile e inizia a sanguinare. Può essere formato assolutamente su qualsiasi parte della pelle, ma preferisce essere localizzato su qualche area aperta o sul labbro inferiore.
  3. Melanoma. È una voglia che è degenerata in una neoplasia maligna. Ha bordi asimmetrici e un intenso colore marrone o nero, a volte ha una tonalità bluastra. Spesso la sua base acquisisce una struttura più densa e piccole macchie di pigmento appaiono intorno. Quando un nevo cresce, la sua superficie diventa liscia, il motivo della pelle scompare e i capelli iniziano a cadere.

Inoltre, tenendo conto delle peculiarità della comparsa di una neoplasia tumorale sulla pelle, gli oncologi distinguono diverse forme cancerose. Questi includono:

  1. Papillare. La forma più rara della malattia. Si presenta sotto forma di una formazione tuberosa, coperta da un gran numero di papille. È caratterizzato da rapida metastasi e germinazione all'interno del corpo, con il risultato che il corpo del paziente è rapidamente esaurito.
  2. Infiltrante. Un tumore canceroso che è denso al tatto è un'ulcerazione profonda con una crosta di cellule epidermiche cheratinizzate. Le cellule maligne invadono molto presto i tessuti vicini e si fissano lì.
  3. Surface. Denti noduli giallo-bianchi, che alla fine si trasformano in placche irregolari con una piccola depressione nella parte centrale.

Immagine sintomatica

Ogni tipo e forma di un epitelioma maligno ha i suoi sintomi individuali e l'identico processo oncologico in ogni paziente può procedere in modi diversi.

Tuttavia, ci sono una serie di sintomi e segni tipici di cancro della pelle, secondo i quali la malattia può essere rilevata nella primissima fase:

  • l'apparizione di macchie sul corpo, che non passa, ma aumenta gradualmente di dimensioni e ha confini sfocati;
  • la formazione di una macchia luminosa che sembra una cicatrice e ha una struttura meno elastica rispetto al tessuto adiacente;
  • l'apparizione di una piccola ulcera dolorosa dolorosa che non risponde al trattamento e di volta in volta sanguina;
  • la formazione di una formazione a forma di cono con una superficie traballante o grossolana;
  • la talpa acquistò improvvisamente un colore più scuro o cambiò struttura, cominciò a prudere;
  • sulla pelle apparve all'improvviso un sigillo nodulare di una forma stravagante e di un rosso acceso.

È noto che i sintomi del cancro della pelle nelle donne non sono diversi da quelli negli uomini. La malattia, come ogni processo patologico aggressivo, procede in diverse fasi successive:

  1. Zero. In questa fase, il tumore della pelle viene diagnosticato nei casi in cui il tumore è localizzato sullo strato esterno dell'epidermide. La terapia corretta e tempestiva aumenta molte volte le possibilità di una completa guarigione.
  2. Il primo È possibile determinare la fase iniziale del cancro cutaneo con sintomi locali. Un tumore raramente supera i 2-3 mm, mentre non si estende oltre lo strato epidermico della pelle. I segni di intossicazione da cancro sono assenti.
  3. Il secondo Capire che il cancro è passato nel secondo stadio può essere un tumore che ha raggiunto circa 4-5 mm e catturato gli strati profondi della pelle. Il paziente lamenta dolore e prurito nell'area problematica. È piuttosto possibile il coinvolgimento nel processo oncologico del linfonodo regionale o il verificarsi di un focus secondario accanto a quello principale.
  4. Terzo. Le cellule maligne insieme al flusso linfatico e alla circolazione sanguigna si diffondono attraverso i tessuti periferici del corpo, formando metastasi.
  5. Quarto. Lo stadio finale della malattia si verifica sullo sfondo di molteplici metastasi linfogene ed ematogene. Nuove formazioni tumorali compaiono sulla pelle e all'interno degli organi interni. Si sviluppa la cosiddetta cachessia cancerosa - l'esaurimento generale del corpo.

Misure diagnostiche

Per evitare le conseguenze più indesiderabili, una persona con sospetto cancro della pelle deve consultare un oncologo dermatologo. La diagnosi completa della malattia include metodi di screening come:

  • studio della storia;
  • microscopia epiluminescente superficiale della pelle;
  • scansione di spettrometria hardware di una neoplasia cutanea pigmentata;
  • biopsia tissutale seguita da esame istologico per la presenza di cellule maligne;
  • analisi del sangue biochimica;
  • tomografia computerizzata, risonanza magnetica, raggi X, ultrasuoni: tutti questi metodi strumentali di ricerca sono prescritti per escludere la natura secondaria del cancro.

Se si sospetta che il processo patologico si sia diffuso al sistema linfatico, al paziente viene prescritta una biopsia di aspirazione con ago sottile.

Metodi di trattamento

Se il medico ha identificato un tipo specifico e uno stadio della malattia, inizierà a sviluppare una strategia di trattamento. Per il trattamento dei tumori della pelle applicare un approccio integrato. Oggi, il trattamento del cancro della pelle si basa sui seguenti metodi:

  1. Chirurgia. Di norma, la rimozione chirurgica del focus del tumore viene praticata quando non vi è una crescita infiltrativa dell'educazione e l'abbandono dei linfonodi regionali. In una fase successiva della malattia, la chirurgia viene spesso utilizzata come strumento ausiliario di radioterapia e chemioterapia.
  2. Radioterapia Applicato come metodo indipendente, nonché per prevenire le ricadute dopo l'intervento chirurgico. L'irradiazione ripetuta con dosi relativamente piccole viene effettuata, che consente di salvare i tessuti sani.
  3. La chemioterapia. Il metodo tradizionale di trattamento del cancro incline alla ricaduta. La tecnica si basa sull'uso di farmaci che distruggono la struttura cellulare delle cellule tumorali e rallentano la loro ulteriore crescita.

Se il cancro non entra nella forma di esecuzione, viene trattato con metodi gentili con successo. Nelle cliniche moderne, ai pazienti possono essere offerte le seguenti procedure anti-cancro non invasive:

  1. Crioterapia. Il tumore è congelato con azoto liquido, dopo di che si allunga spontaneamente dietro la pelle.
  2. Distruzione laser. La formazione del tumore viene bruciata usando un raggio laser, a seguito del quale l'acqua evapora dalle cellule tumorali e alla fine si asciugano.
  3. Terapia fotodinamica Il metodo si basa sulla capacità di alcune sostanze - fotosensibilizzanti - di influenzare in modo selettivo le cellule maligne sotto l'azione di un raggio di luce.

Misure preventive

Le misure preventive, il cui scopo è quello di prevenire l'epitelioma di natura maligna, dovrebbero essere principalmente volte a proteggere la pelle da effetti avversi ultravioletti, termici, radiazioni, chimici e meccanici.

Non puoi rimanere sotto i raggi roventi del sole per lungo tempo, specialmente durante il periodo di massima attività solare.

I lavoratori dell'industria chimica e le persone che hanno a che fare con sostanze radioattive devono attenersi rigorosamente alle procedure di sicurezza e utilizzare i dispositivi di protezione individuale.

È importante registrare le persone in cui sono state precedentemente trovate patologie cutanee precancerose. In questi casi controlli periodici aiutano a individuare tempestivamente i segni di una malattia che diventa maligna.

Prognosi di sopravvivenza

La probabilità di morte nella patologia cutanea è molto più bassa rispetto ad altri tumori, perché, ad esempio, il carcinoma a cellule basali non metastatizza affatto, quindi, la prognosi per i pazienti è favorevole.

La durata della vita di una persona alle prese con tale malattia dipende in gran parte dal grado di abbandono della malattia, dalla forma di crescita del tumore, dalla sua posizione, dalla sua struttura istologica e, naturalmente, dai metodi di trattamento.

Una terapia con tumore a cellule squamose adeguatamente somministrata garantisce una sopravvivenza a cinque anni nel 90% dei casi. Con tumori diffusi e ricorrenti, i tassi di sopravvivenza non sono più così ottimistici - una pietra miliare di cinque anni, anche dopo aver completato un corso di chemioterapia a pieno titolo, solo il 50% dei pazienti ha superato.

Il cancro della pelle è una malattia molto comune, da cui la terapia non esiste ancora. Pertanto, è necessario monitorare attentamente la salute e consultare un medico al minimo sospetto di patologia.

Cancro della pelle: tipi e sintomi della patologia, metodi di trattamento e prognosi di sopravvivenza

Il cancro della pelle è uno dei tumori più comuni al mondo. Nella Federazione Russa, questa patologia rappresenta circa l'11% dell'incidenza totale e nell'ultimo decennio si è registrata una tendenza persistente verso un aumento del numero di nuovi casi diagnosticati in tutte le regioni.

La forma più maligna e prognosticamente sfavorevole di cancro della pelle è il melanoma. Fortunatamente, altri tipi di oncodermatosi sono spesso diagnosticati, con conseguenze non così terribili. La decisione su come trattare il cancro della pelle è presa dal medico in base allo stadio della malattia e al tipo istologico del tumore primario.

Perché si sviluppa il processo patologico?

Il cancro della pelle, come la maggior parte dei tumori, è considerato una condizione polietiologica. E non è sempre possibile scoprire in modo affidabile il principale meccanismo di innesco per la comparsa di cellule maligne. Allo stesso tempo, è stato dimostrato il ruolo patogenetico di un numero di fattori esogeni ed endogeni, sono state identificate diverse malattie precancerose.

Le principali cause del cancro della pelle:

  • esposizione ai raggi UV, la loro origine può essere naturale o artificiale (dal lettino abbronzante);
  • l'influenza della radiazione ionizzante (raggi X e gamma), che porta allo sviluppo della dermatite da radiazioni precoci o tardive;
  • esposizione ai raggi infrarossi, che di solito è associata ai rischi professionali nelle industrie metallurgiche e soffiatori di vetro;
  • infezione da alcuni tipi di papillomavirus umano (HPV);
  • contatto regolare o prolungato con determinate sostanze che hanno un effetto cancerogeno (prodotti petroliferi, carbone, insetticidi, erbicidi, oli minerali), uso frequente di tinture per capelli;
  • intossicazione cronica da arsenico;
  • danno meccanico alla pelle, accompagnato da cicatrici patologiche o innescando carcinogenesi post-traumatica latente;
  • bruciature termiche, specialmente ripetute;
  • processi infiammatori cronici di varie eziologie, eccitando la pelle e i tessuti sottostanti (fistola, lebbra, micosi profonda, ulcere trofiche, tubercolosi cutanea, forma gommosa di sifilide, lupus eritematoso sistemico e altri).

Il fattore eziologico più significativo è considerato UFO, derivato principalmente dal sole. Questo spiega l'aumento dell'incidenza del cancro della pelle nelle persone che si sono trasferite per una residenza permanente più vicina all'equatore o che si riposano spesso nei paesi del sud.

Fattori predisponenti

Le persone che trascorrono molto tempo all'aria aperta o che frequentano lettini abbronzanti sono a rischio di sviluppare il cancro della pelle. Aumenta la probabilità di oncologia dermatologica e di assumere farmaci con un effetto fotosensibilizzante: griseofulvina, sulfonamidi, tetracicline, fenotiazina, tiazidici, prodotti a base di cumarina. Gli albini della razza bianca e il volto con fotosensibilità dei tipi di pelle 1 e 2 hanno anche un'alta sensibilità alle radiazioni UV.

Il fattore genetico svolge un ruolo piuttosto importante - per alcune forme di cancro della pelle, la sensibilità familiare è rilevata nel 28% dei casi. Allo stesso tempo, non è solo la patologia oncodermatologica che conta, ma anche la propensione generale alla carcinogenesi di qualsiasi localizzazione nei parenti delle linee di 1a e 2a parentela. Gli agenti cancerogeni e soprattutto i raggi UVB sono in grado di causare la cosiddetta instabilità genetica indotta, che porta alla comparsa di un numero significativo di geni patologici.

Nell'ultimo decennio, gli scienziati hanno dimostrato che, nella stragrande maggioranza dei casi, le mutazioni responsabili dell'emergenza della patologia si trovano sul cromosoma 9q22.3. Qui si trovano anche i geni responsabili della formazione dei gruppi sanguigni del sistema AB0. Infatti, studi clinici ed epidemiologici condotti nel 2008 hanno mostrato un aumento del rischio di dermatocarcinogenesi in pazienti con gruppi 1 (0) e 3 (0B).

I fattori predisponenti comuni includono l'età superiore a 50 anni, il vivere in regioni ambientalmente ostili, lavorare in industrie pericolose e la presenza di dermatiti croniche di qualsiasi eziologia.

Evidenzia la patogenesi

L'impatto di UV e altri fattori causali nella maggior parte dei casi porta a danni diretti alle cellule della pelle. Allo stesso tempo, patogeneticamente importante non è la distruzione delle membrane cellulari, ma l'effetto sul DNA. La distruzione parziale degli acidi nucleici provoca mutazioni, che portano a cambiamenti secondari nei lipidi di membrana e nelle molecole proteiche chiave. Le cellule epiteliali basali sono principalmente colpite.

Diversi tipi di radiazioni e HPV non hanno solo un effetto mutageno. Contribuiscono all'emergere di una deficienza immunitaria relativa. Ciò è dovuto alla scomparsa delle cellule dermali di Langerhans e alla distruzione irreversibile di alcuni antigeni di membrana che normalmente attivano i linfociti. Di conseguenza, il lavoro dell'immunità cellulare viene interrotto, i meccanismi protettivi antitumorali vengono soppressi.

L'immunodeficienza è combinata con l'aumento della produzione di alcune citochine, che aggrava solo la situazione. Dopotutto, queste sostanze sono responsabili dell'apoptosi delle cellule, regolano i processi di differenziazione e proliferazione.

La patogenesi del melanoma ha le sue caratteristiche. La degenerazione maligna dei melanociti contribuisce non solo all'esposizione alle radiazioni ultraviolette, ma anche ai cambiamenti ormonali. Cambiamenti nel livello di estrogeni, androgeni e ormone stimolante il melan sono clinicamente significativi per il disturbo dei processi di melanogenesi. Ecco perché i melanomi sono più comuni nelle donne in età riproduttiva. Inoltre, come fattore scatenante possono agire come terapia sostitutiva ormonale, assunzione di farmaci contraccettivi e gravidanza.

Un altro fattore importante nella comparsa dei melanomi è il danno meccanico ai nevi esistenti. Ad esempio, la malignità dei tessuti inizia spesso dopo la rimozione di talpe, lesioni accidentali, così come in luoghi che sfregano la pelle con i bordi dei vestiti.

Condizioni precancerose

Attualmente vengono identificate numerose condizioni precancerose, la cui identificazione pone automaticamente il paziente a rischio di sviluppare un cancro della pelle. Tutti loro sono divisi in obbligatori e facoltativi. La principale differenza tra questi 2 gruppi è la propensione delle cellule del focus patologico alla neoplasia. Questo è ciò che determina la tattica della gestione del paziente.

Le condizioni precancerose obbligatorie includono:

  • xeroderma pigmentato;
  • Malattia di Bowen (forme verruche ed eczema-simili);
  • La malattia di Paget.

Le condizioni precancerose facoltative includono ipercheratosi involutiva e solare, corno cutaneo (con danni al viso e al cuoio capelluto), dermatite cronica e dermatosi e tardiva malattia da radiazioni.

Nel caso dei tumori di melanoblastoma, vari tipi di nevo e melanosi di Dubreuil, chiamati anche lentigo o lentigo melanotico di Hutchinson, sono classificati come precancerosi. E l'xeroderma pigmentato già rilevato nell'adolescenza è la condizione precancerosa obbligata più frequente e sfavorevole.

classificazione

Molto spesso, tutte le neoplasie maligne non melanoma che provengono da diversi strati del derma sono chiamate cancro della pelle. La base della loro classificazione ha posto la struttura istologica. Il melanoma (melanoblastoma) è spesso considerato una forma quasi indipendente di canceroderma, che è dovuta alla sua origine e alla sua alta malignità.

Principali tumori della pelle non melanoma:

  • Il carcinoma a cellule basali (carcinoma a cellule basali) è un tumore le cui cellule provengono dallo strato basale della pelle. Può essere differenziato e indifferenziato.
  • Il carcinoma a cellule squamose (epitelioma, spinalioma) - proviene dagli strati più superficiali dell'epidermide. È suddiviso in forme cheratiniche e non cheratinizzate.
  • Tumori derivati ​​da appendici cutanee (adenocarcinoma delle ghiandole sudoripare, adenocarcinoma delle ghiandole sebacee, carcinoma delle appendici e follicoli piliferi).
  • Sarcoma, le cui cellule sono di origine connettiva.

La classificazione clinica del TNM da parte dell'OMS viene anche utilizzata nella diagnosi di ciascun tipo di tumore. Consente di utilizzare simboli numerici e lettere per crittografare le varie caratteristiche di un tumore: dimensioni e grado di invasione nei tessuti circostanti, segni di danni ai linfonodi regionali e presenza di metastasi a distanza. Tutto ciò determina lo stadio del cancro della pelle.

Ogni tipo di tumore ha le sue peculiarità di crescita, che si riflettono anche quando si effettua la diagnosi finale. Ad esempio, il carcinoma a cellule basali può essere un tumore (grande e piccolo-elastico), ulceroso (sotto forma di perforazione o ulcera corrosiva) e transitorio superficiale. Il carcinoma a cellule squamose può anche crescere esofitico con la formazione di escrescenze papillari o endofitiche, cioè in base al tipo di tumore infiltrativo ulceroso. E il melanoma è nodale e nodale (superficie prevalente).

Come si manifesta il cancro della pelle

La malattia procede latente solo nelle fasi iniziali, quando il volume del tessuto maligno è ancora piccolo. Le modifiche sono contrassegnate principalmente a livello cellulare. Il successivo progressivo aumento del numero di cellule tumorali è accompagnato dalla comparsa di una solida formazione cutanea o intradermica, una macchia pigmentata o un'ulcera su una base infiltrata. La presenza o meno di una tal neoplasia non è una caratteristica diagnostica clinicamente importante. Ma l'aspetto del dolore di solito indica la progressione del tumore.

  • nodulo denso nello spessore della pelle di colore bianco perla, rossastro o scuro, incline ad aumentare con la germinazione nel tessuto circostante;
  • macchia irregolare con crescita periferica irregolare;
  • sigillo pigmentato con tendenza all'ulcerazione progressiva centrale;
  • nodoso leggermente sporgente al di sopra della superficie della pelle, densa formazione con un colore eterogeneo, aree di desquamazione ed erosione;
  • formazione verrucosa (papillare) che sporge sopra la superficie della pelle, incline a un ammorbidimento irregolare con la formazione di siti di decadimento;
  • cambiare il colore e la dimensione dei nevi esistenti, l'aspetto di un alone rosso attorno a loro;
  • dolore nell'area delle formazioni e delle cicatrici della pelle, che indica il danneggiamento degli strati profondi del derma e dei tessuti sottostanti.

Formazioni patologiche di solito compaiono sul viso e sulle aree aperte del corpo, così come nei luoghi di attrito degli abiti o di altre aree con frequenti traumi della pelle. Molto spesso sono single, sebbene sia possibile il verificarsi di diversi tumori.

  1. Lo stadio iniziale del cancro della pelle è accompagnato dalla comparsa di soli sintomi locali. La dimensione del tumore di solito non supera i 2 mm, non si estende oltre l'epidermide. Il paziente non soffre.
  2. Circa il secondo stadio del cancro della pelle si dice quando il tumore raggiunge i 4 mm di dimensione e cattura gli strati profondi del derma, che di solito è accompagnato dalla comparsa di sintomi soggettivi sotto forma di dolore o prurito. È possibile il coinvolgimento di un linfonodo vicino o la comparsa di un focus secondario sulla periferia di quello principale.
  3. Il terzo stadio è la diffusione linfatica di cellule maligne con una lesione discontinua di linfonodi regionali e distanti.
  4. L'ultimo quarto stadio della malattia è caratterizzato da metastasi linfogene ed ematogene multiple con la comparsa di nuove formazioni tumorali sulla pelle e nello spessore degli organi, aumentando l'esaurimento generale (cachessia da cancro).

Come si presenta il cancro della pelle?

Ogni tipo di tumore ha le sue caratteristiche cliniche.

basaloma

Il carcinoma a cellule basali della pelle è la variante più frequente e più favorevole della malattia. È caratterizzato dall'aspetto di noduli spessi, indolori e a crescita lenta nella pelle, simili a perle bianche traslucide. Allo stesso tempo sono interessate principalmente le aree aperte: viso, mani e avambracci, zona collo e decollete.

Il carcinoma basocellulare non è caratterizzato da metastasi e la germinazione oltre la pelle è osservata solo con tumori estesi di lunga data. La progressiva crescita del tumore porta alla formazione di zone di disgregazione superficiale che si espandono lentamente, coperte da una sottile crosta sanguinolenta. Intorno a loro un cuscino denso e irregolare non presenta segni di infiammazione e il fondo dell'ulcera può sanguinare. Nella maggior parte dei casi, tali tumori non hanno quasi alcun effetto sul benessere del paziente, che è spesso la ragione principale della visita tardiva al medico.

Carcinoma a cellule basali della pelle

Carcinoma a cellule squamose della pelle

È caratterizzato dall'apparizione di un nodulo denso, che è soggetto a una crescita abbastanza rapida. Allo stesso tempo si possono formare escrescenze verrucose irregolari con un'ampia base infiltrativa o nodi indistinti dolorosi ed eterogenei. Sulla pelle possono apparire macchie peeling. Il tumore inizia rapidamente a decadere, con la formazione di dolorose ulcere sanguinanti con bordi eterogenei. Il carcinoma a cellule squamose è caratterizzato da germinazione nei tessuti sottostanti con la distruzione di vasi sanguigni, muscoli e persino ossa, metastasi precoci.

Leggi di più sulla malattia nel nostro precedente articolo.

Carcinoma a cellule squamose della pelle

melanoma

È un tumore pigmentato alto-maligno, nella maggior parte dei casi appare al posto di un nevo. I primi segni di malignità possono essere l'oscuramento non uniforme della talpa, la sua crescita irregolare con la formazione di una macchia sfocata o nodulo, la comparsa di un bordo di rossore o iperpigmentazione alla periferia, una tendenza all'emorragia. Successivamente, possono comparire nodi, ampie macchie pigmentate infiltrate, ulcere, tumori multipli di dimensioni diverse. Il melanoma è caratterizzato da una rapida metastasi estensiva, che può essere scatenata dal minimo danno.

Come riconoscere il cancro della pelle: punti chiave della diagnosi

La diagnosi di oncopatologia si basa principalmente sull'esame istologico e citologico di aree sospette di malignità. Ciò consente di determinare in modo affidabile la natura delle modifiche e prevedere la promessa del trattamento. Pertanto, il punto più importante del sondaggio è una biopsia. Può essere eseguito con diversi metodi: raschiatura, impronta, incisione o escissione. I linfonodi regionali possono anche essere sottoposti a esame istologico. Se si sospetta il melanoma, una biopsia viene eseguita immediatamente prima del trattamento, poiché una biopsia può provocare metastasi incontrollate.

Metodi affidabili per la diagnosi delle metastasi sono il metodo del radioisotopo, l'osteoscintigrafia. Per valutare lo stato degli organi interni, la radiografia dello scheletro e degli organi del torace, l'ecografia dei linfonodi e degli organi della cavità addominale, la TC e la RM sono eseguite. Vengono anche mostrati esami generali del sangue clinico e biochimico e altri studi per valutare il funzionamento degli organi interni.

La diagnosi di melanoma è anche confermata nello studio del marcatore tumorale TA 90 e SU 100. Tale esame del sangue per il cancro della pelle può essere effettuato già nelle prime fasi della malattia, sebbene sia più informativo in presenza di metastasi. Ulteriori metodi diagnostici per il melanoma sono la termometria e la reazione di Yaksha.

Metodo dermatoscopico nella diagnosi del melanoma

Cosa minaccia la presenza di un cancro?

Il cancro della pelle può portare a danni metastatici a organi interni vitali, ricorrenti difficoltà a fermare il sanguinamento, cachessia. A volte la causa della morte dei pazienti diventa complicazioni settiche secondarie, se le ulcere tumorali esistenti fungono da porte di ingresso per l'infezione batterica. Ma il più delle volte la mortalità nel cancro della pelle è causata da gravi dismetaboliche.

Un sintomo estenuante in 3-4 fasi della malattia può essere dolore persistente, costringendo i pazienti a utilizzare un gran numero di farmaci diversi. Questo è irto di sovradosaggio con lo sviluppo di encefatolitopatia tossica, cardiomiopatia e insufficienza renale-epatica acuta.

Principi di trattamento

Se il tumore della pelle sia o non sia trattato, il principale problema di interesse per i pazienti e i loro parenti. Nelle prime fasi della malattia, quando non c'è ancora germinazione del tumore nei tessuti e nelle metastasi circostanti, la probabilità di una completa rimozione delle cellule tumorali è alta.

Il trattamento per il cancro della pelle è finalizzato alla rimozione del tumore primario e alla soppressione della crescita cellulare nei foci metastatici. Allo stesso tempo possono essere utilizzate varie tecniche:

  • metodo chirurgico di rimozione del tumore e metastasi disponibili, che consiste nella profonda escissione di focolai patologici con la cattura di tessuto sano adiacente;
  • radioterapia (radioterapia) - utilizzato per la rimozione mirata di tumori primari e metastatici difficili;
  • chemioterapia - può essere usato per scopi anticancerisi e terapeutici;
  • distruzione laser di una neoplasia;
  • criochirurgia (con piccole formazioni superficiali);
  • diatermocoagulazione - come alternativa al classico metodo chirurgico per il cancro della pelle di 1-2 stadi;
  • Terapia applicativa antitumorale locale (per piccoli basaliomi), per la quale viene applicata una pomata colchaminica o prospettica al focus patologico.

A 3-4 stadi del cancro e nella rilevazione dei melanomi, viene effettuato un trattamento combinato, quando le tecniche chirurgiche radicali sono completate da chemioterapia e radioterapia. Ciò consente di lavorare su focolai metastatici difficili da raggiungere e di migliorare leggermente la prognosi della malattia. Il cancro della pelle dello stadio 1-2 è un'indicazione per l'applicazione di tecniche moderne poco invasive per ottenere un risultato cosmetico soddisfacente. La distruzione laser più utilizzata del tumore.

Il trattamento del cancro della pelle con metodi tradizionali non viene effettuato.

prospettiva

Quanti vivono con il cancro della pelle? La prognosi dipende dallo stadio della malattia e dal tipo istologico del tumore. Prima veniva diagnosticata una neoplasia, migliori erano i risultati a lungo termine del trattamento.

La sopravvivenza a 5 anni dei pazienti con malattia di stadio 1 può raggiungere il 95-97%. Nella fase 2 del cancro della pelle, questa percentuale è dell'85-90%. In presenza di metastasi linfatiche regionali, la sopravvivenza attesa a 5 anni dal trattamento radicale di solito non supera il 60%. E con le lesioni metastatiche degli organi interni, non è superiore al 15%.

La forma più prognosticamente favorevole di cancro della pelle è il bazalioma e il più potenzialmente letale è il melanoma.

prevenzione

La prevenzione include la limitazione dell'esposizione a fattori cancerogeni. E in primo luogo per importanza è la protezione della pelle dalle radiazioni ultraviolette. Le raccomandazioni principali includono l'uso di creme con SPF, anche per le persone con la pelle scura o la pelle già abbronzata, la limitazione dell'uso di lettini abbronzanti, l'uso di cappelli, visiere protettive e mantelle per ombreggiare viso, collo e décolleté.

Alle persone impiegate in occupazioni pericolose si consiglia di consultare regolarmente un dermatologo come parte degli esami preventivi. Quando si lavora con sostanze potenzialmente cancerogene e radiazioni, è necessario osservare scrupolosamente le precauzioni di sicurezza e assicurarsi di utilizzare dispositivi di protezione individuale per la pelle. In caso di ustioni e ferite non si deve effettuare l'auto-trattamento, si consiglia di consultare un medico.

Le persone appartenenti a gruppi a rischio devono anche condurre degli auto-esami ogni pochi mesi, valutando le condizioni dell'intera pelle. Qualsiasi cambiamento nella pelle, l'aspetto di noduli, ulcere e aree pigmentate sul corpo e sulla testa sono motivo di pronta consultazione con un dermatologo. Particolare attenzione dovrebbe essere prestata alle talpe e ai nevi esistenti, alle cicatrici post-traumatiche e post-ustione, alle aree di atrofia, alle ulcere trofiche cicatrizzate e alle aree intorno ai passaggi fistolosi.

Per la prevenzione individuale del cancro della pelle può essere attribuito, e il rifiuto di auto-trattamento di eventuali cambiamenti della pelle. I rimedi popolari con uso irrazionale possono potenziare la carcinogenesi, influire negativamente sullo stato dei meccanismi naturali di difesa nel derma e attivare metastasi (specialmente nel melanoblastoma). E alcuni preparati a base di erbe hanno un effetto fotosensibilizzante, aumentando la sensibilità della pelle all'irradiazione ultravioletta. Inoltre, la propensione all'auto-trattamento spesso significa accesso tardivo a un medico, che è irto di una diagnosi tardiva di cancro - nella fase di metastasi linfatiche e distanti.

La prevenzione medica del cancro della pelle è l'identificazione tempestiva di pazienti con malattie dermatologiche precancerose, il loro esame clinico e gli esami preventivi di persone appartenenti a vari gruppi a rischio. La cosa migliore è includere una consultazione di un dermatologo nel piano di indagine dei lavoratori nelle industrie pericolose. Il rilevamento di eventuali segni sospetti di neoplasia richiede che il paziente sia indirizzato a un oncodermatologo o un oncologo per condurre studi mirati sulle aree alterate.

Il peggioramento della situazione ambientale generale, la preferenza per la ricreazione nei paesi del sud, la passione per le scottature e la bassa percentuale di persone che usano dispositivi di protezione con SPF - tutto ciò contribuisce al costante aumento dell'incidenza del cancro della pelle. E la presenza di oncodermatosi aumenta il rischio di comparsa di tumori maligni nelle generazioni successive, peggiorando la salute generale della nazione. L'accesso tempestivo a un medico consente di diagnosticare il cancro della pelle nelle fasi iniziali e riduce significativamente la probabilità di morte.