Lupus eritematoso sistemico

Il lupus eritematoso sistemico (LES) è una malattia in cui si sviluppano reazioni infiammatorie in vari organi e tessuti a causa dell'interruzione del sistema immunitario.

La malattia si verifica con periodi di esacerbazione e remissione, il cui verificarsi è difficile da prevedere. Nella fase finale, il lupus eritematoso sistemico porta alla formazione di un fallimento di uno o di un altro organo, o di diversi organi.

Le donne soffrono di lupus eritematoso sistemico 10 volte più spesso degli uomini. La malattia è più comune all'età di 15-25 anni. Molto spesso, la malattia si manifesta durante la pubertà, durante la gravidanza e nel periodo postpartum.

Cause del lupus eritematoso sistemico

La causa del lupus eritematoso sistemico non è nota. Viene discussa l'influenza indiretta di un numero di fattori esterni e interni, come ereditarietà, infezioni virali e batteriche, cambiamenti ormonali e fattori ambientali.

• Una predisposizione genetica gioca un ruolo nell'insorgenza della malattia. È stato dimostrato che se uno dei gemelli ha un lupus, il rischio che il secondo si ammali aumenta di 2 volte. Gli oppositori di questa teoria indicano che il gene responsabile dello sviluppo della malattia non è stato ancora trovato. Inoltre, nei bambini, uno dei cui genitori è malato di lupus eritematoso sistemico, si forma solo il 5% della malattia.

• La frequente rilevazione del virus di Epstein-Barr in pazienti con lupus eritematoso sistemico è a favore della teoria virale e batterica. Inoltre, è stato dimostrato che il DNA di alcuni batteri può stimolare la sintesi di autoanticorpi antinucleari.

• nelle donne con SLE nel sangue è spesso determinato dall'aumento di ormoni come estrogeni e prolattina. Spesso la malattia si manifesta durante la gravidanza o dopo il parto. Tutto questo parla a favore della teoria ormonale dello sviluppo della malattia.

• È noto che i raggi ultravioletti in un certo numero di persone predisposte sono in grado di innescare la produzione di autoanticorpi da parte delle cellule della pelle, il che può portare all'emergenza o all'aggravamento di una malattia esistente.

Sfortunatamente, nessuna delle teorie spiega in modo affidabile la causa della malattia. Pertanto, al momento, il lupus eritematoso sistemico è considerato una malattia polietiologica.

I sintomi del lupus eritematoso sistemico

Sotto l'influenza di uno o più dei suddetti fattori, nelle condizioni di funzionamento scorretto del sistema immunitario, il DNA di diverse cellule viene "esposto". Tali cellule sono percepite dal corpo come estranee (antigeni) e per proteggersi da esse si sviluppano speciali proteine-anticorpi specifici per queste cellule. Durante l'interazione di anticorpi e antigeni si formano complessi immuni, che sono fissati in vari organi. Questi complessi portano allo sviluppo dell'infiammazione immunitaria e del danno cellulare. Cellule particolarmente colpite del tessuto connettivo. Data l'ampia distribuzione del tessuto connettivo nel corpo, con il lupus eritematoso sistemico, quasi tutti gli organi e i tessuti del corpo sono coinvolti nel processo patologico. I complessi immunitari, che si fissano sulla parete vascolare, possono provocare trombosi. Gli anticorpi circolanti a causa dei loro effetti tossici portano allo sviluppo di anemia e trombocitopenia.

Il lupus eritematoso sistemico si riferisce a malattie croniche che si verificano con periodi di esacerbazione e remissione. A seconda delle manifestazioni iniziali, si distingue il seguente corso della malattia:

• decorso acuto di LES - manifestato da febbre, debolezza, affaticamento, dolore alle articolazioni. Molto spesso, i pazienti indicano la data di inizio. Entro 1-2 mesi, si forma un quadro clinico sviluppato della lesione degli organi vitali. Con un corso in rapida evoluzione in 1-2 anni, i pazienti di solito muoiono.
• SLE subacuto: i primi sintomi della malattia non sono così pronunciati. Da una manifestazione a un danno d'organo, passa una media di 1-1,5 anni.
• corso cronico di SLE - nel corso degli anni si verificano uno o più sintomi. In corso cronico, i periodi di esacerbazione sono rari, senza interrompere il lavoro degli organi vitali. Spesso per il trattamento della malattia sono necessarie dosi minime di farmaci.

Di norma, le manifestazioni iniziali della malattia non sono specifiche, quando si assumono farmaci antinfiammatori o spontaneamente se ne vanno senza lasciare traccia. Spesso il primo segno della malattia è la comparsa di rossore sul viso sotto forma di ali di farfalla, che scompare anche nel tempo. Il periodo di remissione, a seconda del tipo di flusso, può essere piuttosto lungo. Quindi, sotto l'influenza di alcuni fattori predisponenti (esposizione prolungata al sole, gravidanza), si verifica una esacerbazione della malattia, che successivamente cede il passo a una fase di remissione. Nel tempo, i sintomi del danno d'organo si uniscono alle manifestazioni non specifiche. Il danno ai seguenti organi è caratteristico del quadro clinico espanso.

1. Pelle, unghie e capelli. Le lesioni cutanee sono uno dei sintomi più comuni della malattia. Spesso i sintomi compaiono o peggiorano dopo una lunga permanenza al sole, al gelo e allo shock psicoemozionale. Una caratteristica peculiare di SLE è l'aspetto delle guance e il naso arrossato della pelle sotto forma di ali di farfalla.

Tipo di farfalla eritema

Inoltre, di norma, nelle aree aperte della pelle (viso, arti superiori, area della scollatura) ci sono varie forme e dimensioni di arrossamento della pelle, inclini alla crescita periferica - l'eritema centrifugo di Bietta. Il lupus eritematoso discoidale è caratterizzato dalla comparsa di arrossamento sulla pelle, che viene poi sostituito da edema infiammatorio, quindi la pelle in quest'area viene compattata e nel finale si formano i siti di atrofia con cicatrici.

Lupus eritematoso discoidale

Foci di lupus eritematoso discoide possono verificarsi in diverse aree, in questo caso parlano del processo di disseminazione. Un'altra importante manifestazione delle lesioni cutanee è il rossore e il gonfiore dei capillari e numerose emorragie a punta piccola su punta delle dita, palme, piante dei piedi. Il danno ai capelli con lupus eritematoso sistemico si manifesta con la calvizie. I cambiamenti nella struttura delle unghie, fino all'atrofia del rullo perunguente, si verificano durante l'esacerbazione della malattia.

2. membrane mucose. La mucosa della bocca e del naso è solitamente colpita. Il processo patologico è caratterizzato dalla comparsa di arrossamento, la formazione di erosioni della mucosa (enanthema), così come ulcere minori della cavità orale (stomatite aftosa).

Se appaiono crepe, erosioni e ulcere del bordo rosso delle labbra, viene diagnosticata la cheilite da lupus.

3. Sistema muscolo-scheletrico. Il danno articolare si verifica nel 90% dei pazienti con LES.

Artrite dell'articolazione dell'II dito con SLE

Le piccole giunture, di regola, di dita, sono coinvolte nel processo patologico. La lesione è simmetrica, i pazienti sono preoccupati per il dolore e la rigidità. La deformità delle articolazioni è rara. La necrosi ossea asettica (senza componente infiammatoria) è comune. La testa del femore e l'articolazione del ginocchio sono interessate. La clinica è dominata da sintomi di insufficienza funzionale degli arti inferiori. Quando l'apparato legamentoso è coinvolto nel processo patologico, si sviluppano contratture non permanenti, nei casi gravi, distorsioni e sublussazioni.

4. Sistema respiratorio. La lesione più comune dei polmoni. Pleurite (accumulo di liquido nella cavità pleurica), di norma bilaterale, accompagnata da dolore toracico e mancanza di respiro. La polmonite acuta da lupus e le emorragie polmonari sono condizioni potenzialmente letali e, senza trattamento, portano allo sviluppo della sindrome da distress respiratorio.

5. Sistema cardiovascolare. Il più comune è l'endocardite di Liebman-Sachs con frequenti lesioni della valvola mitrale. Allo stesso tempo, come risultato dell'infiammazione, c'è una accrescimento dei lembi valvolari e la formazione di un difetto cardiaco come una stenosi. Con la pericardite, le foglie del pericardio si addensano e il liquido può apparire tra di loro. La miocardite si manifesta con dolore al petto, un cuore ingrossato. Quando SLE colpisce spesso i vasi di piccolo e medio calibro, comprese le arterie coronarie e le arterie del cervello. Pertanto, ictus, malattia coronarica sono la principale causa di morte nei pazienti con LES.

6. Reni. Nei pazienti con LES, con un'alta attività del processo, si forma la nefrite lupica.

7. Sistema nervoso. A seconda dell'area interessata, una vasta gamma di sintomi neurologici, che vanno dal mal di testa di tipo emicranico agli attacchi ischemici transitori e agli ictus, sono rilevati nei pazienti affetti da LES. Nel periodo di alta attività del processo, possono verificarsi attacchi epilettici, corea, atassia cerebrale. La neuropatia periferica si verifica nel 20% dei casi. La manifestazione più drammatica è la neurite ottica con perdita della vista.

Diagnosi del lupus eritematoso sistemico

Una diagnosi di SLE è stabilita quando sono presenti 4 o più criteri su 11 (American Rheumatological Association, 1982).

Lupus eritematoso sistemico - sintomi (foto), trattamento e farmaci, prognosi

Transizione rapida sulla pagina

Lupus eritematoso sistemico (LES), o malattia del Sachs Limban, è una delle diagnosi gravi che possono essere ascoltate su appuntamento di un medico, sia per adulti e bambini. Quando il trattamento tardivo di LES porta a danni alle articolazioni, ai muscoli, ai vasi sanguigni e agli organi.

Fortunatamente, SLE non è una patologia comune: per 1.000 persone viene diagnosticata in 1-2 persone.

La malattia porta alla formazione di un fallimento di uno degli organi. Pertanto, questi sintomi vengono alla ribalta nel quadro clinico.

Fatto! - Il lupus eritematoso sistemico è tra gli incurabili (ma non fatali con un'adeguata cura). Ma nello svolgere tutte le raccomandazioni del medico, i pazienti riescono a condurre una vita normale e soddisfacente.

Lupus eritematoso sistemico - che cos'è?

Il lupus eritematoso sistemico è una malattia diffusa del tessuto connettivo che si manifesta nell'affetto della pelle umana e di qualsiasi organo interno (di solito i reni).

Come mostrano le statistiche, il più delle volte questa patologia si sviluppa nelle donne sotto i 35 anni. Negli uomini, il lupus viene diagnosticato 10 volte meno, il che è spiegato dalle peculiarità del background ormonale.

I fattori predisponenti della malattia includono quanto segue:

  • infezioni virali che per lungo tempo "vivono" nel corpo umano in uno stato latente;
  • violazione dei processi metabolici;
  • predisposizione genetica (una maggiore probabilità della malattia viene trasmessa dal lato femminile, sebbene non sia esclusa la trasmissione attraverso la linea maschile);
  • aborti, aborti, parto sullo sfondo di fallimenti nella sintesi e percezione recettoriale degli estrogeni;
  • cambiamenti ormonali del corpo;
  • carie e altre infezioni del decorso cronico;
  • vaccinazione, farmaci a lungo termine;
  • sinusite;
  • malattie neuroendocrine;
  • frequenti soggiorni in camere con temperature basse o, al contrario, alte
  • modalità;
  • la tubercolosi;
  • insolazione.

Eritema sistemico da lupus eritema

Il lupus eritematoso sistemico, le cui cause non sono completamente identificate, ha molti fattori predisponenti per l'insorgenza di una diagnosi. Come accennato in precedenza, questa malattia si sviluppa più spesso nelle persone di età giovane, e quindi la sua comparsa nei bambini non è esclusa.

A volte ci sono casi in cui il bambino ha SLE sin dalla nascita. Ciò è dovuto al fatto che il bambino ha una violazione congenita del rapporto dei linfociti.

Un'altra causa di malattia congenita è il basso grado di sviluppo del sistema complementare, che è responsabile per l'immunità umorale.

Aspettativa di vita per SLE

Se SLE non trattato con un moderato grado di attività, si trasformerà in una forma grave. E il trattamento in questa fase diventa inefficace, mentre la vita del paziente di solito non supera i tre anni.

  • Ma con un trattamento adeguato e tempestivo, la vita del paziente è estesa a 8 anni o più.

La causa della morte è lo sviluppo della glomerulonefrite, che colpisce l'apparato glomerulare dei reni. Le conseguenze riguardano il cervello e il sistema nervoso.

Danni cerebrali si verificano a causa di meningite asettica sullo sfondo di avvelenamento con prodotti azotati. E quindi, qualsiasi malattia dovrebbe essere trattata allo stadio di remissione stabile al fine di prevenire lo sviluppo di complicanze.

Se si identificano sintomi di lupus eritematoso sistemico, è necessario consultare immediatamente un medico. Inoltre, la morte può verificarsi a causa di emorragia polmonare. Il rischio di morte in questo caso è del 50%.

Sintomi di lupus eritematoso sistemico, grado

I medici hanno identificato diversi tipi di SLE, che verranno presentati nella tabella seguente. In ciascuna di queste specie, il sintomo principale è un'eruzione cutanea. perché questo segno è comune, non è nella tabella.

Questa malattia ha diversi gradi, con sintomi caratteristici.

1. Il grado minimo. I sintomi principali sono: stanchezza, febbre ripetuta, spasmi dolorosi alle articolazioni, piccole eruzioni cutanee di lieve entità.

2. Moderato. In questa fase, l'eruzione cutanea diventa pronunciata. Possono verificarsi danni agli organi interni e ai vasi sanguigni.

3. Espresso. Complicazioni appaiono in questa fase. I pazienti notano violazioni del lavoro dell'apparato muscolo-scheletrico, del cervello, dei vasi sanguigni.

Esistono tali forme di malattia: acuta, subacuta e cronica, ognuna delle quali è diversa l'una dall'altra.

La forma acuta si manifesta con dolore alle articolazioni e aumento della debolezza, e quindi i pazienti designano il giorno in cui la malattia ha iniziato a svilupparsi.

I primi sessanta giorni della malattia sviluppano un quadro clinico generale del danno d'organo. Se la malattia inizia a progredire, allora in 1,5-2 anni il paziente è in grado di morire.

La forma subacuta della malattia è difficile da identificare, in quanto non ci sono sintomi pronunciati. Ma questa è la forma più comune della malattia. Fino al momento in cui si verifica il danno d'organo, di solito occorrono 1,5 anni.

La peculiarità di una malattia cronica è che per un lungo periodo un paziente è disturbato contemporaneamente da numerosi sintomi della malattia. I periodi di esacerbazione sono rari e il trattamento richiede piccoli dosaggi di farmaci.

I primi segni di SLE e manifestazioni caratteristiche

Lupus eritematoso sistemico, i cui primi segni saranno descritti di seguito: una malattia pericolosa che deve essere trattata prontamente. Quando una malattia inizia a svilupparsi, i suoi sintomi sono simili alle diagnosi catarrali. I primi segni di SLE sono i seguenti:

  1. Mal di testa;
  2. Linfonodi ingrossati;
  3. Gonfiore delle gambe, borse sotto gli occhi;
  4. Cambiamenti nel sistema nervoso;
  5. febbre;
  6. Disturbi del sonno

Prima che compaiano i tipici sintomi esterni, i brividi sono una caratteristica distintiva di questa malattia. Lascia il posto a un'eccessiva sudorazione.

Spesso dopo di esso, le manifestazioni cutanee che caratterizzano la dermatite da lupus si uniscono alla malattia.

L'eruzione cutanea del lupus è localizzata sul viso, sul naso e sugli zigomi. Rash con SLE rosso o rosa, e se guardi la loro forma, noterai le ali delle farfalle. Le eruzioni appaiono sul petto, braccia e collo.

Caratteristiche del rash che segue:

  • pelle secca;
  • orticaria;
  • l'apparenza di scale;
  • elementi papulari vaghi;
  • la comparsa di vesciche e ulcere, cicatrici;
  • grave arrossamento della pelle se esposto alla luce solare.

Un segno di questa grave malattia è la perdita di capelli regolare. I pazienti hanno una calvizie completa o parziale, quindi questo sintomo richiede un trattamento tempestivo.

Trattamento SLE - farmaci e metodi

Il trattamento tempestivo e patogenetico è importante per questa malattia, influenza la salute generale del paziente.

Se parliamo della forma acuta della malattia, il trattamento è consentito sotto la supervisione di un medico. Il medico può prescrivere i seguenti farmaci (esempi di farmaci sono indicati tra parentesi):

  • Glucocorticosteroidi (Celeston).
  • Complessi ormonali e vitaminici (Seton).
  • Agenti anti-infiammatori non steroidei (delagile).
  • Cytostatics (Azatioprina).
  • Mezzi di gruppo amminohaline (idrossiclorochina).

Suggerimento: Il trattamento viene effettuato sotto la supervisione di uno specialista. Poiché uno dei mezzi comuni - l'aspirina è pericoloso per il paziente, la droga rallenta la coagulazione del sangue. E con l'uso a lungo termine di farmaci non steroidei, la mucosa può essere irritata, sullo sfondo di cui spesso si sviluppano gastrite e ulcera.

Ma non sempre per il trattamento del lupus eritematoso sistemico è necessario in ospedale. E la casa è autorizzata a seguire le raccomandazioni prescritte dal medico, se il grado di attività del processo lo consente.

Nei seguenti casi, è richiesto il ricovero del paziente:

  • aumento regolare della temperatura;
  • la comparsa di complicanze neurologiche;
  • condizioni che minacciano la vita umana: insufficienza renale, sanguinamento, polmonite;
  • diminuzione dei tassi di coagulazione del sangue.

Oltre ai farmaci "dentro" è necessario utilizzare unguenti per uso esterno. Non escludere procedure che influenzano le condizioni generali del paziente. Il medico può prescrivere i seguenti rimedi per il trattamento:

  • obkalyvanie luoghi malati farmaci ormonali (soluzione Akrihin).
  • pomata glucocorticosteroide (sinalare).
  • crioterapia.

Vale la pena notare che una prognosi favorevole per questa malattia può essere vista quando il trattamento viene avviato in tempo. La diagnosi di SLE è simile a dermatite, seborrea, eczema.

Il trattamento del lupus eritematoso sistemico deve essere effettuato con una durata di almeno sei mesi. Al fine di prevenire le complicazioni che portano alla disabilità, oltre a un trattamento adeguato, il paziente deve attenersi alle seguenti raccomandazioni:

  • rinunciare a cattive abitudini;
  • inizia a mangiare bene;
  • prenditi del tempo per lo sforzo fisico;
  • osservare il comfort psicologico ed evitare lo stress.

Dal momento che è impossibile recuperare completamente da questa malattia, la terapia dovrebbe essere diretta ad alleviare i sintomi del LES e ad eliminare il processo infiammatorio autoimmune.

Complicazioni di lupus

Le complicazioni di questa malattia non sono sufficienti. Alcuni di loro portano alla disabilità, altri - alla morte del paziente. Sembrerebbe un'eruzione cutanea sul corpo, ma porterà a conseguenze disastrose.

Le complicazioni includono le seguenti condizioni:

  • vasculite delle arterie;
  • ipertensione;
  • danno al fegato;
  • aterosclerosi.

Fatto! Il periodo di incubazione di SLE nei pazienti può durare mesi e anni: questo è il pericolo principale di questa malattia.

Se la malattia si verifica nelle donne in gravidanza, spesso porta a parto prematuro o aborto spontaneo. Anche tra le complicazioni c'è un cambiamento nello stato emotivo del paziente.

I cambiamenti di umore sono spesso osservati nella metà femminile dell'umanità, mentre gli uomini tollerano più facilmente la malattia. Complicazioni del tipo emotivo includono quanto segue:

  • depressione;
  • convulsioni epilettiche;
  • nevrosi.

Il lupus eritematoso sistemico, la cui prognosi non è sempre favorevole, è una malattia rara e pertanto le cause del suo aspetto non sono state ancora studiate. La cosa più importante è un trattamento complesso e l'evitamento di fattori provocatori.

Se alla famiglia di una persona è stata diagnosticata questa malattia, è importante impegnarsi nella prevenzione e cercare di mantenere uno stile di vita sano.

In conclusione, voglio dire - questa malattia porta alla disabilità e persino alla morte del paziente. E quindi, ai primi sintomi del lupus eritematoso sistemico, non si deve posticipare la visita al medico. La diagnosi in una fase precoce consente di salvare la pelle, i vasi sanguigni, i muscoli e gli organi interni - estendere in modo significativo e migliorare la qualità della vita.

Bene malattia

Il lupus eritematoso sistemico (LES) è una malattia grave in cui il proprio sistema immunitario percepisce le cellule del corpo umano come estranee. Di conseguenza, distribuisce una risposta immunitaria contro di loro e provoca danni agli organi. Poiché gli elementi del sistema immunitario sono presenti in qualsiasi parte del corpo, quasi tutti gli organi possono essere influenzati dal lupus. Secondo le statistiche, in circa il 90% dei casi, la malattia si sviluppa nelle donne. Nella maggior parte dei casi, i primi sintomi della malattia compaiono tra i 15 ei 25 anni.

Molti sono interessati all'origine del nome della malattia e come i lupi hanno a che fare con esso? La storia risale al lontano Medioevo, quando in Europa era ancora possibile incontrare un lupo selvatico e soffrire seriamente durante un tale incontro. Ciò era particolarmente vero per l'autista, che spesso doveva andare in servizio in qualsiasi momento della giornata e con qualsiasi tempo. Quando li attaccavano, il lupo cercava di mordere la parte non protetta del corpo, che si rivelò essere la faccia (naso e guance, per essere più specifici). Successivamente verranno elencati i principali sintomi della malattia e uno di questi è il "lupus" farfalla - lesioni cutanee agli zigomi e al naso.

Oltre al lupus eritematoso sistemico, ci sono altri due processi: discoide e lupus eritematoso. Questi concetti non dovrebbero essere identificati, poiché le patologie differiscono l'una dall'altra sia nelle loro manifestazioni cliniche sia nella probabilità di gravi complicanze.

Cause del lupus eritematoso sistemico

Fino ad ora, i medici non sono stati in grado di stabilire la causa esatta dello sviluppo di una malattia così complessa. In tutto il mondo, dozzine di laboratori cercano una risposta a questa domanda, ma non possono andare avanti in modo decisivo.

  • Sulla base dei dati ottenuti durante la raccolta dell'anamnesi, i medici sono riusciti a stabilire che le persone che trascorrono molto tempo al freddo o al caldo si ammalano più spesso di altre dal lupus eritematoso. Nella maggior parte dei casi, ciò è dovuto alle loro attività professionali. A favore delle radiazioni ultraviolette (contiene la luce solare) dice il fatto che molto spesso la malattia nei pazienti è esacerbata in estate.
  • La predisposizione ereditaria, infatti, non è la causa della malattia. Questo è solo un substrato, sul quale si accumulano successivamente altri fattori. Tuttavia, è stato dimostrato che i parenti di persone che hanno avuto questo problema hanno un rischio più elevato di sviluppare la malattia.
  • Alcuni autori affermano che il lupus è una sorta di risposta sistemica del sistema immunitario del corpo a frequenti irritazioni. I microrganismi, i parassiti del tratto gastrointestinale, le infezioni fungine, i virus agiscono come irritanti. Se l'immunità di una persona è indebolita ed è costantemente esposta ad un effetto negativo, aumenta la probabilità di una reazione perversa alle sue cellule e ai suoi tessuti.
  • Esposizione ad alcuni composti chimici aggressivi (quasi sempre il paziente li incontra anche sul posto di lavoro).

Alcuni fattori possono causare un deterioramento di una persona con lupus eritematoso sistemico o provocarne un'altra esacerbazione:

  • Fumo - un pessimo effetto sullo stato dei vasi sanguigni del letto del microcircolo, che già soffrono di SLE.
  • Accoglienza da parte della donna dei preparati contenenti ormoni sessuali ad alte dosi.
  • Un farmaco può non solo causare lo sviluppo di lupus, ma anche causare un peggioramento del LES (ricordate che si tratta di malattie diverse).

Patogenesi della malattia

Molti pazienti non riescono a capire i medici che dicono loro che il loro stesso sistema immunitario ha improvvisamente iniziato ad attaccare il loro ospite. Dopotutto, anche lontano dalla medicina, la gente sa da scuola che il sistema immunitario è il protettore del corpo.

Inizialmente, nel corpo umano, un meccanismo che esegue una funzione normativa fallisce. Come accennato in precedenza, le cause e il meccanismo di questo particolare collegamento non sono stati stabiliti, e i medici possono solo accertare questo fatto. Di conseguenza, alcune frazioni di linfociti (questa è una cellula del sangue) mostrano un'attività eccessiva e provocano la formazione di grandi molecole proteiche - complessi immuni.

Inoltre, questi stessi complessi si diffondono in tutto il corpo e si depositano in vari tessuti, principalmente le pareti di piccoli vasi. Già nel sito di attacco, le molecole proteiche provocano il rilascio di enzimi dalle cellule, che normalmente sono racchiusi in speciali capsule microscopiche. Gli enzimi aggressivi esercitano la loro azione e danneggiano il tessuto normale del corpo, causando molti sintomi con cui il paziente cerca l'aiuto di un medico.

I sintomi del lupus eritematoso sistemico

Come potete vedere dalla sezione precedente, i provocatori della malattia sono diffusi in tutto il corpo con il flusso sanguigno. Questo suggerisce che puoi aspettarti danni praticamente a qualsiasi organo.

Sintomi non specifici

All'inizio, le persone non sospettano nemmeno di aver sviluppato il lupus sistemico a causa del fatto che si manifesta come segue:

  • un aumento della temperatura corporea a cui una persona non può riferirsi per nessuna ragione;
  • dolore muscolare e stanchezza durante il lavoro;
  • mal di testa e debolezza generale.

È chiaro che tali manifestazioni sono caratteristiche di quasi tutte le malattie e che, isolatamente, non rappresentano nulla di valore per i medici. Tuttavia, la malattia ha ancora molti sintomi, che, per comodità, sono divisi in gruppi a seconda di quale organo o sistema di organi è interessato.

Manifestazioni della pelle

  • Il classico sintomo della malattia è la caratteristica "farfalla del lupus". È un arrossamento della pelle e l'aspetto di un'eruzione su di esso nella zona delle guance, naso, naso. Nonostante il fatto che la pelle sia colpita nel 65% dei pazienti con LES, questo sintomo ben noto si osserva solo nel 30-50% dei pazienti. Spesso, le donne affermano che questo rossore è associato all'eccitazione o al surriscaldamento del sole.
  • Le eruzioni cutanee possono anche essere trovate sul corpo e sulle braccia.
  • Un po 'meno spesso una persona nota la perdita di capelli e l'alopecia nidificante.
  • La comparsa di ulcere in bocca, vagina, naso.
  • Sulle gambe e sulle braccia nei casi più gravi, la pelle soffre così tanto che compaiono ulcere trofiche.
  • Derivati ​​della pelle - capelli e unghie possono anche essere danneggiati a causa della progressione del lupus. Le unghie diventano fragili e i capelli cadono.

Manifestazioni dell'apparato muscolo-scheletrico

Nel lupus, il tessuto connettivo soffre di più, che è presente in quantità relativamente grandi nell'area delle articolazioni.

  • La maggior parte dei pazienti con SLE riporta dolore alle articolazioni. In questo caso, le piccole articolazioni delle mani e dei polsi sono più spesso e più fortemente colpite.
  • L'infiammazione delle articolazioni simmetriche - poliartrite - si sviluppa un po 'meno frequentemente.
  • A differenza dell'artrite reumatoide, che è molto simile al danno articolare nel lupus eritematoso sistemico, la distruzione ossea non si verifica.
  • Ogni quinto paziente con danno articolare sviluppa la sua deformità. La cosa brutta è che questo cambiamento di forma è permanente e può essere eliminato solo con l'aiuto dell'intervento chirurgico.
  • Negli uomini, molto spesso la malattia si manifesta con l'infiammazione dell'articolazione sacroiliaca. Allo stesso tempo c'è dolore al sacro e al coccige (leggermente sopra i glutei). Un sintomo può disturbare costantemente un uomo e può manifestarsi dopo lo sforzo fisico sotto forma di disagio e sensazione di pesantezza.

Manifestazioni di SLE dal sistema ematopoietico

  • Una delle manifestazioni più specifiche e caratteristiche del lupus è l'apparizione delle cellule LE nel sangue (a volte sono chiamate lupus). Questi sono leucociti, all'interno dei quali gli operatori di laboratorio ad alto ingrandimento rilevano i nuclei di altre cellule del sangue. Questo fenomeno è una conseguenza del falso riconoscimento delle proprie cellule come pericoloso e alieno. I leucociti ricevono un segnale per distruggerli, distruggere a pezzi e assorbire in se stessi.
  • In metà dei pazienti, l'esame clinico del sangue rivela anemia, trombocitopenia e leucopenia. Questo non è sempre una conseguenza della progressione della malattia - spesso questo effetto è osservato come risultato della terapia medica della malattia.

Manifestazioni del cuore e dei grandi vasi sanguigni

  • In alcune parti dei pazienti durante l'esame, i medici trovano pericardite, endocardite e miocardite.
  • Durante l'esame, i medici non rilevano un agente infettivo che potrebbe provocare lo sviluppo di una cardiopatia infiammatoria.
  • Con la progressione della malattia, nella maggior parte dei casi, le valvole mitrale o tricuspide sono interessate.
  • Il lupus eritematoso sistemico, come molte altre malattie sistemiche, aumenta la probabilità di sviluppare l'aterosclerosi.

Manifestazioni nefrologiche di SLE

  • La nefrite da lupus è una malattia infiammatoria dei reni, in cui la membrana glomerulare si ispessisce, si deposita la fibrina e si formano coaguli di sangue ialino. In assenza di un trattamento adeguato, il paziente può sviluppare una riduzione persistente della funzionalità renale. La probabilità di danno renale è maggiore nel decorso acuto e subacuto della malattia. Nel caso di LES cronico, la nefrite da lupus si sviluppa molto meno frequentemente.
  • Ematuria o proteinuria, che non è accompagnata da dolore e non infastidisce la persona. Spesso questa è l'unica manifestazione del lupus dal sistema urinario. Poiché attualmente SLE viene diagnosticato tempestivamente e inizia un trattamento efficace, l'insufficienza renale acuta si sviluppa solo nel 5% dei casi.

Anomalie neurologiche e mentali

La progressione della malattia può provocare disturbi così formidabili del sistema nervoso centrale, quali encefalopatia, convulsioni, sensibilità compromessa, malattia cerebrovascolare. La cosa brutta è che tutti i cambiamenti sono abbastanza persistenti e difficili da correggere.

Diagnosi del lupus eritematoso sistemico

Sulla base di tutti i dati disponibili, i medici hanno identificato i sintomi più comuni del lupus eritematoso. Alcuni di loro sono più comuni, altri sono meno comuni. Se 4 o più criteri sono identificati in una persona, indipendentemente da quanto tempo sono comparsi, viene fatta una diagnosi di lupus eritematoso sistemico. Questi criteri sono i seguenti:

  • "Farfalla Lupus" - un'eruzione sugli zigomi.
  • Eruzione discoidale.
  • Aumento della sensibilità della pelle alla luce solare - fotosensibilizzazione. Una persona può avere un'eruzione cutanea o semplicemente un arrossamento pronunciato.
  • Ulcere sull'epitelio della bocca.
  • Lesione infiammatoria di due o più articolazioni periferiche, senza coinvolgimento del tessuto osseo nel processo.
  • Infiammazione delle membrane sierose - pleurite o pericardite.
  • Escrezione con urina al giorno più di 0,5 g di proteine ​​o cylindruria.
  • Spasmi e psicosi, altri disturbi neurologici.
  • Anemia emolitica, diminuzione dei livelli ematici di leucociti e piastrine.
  • Rilevazione di anticorpi contro il proprio DNA e altre anomalie immunologiche.
  • Aumentare il titolo di ANF.

Trattamento del lupus eritematoso sistemico

Il paziente deve inizialmente sintonizzarsi sul fatto che la malattia non può essere curata in pochi giorni o semplicemente per avere un'operazione. Finora, la diagnosi è pronta per la vita, ma non puoi neanche disperare. Il trattamento scelto correttamente consente di evitare le esacerbazioni e condurre una vita abbastanza piena.

  • Farmaci con glucocorticoidi - sono i loro pazienti che prendono regolarmente per tutta la vita. Inizialmente, la dose è impostata relativamente grande - al fine di eliminare l'aggravamento e tutte le manifestazioni. Dopo che il medico monitora le condizioni del paziente e riduce lentamente la quantità di farmaco assunto. La dose minima riduce significativamente la probabilità che il paziente sviluppi effetti collaterali a causa del trattamento ormonale, che sono piuttosto numerosi.
  • Farmaci citotossici
  • Inibitori del TNF-α - un gruppo di farmaci che bloccano l'azione degli enzimi proinfiammatori nel corpo e possono alleviare i sintomi della malattia.
  • Disintossicazione extracorporea - rimozione di cellule del sangue anormali e complessi immuni dal corpo attraverso una filtrazione molto sensibile.
  • La terapia a impulsi è l'uso di dosi impressionanti di citostatici o ormoni, che consente di eliminare rapidamente i principali sintomi della malattia. Naturalmente, questo corso richiede poco tempo.
  • Farmaci antinfiammatori non steroidei.
  • Trattamento di malattie che provocano lupus - nefrite, artrite, ecc.

È molto importante monitorare le condizioni dei reni, poiché è la nefrite da lupus che è la causa più comune di morte dei pazienti con lupus eritematoso sistemico.

Lupus eritematoso

Questa malattia è accompagnata da una violazione del sistema immunitario, con conseguente infiammazione dei muscoli, altri tessuti e organi. Il lupus eritematoso si verifica con periodi di remissione ed esacerbazione, mentre lo sviluppo della malattia è difficile da prevedere; nel corso della progressione e dell'emergenza di nuovi sintomi, la malattia porta alla formazione di fallimento di uno o più organi.

Cos'è il lupus eritematoso

Questa è una patologia autoimmune in cui sono colpiti reni, vasi sanguigni, tessuti connettivi e altri organi e sistemi. Se, nello stato normale, il corpo umano produce anticorpi in grado di attaccare organismi estranei che cadono all'esterno, quindi in presenza di una malattia, il corpo produce un gran numero di anticorpi alle cellule del corpo e dei loro componenti. Di conseguenza, si forma un processo infiammatorio complesso immunitario, il cui sviluppo porta alla disfunzione di vari elementi del corpo. Lupus sistemico colpisce gli organi interni ed esterni, tra cui:

motivi

L'eziologia del lupus sistemico non è ancora chiara. I medici suggeriscono che la causa della malattia sono i virus (RNA, ecc.). Inoltre, un fattore di rischio per lo sviluppo della patologia è una predisposizione ereditaria ad esso. Le donne soffrono di lupus eritematoso circa 10 volte più spesso degli uomini, il che è spiegato dalle peculiarità del loro sistema ormonale (c'è un'alta concentrazione di estrogeni nel sangue). La ragione per cui la malattia si manifesta meno frequentemente negli uomini è l'effetto protettivo che hanno gli androgeni (ormoni sessuali maschili). Aumentare il rischio di SLE può:

  • infezione batterica;
  • prendere medicine;
  • danno virale.

Meccanismo di sviluppo

Un sistema immunitario normalmente funzionante produce sostanze per combattere gli antigeni di eventuali infezioni. Con il lupus sistemico, gli anticorpi distruggono intenzionalmente le proprie cellule nel corpo, mentre causano un'interruzione assoluta del tessuto connettivo. Di norma, i pazienti mostrano cambiamenti fibroma, ma altre cellule sono suscettibili al gonfiore del mucoide. Nelle unità strutturali colpite della pelle, il nucleo viene distrutto.

Oltre ai danni alle cellule della pelle, particelle di plasma e linfoidi, istiociti e neutrofili iniziano ad accumularsi nelle pareti dei vasi sanguigni. Le cellule immunitarie si insediano attorno al nucleo distrutto, che è chiamato il fenomeno della "rosetta". Sotto l'influenza di complessi aggressivi di antigeni e anticorpi, vengono rilasciati enzimi lisosomi, che stimolano l'infiammazione e portano a danni al tessuto connettivo. Nuovi antigeni con anticorpi (autoanticorpi) sono formati dai prodotti di degradazione. Come risultato di infiammazione cronica, si verifica la sclerosi dei tessuti.

Forme della malattia

A seconda della gravità dei sintomi della patologia, la malattia sistemica ha una certa classificazione. Le varietà cliniche di lupus eritematoso sistemico includono:

  1. Forma acuta In questa fase, la malattia progredisce bruscamente e le condizioni generali del paziente peggiorano, mentre lamenta stanchezza costante, temperatura elevata (fino a 40 gradi), dolore, febbre e dolori muscolari. La sintomatologia della malattia si sta sviluppando rapidamente e nel giro di un mese colpisce tutti i tessuti e gli organi di una persona. La prognosi del LES acuto non è confortante: spesso l'aspettativa di vita del paziente con tale diagnosi non supera i 2 anni.
  2. Forma subacuta. Dal momento della comparsa della malattia e prima dell'inizio dei sintomi può richiedere più di un anno. Per questo tipo di malattia caratteristico frequente cambiamento dei periodi di esacerbazione e remissione. La prognosi è favorevole e le condizioni del paziente dipendono dal trattamento scelto dal medico.
  3. Cronica. La malattia è lenta, i segni sono deboli, gli organi interni sono praticamente intatti, quindi il corpo funziona normalmente. Nonostante il corso lieve della patologia, è praticamente impossibile curarlo in questa fase. L'unica cosa che si può fare è alleviare la condizione di una persona con l'aiuto di farmaci in caso di peggioramento di SLE

È necessario distinguere le malattie della pelle legate al lupus eritematoso, ma non sistemiche e non avere una lesione generalizzata. Queste patologie includono:

  • lupus discoide (eruzione cutanea rossa sul viso, sulla testa o su altre parti del corpo, leggermente sollevata sopra la pelle);
  • lupus (infiammazione delle articolazioni, eruzione cutanea, febbre alta, dolore allo sterno associato all'assunzione di droghe, dopo il loro ritiro i sintomi scompaiono);
  • lupus neonatale (raramente espresso, colpisce il neonato quando la madre ha una malattia del sistema immunitario, la malattia è accompagnata da anomalie del fegato, eruzioni cutanee, malattie cardiache).

Come si manifesta il lupus

I sintomi principali che si manifestano in SLE comprendono affaticamento grave, eruzioni cutanee e dolore alle articolazioni. Con la progressione della patologia, i problemi con il lavoro del cuore, del sistema nervoso, dei reni, dei polmoni e dei vasi sanguigni diventano attuali. Il quadro clinico della malattia in ciascun caso è individuale, poiché dipende da quali organi sono interessati e da quale grado di danno hanno.

Sulla pelle

Il danno tissutale all'inizio della malattia si verifica in circa un quarto dei pazienti, nel 60-70% dei pazienti con LES, la sindrome della pelle è evidente in seguito e in altri casi non si verifica affatto. Di norma, le aree del corpo che sono aperte al sole sono tipiche per la localizzazione di una lesione: una faccia (una zona a forma di farfalla: naso, guance), spalle, collo. Le lesioni sono simili a eritema (eritematoso), in quanto hanno l'aspetto di chiazze scagliose rosse. Lungo i bordi delle lesioni vi sono capillari dilatati e aree con eccesso / mancanza di pigmento.

Oltre al viso e ad altre parti del corpo esposte al sole, il lupus sistemico colpisce il cuoio capelluto. Di norma, questa manifestazione è localizzata nella regione temporale, mentre i capelli cadono su un'area limitata della testa (alopecia locale). Nel 30-60% dei pazienti con SLE, si nota una notevole sensibilità alla luce solare (fotosensibilizzazione).

Nei reni

Molto spesso il lupus eritematoso colpisce i reni: circa la metà dei pazienti presenta danni all'apparato renale. Un sintomo frequente di ciò è la presenza di proteine ​​nelle urine, nei cilindri e nei globuli rossi, di regola non vengono rilevati all'inizio della malattia. I principali segni che SLE ha colpito i reni sono:

  • nefrite membranosa;
  • glomerulonefrite proliferativa.

Nelle articolazioni

L'artrite reumatoide è spesso diagnosticata con lupus: in 9 casi su 10 è non deformante e non erosiva. Il più delle volte, la malattia colpisce le articolazioni del ginocchio, le dita, i polsi. Inoltre, i pazienti con LES a volte sviluppano l'osteoporosi (diminuzione della densità ossea). Spesso i pazienti lamentano dolori muscolari e debolezza muscolare. L'infiammazione immunitaria è trattata con farmaci ormonali (corticosteroidi).

Sul mucoso

La malattia si manifesta nella mucosa orale e nel nasofaringe sotto forma di ulcere, che non provocano sensazioni dolorose. La sconfitta delle mucose è fissata in 1 dei 4 casi. Per questo è caratteristico:

  • diminuzione della pigmentazione, margine delle labbra rosse (cheilite);
  • ulcerazione della bocca / naso, emorragie petecchiali.

Sulle navi

Lupus eritematoso può colpire tutte le strutture del cuore, tra cui l'endocardio, il pericardio e il miocardio, i vasi coronarici, le valvole. Tuttavia, il danno alla membrana esterna dell'organo si verifica più frequentemente. Malattie che possono derivare da SLE:

  • pericardite (infiammazione delle membrane sierose del muscolo cardiaco, manifestata da dolori sordo al petto);
  • miocardite (infiammazione del muscolo cardiaco, accompagnata da disturbi del ritmo, impulsi nervosi, insufficienza d'organo acuta / cronica);
  • disfunzione valvolare;
  • danno ai vasi coronarici (può svilupparsi in tenera età in pazienti con LES);
  • danno al lato interno dei vasi sanguigni (con questo aumenta il rischio di aterosclerosi);
  • danno ai vasi linfatici (manifestato dalla trombosi delle estremità e degli organi interni, pannicolite - nodi dolorosi sottocutanei e reticularis - macchie blu che formano il modello di griglia).

Sul sistema nervoso

I medici suggeriscono che l'insuccesso del sistema nervoso centrale è causato dalla lesione dei vasi cerebrali e dalla formazione di anticorpi contro i neuroni - cellule responsabili dell'alimentazione e della protezione del corpo, nonché delle cellule immunitarie (linfociti.) I segni chiave che la malattia ha colpito le strutture nervose del cervello - questo :

  • psicosi, paranoia, allucinazioni;
  • emicrania;
  • Morbo di Parkinson, corea;
  • depressione, irritabilità;
  • ictus cerebrale;
  • polineurite, mononeurite, meningite di tipo asettico;
  • encefalopatia;
  • neuropatia, mielopatia, ecc.

sintomi

Una malattia sistemica ha una lunga lista di sintomi, con periodi di remissione e complicazioni. L'inizio della patologia può essere fulmineo o graduale. I sintomi del lupus dipendono dalla forma della malattia e, dato che appartiene alla categoria delle patologie multiorganiche, i sintomi clinici possono essere variati. Le forme non gravi di SLE sono limitate solo al danno alla pelle o alle articolazioni, i tipi più gravi della malattia sono accompagnati da altre manifestazioni. I sintomi caratteristici della malattia includono i seguenti:

  • occhi gonfi, articolazioni degli arti inferiori;
  • dolore muscolare / articolare;
  • linfonodi ingrossati;
  • vampate di calore;
  • aumento della fatica, debolezza;
  • rosso, simile alle eruzioni allergiche sul viso;
  • febbre gratuita;
  • Dita blu, mani, piedi dopo lo stress, contatto con il freddo;
  • alopecia;
  • dolore quando inspiri (parla di danno al rivestimento dei polmoni);
  • sensibilità alla luce solare.

Primi segni

I primi sintomi includono la temperatura, che fluttua entro i limiti di 38039 gradi e può durare per diversi mesi. Dopo questo, il paziente ha altri segni di SLE, tra cui:

  • artrosi delle articolazioni piccole / grandi (può passare indipendentemente, e quindi riapparire con maggiore intensità);
  • un'eruzione cutanea a forma di farfalla sul viso, le eruzioni cutanee appaiono sulle spalle, sul petto;
  • infiammazione dei linfonodi cervicali e ascellari;
  • in caso di gravi lesioni del corpo, gli organi interni soffrono - reni, fegato, cuore, che si riflette nella violazione del loro lavoro.

Nei bambini

In tenera età, il lupus eritematoso si manifesta con numerosi sintomi, che interessano progressivamente vari organi del bambino. In questo caso, i medici non possono prevedere quale sistema fallirà successivamente. I primi segni di patologia possono assomigliare a comuni allergie o dermatiti; tale patogenesi della malattia causa difficoltà nella diagnosi. I sintomi di SLE nei bambini possono essere:

  • La distrofia;
  • assottigliamento della pelle, fotosensibilità;
  • febbre, accompagnata da sudorazione abbondante, brividi;
  • eruzioni allergiche;
  • la dermatite, di regola, dapprima localizzata sulle guance, sul naso (ha la forma di un'eruzione verrucosa, vesciche, edema, ecc.);
  • dolori articolari;
  • unghie fragili;
  • necrosi a portata di mano, palme;
  • alopecia, fino a completa calvizie;
  • convulsioni;
  • disturbi mentali (nervosismo, malumore, ecc.);
  • stomatite che non è curabile

diagnostica

Per stabilire la diagnosi, i medici usano un sistema sviluppato dai reumatologi americani. Per confermare che un paziente ha il lupus eritematoso, il paziente deve avere almeno 4 dei 11 sintomi elencati:

  • eritema sulla faccia a forma di farfalla;
  • fotosensibilità (pigmentazione del viso, aggravata dall'esposizione alla luce solare o alle radiazioni UV);
  • eruzione cutanea discoidale (macchie rosse asimmetriche che si staccano e si spezzano, con aree di ipercheratosi con bordi frastagliati);
  • sintomi di artrite;
  • ulcerazione delle mucose della bocca, naso;
  • disturbi del sistema nervoso centrale - psicosi, irritabilità, isteria senza causa, patologie neurologiche, ecc.;
  • infiammazione sierosa;
  • frequente pielonefrite, comparsa di proteine ​​nelle urine, sviluppo di insufficienza renale;
  • analisi falsa positiva di Wasserman, rilevamento di titoli di antigeni e anticorpi nel sangue;
  • riduzione delle piastrine e dei linfociti nel sangue, modificandone la composizione;
  • aumento irragionevole di anticorpi antinucleari.

Lo specialista effettua la diagnosi definitiva solo se ci sono quattro o più segni dall'elenco sopra. Quando il verdetto è in questione, il paziente viene indirizzato a un esame ristretto e dettagliato. Un grande ruolo nella diagnosi di SLE, il medico assegna l'anamnesi e lo studio dei fattori genetici. Il medico deve scoprire quali malattie ha avuto il paziente durante l'ultimo anno di vita e come sono state trattate.

trattamento

SLE è una malattia di tipo cronico in cui è impossibile una cura completa del paziente. Gli obiettivi della terapia sono di ridurre l'attività del processo patologico, ripristinare e preservare le capacità funzionali del sistema / degli organi interessati, prevenire le esacerbazioni per ottenere una maggiore aspettativa di vita per i pazienti e migliorare la qualità della vita. Il trattamento del lupus comporta l'assunzione obbligatoria di medicinali, che il medico prescrive singolarmente per ciascun paziente, a seconda delle caratteristiche dell'organismo e dello stadio della malattia.

I pazienti sono ospedalizzati nei casi in cui hanno una o più delle seguenti manifestazioni cliniche del disturbo:

  • sospetto di ictus, infarto, grave danno al sistema nervoso centrale, polmonite;
  • un innalzamento della temperatura superiore a 38 gradi per un lungo periodo (la febbre non può essere eliminata con l'aiuto di agenti antipiretici);
  • depressione della coscienza;
  • una brusca diminuzione dei leucociti nel sangue;
  • rapida progressione dei sintomi della malattia.

Quando si presenta la necessità, il paziente viene indirizzato a specialisti come un cardiologo, un nefrologo o un pneumologo. Il trattamento standard per SLE include:

  • terapia ormonale (farmaci prescritti dal gruppo glucocorticoide, ad esempio, Prednisolone, Ciclofosfamide, ecc.);
  • farmaci anti-infiammatori (di solito Diclofenac in fiale);
  • farmaci antipiretici (a base di paracetamolo o ibuprofene).

Per alleviare il bruciore, desquamazione della pelle, il medico prescrive creme e unguenti a base di ormoni al paziente. Un'attenzione particolare durante il trattamento del lupus eritematoso viene pagata per mantenere l'immunità del paziente. Durante la remissione, al paziente vengono prescritte vitamine complesse, immunostimolanti e manipolazioni fisioterapiche. I farmaci che stimolano il lavoro del sistema immunitario come l'azatioprina vengono assunti solo durante una pausa di malattia, altrimenti le condizioni del paziente possono deteriorarsi bruscamente.

Lupus acuto

Il trattamento deve iniziare in ospedale il prima possibile. Il corso terapeutico dovrebbe essere lungo e costante (senza interruzioni). Durante la fase attiva della patologia, i glucocorticoidi vengono somministrati al paziente in grandi dosi, iniziando con 60 mg di Prednisolone e aumentando di oltre 3 mesi con altri 35 mg. Ridurre lentamente il volume del farmaco, passando alle pillole. Dopo aver assegnato singolarmente la dose di mantenimento del farmaco (5-10 mg).

Per prevenire una violazione del metabolismo dei minerali, contemporaneamente alla terapia ormonale, vengono prescritti preparati di potassio (panangina, soluzione di acetato di potassio, ecc.). Dopo il completamento della fase acuta della malattia, il trattamento complesso con corticosteroidi viene effettuato in dosi ridotte o di mantenimento. Inoltre, il paziente assume farmaci amino-amminici (1 compressa di Delagin o Plaquenil).

cronico

Prima si inizia il trattamento, maggiori sono le possibilità per il paziente di evitare effetti irreversibili nel corpo. La terapia della patologia cronica include necessariamente l'uso di farmaci anti-infiammatori, farmaci che sopprimono l'attività del sistema immunitario (immunosoppressori) e i farmaci ormonali corticosteroidi. Tuttavia, solo la metà dei pazienti raggiunge il successo nel trattamento. In assenza di dinamiche positive, viene eseguita la terapia con cellule staminali. Di regola, l'aggressione autoimmune è quindi assente.

Cos'è pericoloso il lupus eritematoso

Alcuni pazienti con tale diagnosi sviluppano gravi complicazioni: il lavoro del cuore, dei reni, dei polmoni, di altri organi e sistemi è disturbato. La forma più pericolosa della malattia è sistemica, il che danneggia anche la placenta durante la gravidanza, a seguito della quale porta alla paralisi del feto o alla sua morte. Gli autoanticorpi sono in grado di penetrare la placenta e causare la malattia neonatale (congenita) nel neonato. In questo caso, il bambino appare sindrome della pelle, che passa dopo 2-3 mesi.

Quanti vivono con il lupus eritematoso

Grazie a medicine moderne, i pazienti possono vivere per più di 20 anni dopo la diagnosi della malattia. Il processo di sviluppo della patologia procede a velocità diverse: in alcune persone i sintomi aumentano gradualmente l'intensità, in altri aumenta rapidamente. La maggior parte dei pazienti continua a vivere il proprio stile di vita abituale, ma con un decorso grave della malattia, la capacità di lavorare viene persa a causa di gravi dolori articolari, affaticamento e disturbi del SNC. La durata e la qualità della vita di SLE dipendono dalla gravità dei sintomi dell'insufficienza multiorgano.