Varicella nei bambini: cosa devi sapere

La varicella o la varicella nei bambini è una patologia scatenata dall'attivazione del virus dell'herpes simplex nel corpo. Molto spesso, il virus colpisce bambini da 2 a 7 anni. I più sensibili sono quei bambini che frequentano asili o altri gruppi di sviluppo, spesso nella società e in contatto con altre persone.

Nei primi sei mesi della loro vita, i bambini occasionalmente si infettano con la varicella, perché il loro corpo ha ancora l'immunità materna. Al raggiungimento dei 7 anni, la varicella si sviluppa molto meno frequentemente, ma procede in una forma più grave.

La principale via di ingresso del virus nel corpo è in volo.

Segni di varicella in un bambino


Per diagnosticare con precisione e non perdere i primi sintomi della malattia, è necessario sapere che aspetto ha la varicella:

  1. Il primo giorno, un'eruzione cutanea ricorda le punture di zanzara.
  2. Quindi i punti rossi progrediscono attivamente e diventano bolle con contenuti trasparenti, che sono incorniciati in un cerchio con arrossamento. Il liquido all'interno comincia a nuvolarsi e le bolle scoppiano.
  3. Dopo la rottura, le protuberanze si seccano e si ricoprono di una crosta, che è vietata strappare per prevenire la formazione di cicatrici.

Di norma, tutti gli stadi possono essere osservati sulla pelle contemporaneamente, perché alcune bolle scoppiano già, mentre altre si formano appena.

I sintomi principali della malattia sono eruzioni cutanee e prurito dappertutto. A volte sono accompagnati da altre manifestazioni:

  • mal di testa;
  • febbre;
  • aumento della temperatura

Solo un medico diagnostica la malattia e sviluppa le tattiche di trattamento. Nei bambini, la varicella si verifica quasi sempre in forma lieve, non dà complicazioni.

Aumento della temperatura

Gli indicatori della temperatura corporea corrisponderanno al tipo di varicella. Le forme semplici non provocano una forte differenza di temperatura, l'aumento massimo non supera i 37,5 gradi.

I bambini più spesso sviluppano una varicella moderatamente grave, quando la temperatura corporea aumenta in proporzione diretta al numero di bolle formate sul corpo, raggiunge i 38 gradi.

In forma grave, la temperatura aumenta a 39 - 40 gradi.

Quanti giorni dura la temperatura dipende dalla gravità della malattia. Gli indicatori fino a 38 di solito non rientrano in 2 o 4 giorni. Se la temperatura è salita a 39, la febbre può durare una settimana. In questo caso, è necessario cercare urgentemente un aiuto medico e chiamare un'ambulanza.

eruzioni

Un virus erpetico che provoca la varicella provoca un'eruzione cutanea rossa. All'inizio assomiglia alle punture di zanzara. Quindi le protuberanze si trasformano in bolle con il fluido insieme all'aumento della temperatura corporea. Questo processo dura 4-5 giorni e le bolle scoppiano, le ferite lasciate dopo di loro sono coperte di croste. Se si pettinano eruzioni cutanee, un'infezione si infiltrerà nella ferita e una cicatrice rimarrà al suo posto. Le bolle di lesioni causano nuove eruzioni cutanee secondarie multiple.

La durata della varicella

Nei bambini, la varicella è classificata in diversi tipi con segni caratteristici per ciascuno:

  • L'incubazione della malattia dura per 1-3 settimane, quando il corpo riproduce e accumula il virus senza segni esterni.
  • Stadio prodromico - a volte non si sviluppa nei bambini molto piccoli o procede con sintomi lievi. Questa fase si sviluppa in un giorno o un po 'più a lungo e assomiglia a un semplice raffreddore con aumento della temperatura, mal di testa, stanchezza, mancanza di appetito, mal di gola. A volte c'è una formazione a breve termine di macchie rosse su alcuni punti della pelle.
  • Stadio di eruzione cutanea - di solito inizia con un aumento di temperatura di 38 - 39 gradi. Più alta è la temperatura del primo giorno, più abbondante è la successiva eruzione e più grave sarà la patologia. In forma leggera, la temperatura aumenta un po ', a volte non sale affatto.

Mezzi per trattare e alleviare il prurito

Il medico determina le specifiche della terapia in base ai sintomi della malattia su base individuale.

Alle alte temperature, al bambino vengono prescritti farmaci antipiretici con paracetamolo o ibuprofene. Quando si verificano graffiature batteriche, il trattamento è integrato con antibiotici. Di norma, il trattamento della varicella è un approccio integrato, quindi il medico prescrive diversi gruppi di farmaci:

  1. Farmaci antiherpetici e immunomodulatori: Aciclovir, Viferon. Nei casi tipici, il corpo di un bambino fino a 7 anni è in grado di sconfiggere le malattie da solo senza l'aiuto di farmaci antivirali.
  2. Farmaci antistaminici - offrono l'opportunità di alleviare il prurito intollerabile e ripristinare il sonno normale di un bambino. I prodotti più popolari di questo gruppo sono Tavegil, Diazolin, Suprastin - questi sono farmaci di prima generazione. I farmaci di seconda generazione includono: Claritin, Loratadin e Zyrtec.
  3. Farmaci sedativi: sono prescritti con un forte umore del bambino e lieve eccitabilità. Quando si assumono antistaminici, è necessario assicurarsi che possano già avere un effetto sedativo.

Per l'elaborazione locale di eruzioni cutanee, è possibile utilizzare il verde brillante. Ben asciugare le bolle di perossido di idrogeno, una soluzione di permanganato di potassio con acqua, una soluzione di Fukortsin.

La varicella è quasi sempre accompagnata da un prurito insopportabile, pertanto è necessario spiegare al paziente l'importanza dell'astenersi dai graffi.

Quando la temperatura aumenta, il bambino suda molto e il prurito dagli effetti del sudore aumenta ancora di più. Per facilitare la necessità di cambiare la biancheria il più spesso possibile - letto e biancheria intima, per mantenere una temperatura dell'aria confortevole nella stanza. Durante una malattia, è meglio mettere oggetti di cotone sui bambini, permettendo all'aria di passare sulla pelle, riducendo la sudorazione.

Vaporizzare in un bagno caldo con varicella è severamente vietato, ma è possibile e anche dover fare una doccia con acqua a una temperatura piacevole. Ridurrà il prurito. E 'vietato strofinare con un asciugamano e pulire con un asciugamano duro in modo da non ferire l'eruzione.

Possibili complicanze della varicella


Ci sono complicazioni che progrediscono dopo la varicella, ma accade molto raramente. Sorgono a causa della non osservanza delle regole della cura del bambino durante la malattia, con costante scoraggiamento delle croste e pettinatura delle bolle.

Ma lo sviluppo delle complicanze non dipende sempre dalla cura e dal comportamento dei genitori, spesso a causa dell'aggiunta di malattie concomitanti, patologie croniche, immunità indebolita, i seguenti tipi di varicella possono manifestarsi nei bambini:

  1. Buco bolloso - è caratterizzato dalla formazione di eruzioni specifiche sulla pelle - bolle con pelle sottile e liquido purulento all'interno. L'intossicazione è pronunciata, a volte la forma della malattia è complicata dalla sepsi, quindi il medico deve curare e monitorare il paziente in un ospedale. Fondamentalmente, tale varicella si sviluppa a causa di un sistema immunitario indebolito in un bambino.
  2. Varicella emorragica - si verifica con lesioni del sangue concomitanti, nei bambini con infezione da HIV o in oncologia. Questa forma è molto rara, ha una pronunciata intossicazione del corpo, alte temperature, un gran numero di eruzioni cutanee su tutto il corpo. Il decorso della malattia è complicato dal rischio di emorragia interna e dalla comparsa di bolle di sangue nelle bolle sul corpo.
  3. La varicella gangrena-necrotica - combina i sintomi delle due forme sopra descritte. Sul corpo del bambino si formano molte bolle con riempimento serous e sanguinante. Questa forma diventa spesso settica.
  4. Varicella viscerale - è caratterizzata da ulteriori danni agli organi e ai sistemi interni - fegato, cuore, pancreas, polmoni e reni.

Tutte le forme descritte di varicella nei bambini sono atipiche e raramente vengono osservate nella pratica dei medici. Fondamentalmente, le complicanze della varicella sono di natura batterica o virale, che è stratificata sulla patologia.

A volte le complicanze si sviluppano dopo il recupero - può essere polmonite, encefalite, penetrazione del virus nei polmoni o nelle cellule cerebrali. Spesso ci sono processi infiammatori del nervo ottico, nervo facciale. Succede che dopo il completamento della malattia per lungo tempo il bambino si lamenta del dolore alle articolazioni.

Le complicazioni batteriche si manifestano in caso di danno alle vescicole o allo strappo delle croste. I bambini possono spesso farlo a causa del forte prurito, i genitori dovrebbero monitorare attentamente il bambino in questo momento.

Durante la formazione secondaria delle bolle lasciano cicatrici.

Cosa fanno i genitori: come comportarsi

Con lo sviluppo di forme lievi o moderate di varicella e senza bisogno di cure ospedaliere, dovresti cercare di creare condizioni confortevoli per il tuo bambino:

  • Prima di tutto, fornire riposo a letto per 9 giorni, cambiare la biancheria da letto e i vestiti del bambino il più spesso possibile.
  • Dovrebbe dare al paziente un sacco di liquido, da escludere dalla sua dieta, salato, aspro e piccante.
  • Eruzioni cutanee sul corpo possono essere trattate con vernice verde, quando si forma un'eruzione cutanea sulle mucose - è necessario risciacquare con agenti antimicrobici.
  • Per ridurre la temperatura corporea dare Ibuprofen o Paracetamolo. Non è raccomandato somministrare aspirina ai bambini.
  • È necessario evitare di graffiare le ferite, tagliare le unghie del bambino o indossare guanti di cotone.
  • L'eccessiva sudorazione causa un forte prurito - significa che non è necessario vestire il bambino troppo caldo, è permesso fare la doccia sotto l'acqua calda e confortevole senza pulirla con un asciugamano duro.

Molti genitori chiedono la possibilità di camminare. Con il bel tempo ea temperatura normale, è necessario camminare, ma non per molto, eliminando il contatto con le persone per evitare l'infezione o lo sviluppo di complicanze nel bambino stesso a causa dell'aggiunta di un'infezione aggiuntiva sullo sfondo di un'immunità indebolita.

Approccio moderno al trattamento della malattia


Va notato che i moderni metodi di trattamento della varicella sono altamente efficaci e provocano meno danni al corpo del paziente. Questi includono:

  • Il trattamento della pelle è una parte essenziale del processo di trattamento. Per ridurre il prurito con eruzioni cutanee e prevenire la formazione di cicatrici richiede l'uso di antisettici e antistaminici. Questi includono: unguento di zinco, Miramistina e altre medicine simili.
  • Il farmaco antivirale più efficace nel trattamento della varicella è l'Acyclovir. Distrugge la struttura dell'herpes.
  • L'ibuprofene e il paracetamolo aiuteranno a normalizzare rapidamente la temperatura, ma devono essere somministrati solo quando gli indicatori aumentano di oltre 38,5.
  • Regole di igiene
  • Se il bambino si rifiuta di mangiare, non forzare. Dovresti aumentare la quantità di liquidi che bevi.
  • Le bevande più adatte per questo sono la composta calda o il tè caldo debolmente fermentato.
  • Nel trattamento deve applicare vitamine, il menu comprende frutta e verdura. Ciò contribuirà a rafforzare l'immunità indebolita dalla malattia.

Accelerare il decorso della malattia non funzionerà. Al primo segno, dovresti consultare immediatamente un medico e continuare a seguire i suoi appuntamenti. Ciò impedirà lo sviluppo di conseguenze negative.

È importante sapere che è meglio avere la varicella prima che il bambino sia cresciuto, dal momento che gli anticorpi vengono conservati nel corpo dopo il recupero. Nonostante la natura della patologia, il suo disagio si manifesta in una persona solo 1 volta nella vita.

Il Dott. Komarovsky parla delle fasi importanti del trattamento della varicella in un bambino, sui principi di prevenzione delle complicanze e sui modi per alleviare la condizione.

Varicella (varicella)

La varicella (varicella) è una malattia altamente contagiosa causata dal virus dell'herpes di tipo 3, noto anche come Varicella-Zoster o Herpes Zoster. È molto comune in tutto il mondo, secondo alcuni dati, ogni persona è suscettibile al 100% all'infezione primaria.

Il nome "varicella" è associato all'erronea supposizione che era comune nel Medioevo e al nuovo periodo in cui questa malattia è un tipo di vaiolo - e per un decorso relativamente facile e veloce era chiamata "varicella".

Ad oggi, non è necessaria la diagnosi differenziale con il vaiolo, perché, in primo luogo, l'ultima malattia non si trova quasi nei paesi sviluppati, in secondo luogo si riscontrano sintomi unici specifici della varicella, in terzo luogo, in casi isolati dubbi, esami del sangue di laboratorio e il contenuto delle bolle dà la risposta esatta.

Il contenuto

Cosa succede nel corpo sotto l'influenza del virus?

Il virus Varicella Zoster appartiene ai virus dell'herpes e il suo effetto sul corpo è abbastanza simile allo sviluppo di altre forme di herpes. Il comportamento di Varicella-Zoster è dovuto alle sue due proprietà: dermatotropica e neurotropica, ovvero "amore" per le cellule della pelle e le cellule nervose, rispettivamente.

La varicella ha diverse fasi e tra alcune di esse l'intervallo di tempo può essere di decine di anni.

Sia un bambino che un adulto che non ha mai avuto la varicella possono prendere un'infezione primaria e negli adulti il ​​decorso della malattia è solitamente più grave.

L'età più comune della malattia è 4-7 anni.

Anche i bambini si ammalano e solo in casi molto rari:

  • infezione intrauterina (la madre si ammala nell'ultima settimana di gravidanza);
  • in assenza dell'allattamento al seno e, rispettivamente, degli anticorpi protettivi della madre;
  • con forti stati di immunodeficienza (inclusi cancro e AIDS).

Esiste il rischio di infezione di un bambino sano allattato al seno se la madre non ha un'immunità specifica (non ha avuto la varicella e non è stata vaccinata).

  • Infezione e periodo di incubazione
    Il virus entra nel corpo da goccioline trasportate dall'aria ed è fissato sulla membrana mucosa del tratto respiratorio superiore, dove si accumula e si moltiplica, senza sintomi di varicella. In media, questa fase dura circa 2 settimane, il paziente non è contagioso.
  • Primi sintomi
    A poco a poco, il virus della varicella inizia a entrare nel flusso sanguigno e, quando la sua quantità diventa sufficiente, il sistema immunitario del corpo risponde alla presenza aliena. Il paziente può avere febbre, debolezza, mal di testa, dolore lombare, ma non ha ancora esantema. Questo periodo dura 1-2 giorni, mentre il paziente può contagiare gli altri.
  • Stage acuto primario
    Con il flusso sanguigno, il virus raggiunge i suoi obiettivi - cellule della pelle e dei nervi. Non ci sono ancora lesioni nervose, Varcelle Zoster è solo ancorato alle radici del midollo spinale, ma compaiono sintomi specifici sulla pelle - un'eruzione cutanea che si verifica in frammenti nei prossimi 4-7 giorni. Un'eruzione cutanea è la risposta del corpo all'attività di un virus della varicella che si concentra nella pelle, e in rari casi è quasi invisibile, il che complica la diagnosi. Il paziente rimane contagioso.
  • recupero
    Se un paziente ha un sistema immunitario sano, dopo 4-7 giorni l'eruzione si arresta, la condizione generale migliora, lo stadio acuto finisce. Il paziente cessa di essere contagioso, ma il virus è saldamente fissato nelle cellule nervose e rimane lì per tutta la vita.
  • Stadio acuto secondario
    Quando l'immunità viene indebolita o il sistema nervoso viene stimolato (anche a causa di frequenti stress), il virus della varicella si rivela di nuovo. Questa volta, i siti delle eruzioni dipendono da quale particolare nervo è più colpito - il più delle volte è la regione ascellare o lo stomaco, motivo per cui la manifestazione secondaria di Varietzel Zoster è chiamata scandole (zoster (lat.) - cintura). Le manifestazioni cutanee in questa fase potrebbero non essere - i sintomi sono limitati al dolore lungo il nervo, che è particolarmente comune negli anziani. Durante i periodi di eruzione cutanea, il paziente, così come con la varicella, rimane contagioso, anche per i bambini.

Oggi non ci sono modi per distruggere completamente il virus dell'herpes di tipo 3 nel corpo. Risolto nelle terminazioni nervose, Varcelle Zoster diventa molto poco suscettibile ai farmaci antivirali e agli agenti immunitari - la loro azione è principalmente finalizzata al trattamento delle esacerbazioni, efficaci quando localizzate durante questi periodi del virus nelle cellule della pelle. Pertanto, la varicella può essere descritta solo come il primo stadio di una malattia cronica - il virus dell'herpes di tipo 3.

Tuttavia, dopo la prima infezione, una persona sviluppa una forte immunità contro Varcelle Zoster - quindi, non si ammalano di nuovo con la varicella (cioè il primo stadio acuto), tutte le manifestazioni successive sono il risultato dell'attività del virus già presente nel corpo.

Data la natura della risposta immunitaria, in molti paesi, incluso, in parte, in Russia, è considerato opportuno effettuare la vaccinazione, piuttosto che infettare specificamente i bambini in età prescolare, che è anche molto comune nel nostro tempo.

Come si ottiene la varicella?

Come abbiamo già notato, il virus viene trasmesso da goccioline trasportate dall'aria da una persona infetta tra il primo e l'ultimo giorno dell'eruzione e 1-2 giorni prima della comparsa di pustole. Questo è uno dei motivi dell'elevata diffusione della varicella nel mondo: il periodo prodromico è quasi impossibile da riconoscere. Inoltre, si nota un'elevata suscettibilità delle persone al virus dell'herpes di tipo 3 - ogni persona contattata ne viene infettata.

La varicella si trasmette solo da persona a persona, non sopravvive nell'ambiente esterno o, ad esempio, nel corpo degli animali domestici. La fonte dell'infezione primaria può essere il paziente con herpes zoster nella fase acuta. In rari casi, l'infezione può verificarsi a contatto con il contenuto delle pustole.

Diagnosi e sintomi della varicella

Un sintomo specifico della varicella è un'eruzione cutanea, che compare solo nella seconda o terza settimana dopo l'infezione e nel secondo o terzo giorno dopo che una persona diventa contagiosa.

In primo luogo, una caratteristica distintiva è la localizzazione diffusa dell'eruzione cutanea - si trova anche sul cuoio capelluto, sulle membrane mucose, sulla congiuntiva. Tipico di un'eruzione cutanea è il prurito da moderato a grave.

In secondo luogo, l'eruzione cutanea con varicella è piuttosto eterogenea in apparenza, come appare in frammenti in 1-7 giorni. Sul corpo del paziente ci sono formazioni fresche - piccoli granelli rosa; e papule e vescicole con contenuti purulenti e croste cicatrizzanti.

La diagnosi di varicella, ad eccezione di casi complicati rari, non è difficile e viene effettuata sulla base dell'ispezione, ma ci sono anche test di laboratorio che rilevano il virus Herpes Zoster nel sangue e nelle eruzioni cutanee durante l'esacerbazione.

Foto del mulino a vento

Trattamento della varicella nei bambini e negli adulti

La varicella nei bambini e negli adulti richiede la nomina di farmaci speciali che facilitano il decorso della malattia. Nel nostro paese, la terapia standard è la nomina di antistaminici per sbarazzarsi di prurito, farmaci antipiretici e antisettici (di solito coloranti all'anilina).

Una soluzione di verde brillante (verde brillante) viene utilizzata nella varicella come antisettico standard per la disinfezione. Tuttavia, nella pratica mondiale, questo approccio è stato a lungo abbandonato, dal momento che antistaminici e antiallergici hanno un forte effetto sistemico sul corpo di un bambino o di un adulto e hanno una serie di effetti collaterali, e il verde brillante o iodio non è sempre esteticamente accettabile.

Poiché la varicella è causata da un virus, la terapia antibiotica è inefficace, comprese le complicanze della polmonite da varicella. Inoltre, con il normale corso di trattamento specifico, non è necessario - il sistema immunitario riconosce e distrugge il virus nel sangue e nelle cellule della pelle per diversi giorni. Ma con il virus Herpes Zoster, che è stato introdotto nelle cellule nervose, di norma, né la nostra immunità né i farmaci possono farcela.

Il trattamento terapeutico della varicella nei bambini ha diverse direzioni:

  • Alleviare i sintomi, compreso il prurito. Per fare questo, utilizzare antistaminici di azione sistemica, che, tuttavia, stanno diventando meno popolari oggi, dal momento che l'inibizione della risposta immunitaria, secondo le ipotesi, può portare a complicazioni. Quando i sintomi generali dell'infiammazione tendono anche ad alleviare le condizioni del paziente - per alleviare il dolore e la temperatura, per i quali si raccomanda il paracetamolo o l'ibuprofene.
  • La riduzione del periodo acuto, specialmente in caso di alto rischio di complicanze. Per fare questo, utilizzare farmaci antivirali, in particolare aciclovir e interferone, che sopprimono la riproduzione del virus, stimolano il sistema immunitario.
  • Prevenzione delle complicanze, inclusa l'infezione secondaria. Per questo, gli elementi dell'eruzione sono trattati con antisettici, è prescritto il riposo a letto.

Per il periodo di comparsa dell'eruzione cutanea, è necessario limitare il contatto con il paziente, inoltre, la quarantena deve essere somministrata a persone che non hanno la varicella, comunicando con il paziente 1-2 giorni prima che compaia l'eruzione cutanea.

Prevenzione della varicella

La questione della prevenzione della varicella rimane molto controverso. Un certo numero di specialisti ancora non lo ritengono necessario, nonostante i possibili effetti collaterali, compresi quelli ritardati nel tempo. A causa del fatto che i bambini in età prescolare, di regola, trasportano la varicella più facilmente di altri gruppi di età, a volte i genitori e i medici cercano persino di infettare un bambino in modo specifico in modo da poterlo affrontare in precedenza.

Nel frattempo, dagli anni '70 del secolo scorso, i paesi civilizzati hanno usato con successo un vaccino molto efficace contro la varicella, che fornisce una forte immunità per decenni, secondo gli studi sul sangue degli adulti che sono stati vaccinati durante l'infanzia. Questo vaccino, comprese le versioni modificate, è disponibile anche in Russia, è particolarmente raccomandato per le persone ad alto rischio di complicanze - donne che pianificano una gravidanza, malati di cancro, infetti da HIV e così via.

Ricorda che è impossibile prevedere il decorso della malattia anche in un bambino sano, quindi, al momento di decidere sulla prevenzione della varicella, consulta diversi esperti!

Complicazioni di varicella

Circa il 5% dei casi di varicella si verifica con varie complicanze. Tradizionalmente, la malattia è più grave nelle persone con un sistema immunitario indebolito, in pazienti di età superiore a 12 anni (durante l'infezione primaria) e anche nei neonati.

Durante la gravidanza, la varicella può danneggiare il feto, il più grande rischio (circa il 2%) si osserva durante l'infezione da 12 a 20 settimane. In questo caso, il trattamento con immunoglobulina specifica per Herpes Zoster è efficace - riduce significativamente il rischio di anomalie dello sviluppo congenito. E 'abbastanza pericoloso e l'infezione della donna incinta nell'ultima settimana prima del parto, dal momento che il sistema immunitario non ha il tempo di lavorare e la varicella congenita è osservata nel neonato, che procede molto duramente.

In totale, ci sono circa 200 complicanze di Varcella-Zoster solo dal sistema nervoso, pelle, polmoni e altri organi interni possono essere colpiti. Considera alcuni casi di grave varicella.

  1. Infezione secondaria
    L'infezione secondaria più comune entra nella pelle quando si pettina papule e vescicole. Per questo motivo si consiglia ai bambini piccoli con la varicella di tagliarsi le unghie. È interessante notare che un'infezione secondaria può entrambi complicare il decorso della varicella e alleviarlo - ad esempio, Herpes Zoster si comporta in modo molto ambiguo con la scarlattina. Secondo le osservazioni, se l'infezione della scarlattina si è verificata all'inizio dell'eruzione della varicella, allora entrambe le malattie possono verificarsi più facilmente, ma nella maggior parte dei casi, un'infezione secondaria aggrava il decorso della varicella, allunga il periodo di recupero, peggiora la condizione generale. Lo scenario più grave di infezione secondaria è la sepsi ematica - una condizione urgente e pericolosa per la vita. Inoltre, ascessi cutanei e altri processi infiammatori possono essere piuttosto spiacevoli.
  2. Polmonite varicella
    È una complicanza comune negli adulti che ottengono la varicella per la prima volta. Nei bambini - al secondo posto dopo un'infezione secondaria. È piuttosto difficile da diagnosticare - i sintomi possono essere assenti per lungo tempo, il processo patologico viene rilevato dall'esame a raggi X. I sintomi sono mancanza di respiro, dolore toracico, peggioramento delle condizioni generali, nei casi avanzati - espettorato con sangue. Trattamento con farmaci antivirali solo dopo la conferma della diagnosi - si deve distinguere la polmonite batterica, che può verificarsi in parallelo con la varicella e richiedere una terapia antibiotica.
  3. Varicella viscerale
    È una lesione della mucosa degli organi interni, simile a un'eruzione cutanea. Si verifica nei neonati, così come negli individui con immunità gravemente indebolita, la mortalità è molto alta, la prognosi dipende dalla diagnosi tempestiva e dall'entità delle lesioni.
  4. Encefalite da varicella
    Danni al cervello con Herpes Zoster. Le manifestazioni sono molto diverse e dipendono dalla posizione dei tessuti affetti - la malattia può essere asintomatica per molti anni, può essere accompagnata da movimento, comportamento e dolore nervoso alterati. In alcuni casi, l'encefalite da varicella si verifica nel periodo acuto sullo sfondo di una grave malattia dovuta all'intossicazione del corpo. La prognosi è generalmente favorevole, ma il paziente necessita di cure mediche urgenti.
  5. Varicella emorragica
    Si trova in individui con una patologia emorragica ed è anche considerato normale se l'immagine viene osservata solo su alcune papule rare. Se, durante l'intero periodo acuto, l'eruzione contiene ichor, sulla pelle compaiono lividi - si parla di una forma grave di varicella emorragica. Tali casi richiedono cure mediche urgenti, in quanto vi è il rischio di emorragia interna e morte.
  6. Varicella cancrena
    Complicazione molto grave della varicella, accompagnata da necrosi del tessuto sotto papule infiammate e vescicole. Raramente si trova in persone con immunità molto gravemente indebolita o, al contrario, una risposta immunitaria patologicamente forte (inclusa una reazione allergica o alcune malattie della pelle).

Varicella nei bambini - modi di infezione, periodo di incubazione, sintomi, metodi di trattamento e prevenzione

??Secondo le statistiche in Russia per l'anno, questa malattia infettiva trasporta più di 800 mila persone di età inferiore ai 12 anni. Innocuo a prima vista, la varicella nei bambini con un approccio errato al trattamento può causare gravi complicazioni potenzialmente letali. In caso di malattia, non è richiesto un trattamento antivirale, è sufficiente applicare vari tipi di misure terapeutiche volte ad alleviare la condizione. La formazione di immunità permanente riduce l'incidenza tra gli adulti.

Cos'è la varicella

Questa è una malattia infettiva altamente contagiosa (infettiva) che è prevalente soprattutto tra i bambini di età inferiore ai 12 anni. Il virus della varicella-zoster (Varicella-herpes zoster) è l'agente causale della varicella: può spostarsi rapidamente nell'aria per molte centinaia di metri, ma non può sopravvivere senza un corpo umano e dopo 10 minuti muore sotto l'influenza di fattori ambientali (alta o bassa temperatura, raggi ultravioletti). ).

Il virus varicella-zoster è volatile e viene trasmesso principalmente da goccioline trasportate dall'aria. Le persone che non sono state precedentemente ammalate con questa malattia e non sono state vaccinate, vengono infettate con una probabilità del 100%. Dopo aver sofferto della malattia, una persona rimane un'immunità per tutta la vita, ma la forma inattiva del virus è presente nei gangli spinali, i nervi cranici. Se il sistema immunitario di una persona (oncologia, stress, malattie del sangue) di una persona diventa molto debole nel processo della vita, la forma latente di Varicella-Zoster inizia ad attivarsi e si sviluppa l'herpes zoster (lichen).

È possibile infettare la varicella solo da una persona malata, mentre il virus penetra attraverso le mucose della bocca o del tratto respiratorio. Un paziente infetto da un virus è pericoloso per 2 giorni prima che compaia un'eruzione cutanea e nei 5 giorni successivi all'ultima eruzione cutanea. È possibile passare l'infezione attraverso la placenta dalla madre malata al feto. Gruppi ad alto rischio - bambini in una squadra (asili, scuole).

Fasi e corso di varicella nei bambini

La varicella nei bambini si manifesta in più fasi, che sono accompagnate da segni caratteristici. Le fasi principali della malattia:

  1. Il periodo di incubazione per la varicella (1-3 settimane) - in questo momento il virus si moltiplica nel sistema nervoso di una persona infetta senza manifestazioni cliniche esterne.
  2. Periodo Prodromico (1 giorno) - nei bambini piccoli, il quadro clinico può essere assente, negli adulti compaiono manifestazioni minori simili al comune raffreddore. Sintomi principali:
  • aumento della temperatura corporea a 37,5 ° C;
  • mal di testa;
  • debolezza, malessere;
  • anoressia, nausea;
  • brevi macchie rosse sul corpo;
  • sensazione di gola
  1. Il periodo di eruzione cutanea inizia con un brusco aumento della temperatura corporea a 39-39,5 ° C. Più alta è l'ipertermia, più difficile sarà la malattia con eruzioni cutanee abbondanti. La malattia lieve è accompagnata solo dalla comparsa di un'eruzione cutanea in alcune parti del corpo.

Forme di mulino a vento

La varicella nei bambini ha una forma tipica e atipica, a seconda della natura del quadro clinico. Un tipico può verificarsi in diversi modi:

  • Facile (condizione soddisfacente, temperatura normale o non superiore a 38 gradi, il periodo di eruzione dura 4 giorni, manifestazioni cutanee insignificanti).
  • Moderato (l'intossicazione del corpo inizia sotto forma di mal di testa, debolezza, sonnolenza, ipertermia superiore a 38 gradi, eruzione abbondante, che termina in 5 giorni).
  • Grave (grave intossicazione, manifestata da nausea, vomito ricorrente, perdita di appetito, temperatura corporea fino a 40 gradi, il periodo di eruzione cutanea è di 9 giorni, l'eruzione si diffonde in tutto il corpo, sulle mucose, si osserva fusione di lesioni tra loro).

Le forme atipiche di varicella includono rudimentale e aggravata. Flussi rudimentali facilmente con singole eruzioni, temperatura corporea normale o subfebrile. Per quadro clinico marcato caratteristico aggravato. Questo modulo include i seguenti tipi di malattia, il cui trattamento viene effettuato in un ospedale:

  • Emorragico - manifestato da febbre alta, grave intossicazione, danno agli organi interni, sangue appare nelle eruzioni sotto forma di bolle. Successivamente, si verificano emorragie sotto la pelle e la fibra, le mucose e gli organi interni.
  • Viscerale - colpisce neonati prematuri e bambini con varie immunodeficienze. Sindrome da intossicazione a lungo termine, rash abbondante, ipertermia critica con danni al sistema nervoso centrale, reni, polmoni, fegato, cuore.
  • Gangreno - molto raramente diagnosticato (più spesso nelle persone con infezione da HIV). È caratterizzato da grave intossicazione, bolle enormi, che formano rapidamente una crosta e una zona di necrosi tissutale. Dopo che cade, ulcere cicatrizzanti profonde e lente rimangono sulla pelle.

Varicella nei neonati

La varicella nei neonati è rara. L'infezione si verifica se gli anticorpi materni contro il virus dell'herpes non entrano nel corpo del bambino neppure durante lo sviluppo fetale. Ciò si verifica quando la madre non ha sofferto di questa malattia prima della gravidanza. Il corso dell'infezione nei bambini:

  • alta temperatura fino a 40 ° С;
  • grave intossicazione;
  • ansia, debolezza del bambino;
  • scarso appetito;
  • eruzione abbondante con guarigione lenta;
  • manifestazione prolungata della malattia (10-14 giorni).

Peculiarità dell'eruzione da varicella nei bambini

Ci sono diverse fasi successive di sviluppo di eruzioni cutanee nei bambini. Compaiono in giorni diversi della malattia. Principali fasi della formazione di eruzione cutanea:

  1. Brufoli (i primi segni di varicella) che assomigliano a punture di zanzara.
  2. I granelli che vanno in bolle riempiti di liquido trasparente con la pelle rossa sul bordo. A poco a poco crescono torbidi e scoppiano.
  3. Le bolle di essiccazione sono accompagnate dalla formazione di una crosta che non può essere rimossa.
  4. Ci sono situazioni in cui i sintomi della varicella nei bambini appaiono simultaneamente sotto forma di puntini, vescicole, croste senza una sequenza specifica.

Complicanze della varicella nei bambini

La varicella nella maggior parte dei casi passa senza complicazioni, ma ci sono delle eccezioni. I bambini con diversi tipi di immunodeficienze sono esposti a un decorso più grave della malattia. I principali effetti avversi della malattia includono:

  • L'infezione secondaria si verifica quando le lesioni cutanee sono lo stafilococco e lo streptococco con lo sviluppo di dermatite purulenta, suscettibile solo agli antibiotici.
  • Soppressione della funzione immunitaria. Quando il virus protegge il corpo, si sviluppano malattie come otite, gengivite, laringite, polmonite, stomatite, artrite, nefrite, miocardite.
  • Forma emorragica del mulino a vento. Alta probabilità di morte a causa di un aumentato rischio di sanguinamento sotto la pelle, mucose, emorragie nasali e polmonari.
  • Varicella cancrena. Le papule diventano grandi bolle flosce con elementi di necrosi. Di conseguenza, ulcere enormi si sviluppano con il rischio di sepsi.
  • L'encefalite da varicella è un'infiammazione del cervello, che si manifesta con febbre alta, mal di testa insopportabile.
  • Cicatrici e cicatrici rimangono sulla pelle dopo un forte graffio di ferite o infezione secondaria della pelle con lo sviluppo di un processo purulento.

Trattamento della varicella nei bambini

Più spesso il varicella passa se stesso entro 1 - 1,5 settimane. È più facile per i bambini da 1 a 7 anni. Il trattamento della varicella nei bambini è meglio farlo a casa, è necessario utilizzare più fluido e mangiare correttamente (escludere grassi, salati, piccanti). Nella stanza per il paziente dovrebbe essere freddo per prevenire l'eccessiva sudorazione, che provoca grave prurito della pelle, irritazione.

Durante la malattia, si raccomanda un cambio regolare del letto e della biancheria intima. È meglio scegliere i vestiti da tessuti naturali per evitare traumi della pelle non necessari. Per prevenire lo sviluppo di infezioni secondarie, dovresti bagnare regolarmente il bambino in acqua bollita, fare bagni freschi con una soluzione acquosa di permanganato di potassio o decotto di camomilla. Utilizzare diversi tipi di detergenti (gel, saponi, shampoo) e strofinare la pelle con un panno. Dopo le procedure dell'acqua, le parti del corpo devono essere bagnate con un panno morbido e trattate con una ferita antisettica.

Trattamento Rash

Per prevenire l'infezione, le eruzioni da varicella devono essere trattate con agenti antisettici. I principali disinfettanti includono:

  • Soluzione alcolica all'1% di verde brillante (verde brillante);
  • Liquido Castellani;
  • soluzione acquosa di fucorcina;
  • decotto di camomilla e soluzione di furatsilina (per gargarismi alla bocca e alla gola);
  • una soluzione acquosa di permanganato di potassio (permanganato di potassio).

Terapia farmacologica

La varicella nei bambini viene trattata con l'uso di antisettici e una buona igiene della pelle. Ci sono casi in cui è necessaria una terapia combinata per ridurre la carica virale nel corpo. I gruppi principali di tali farmaci includono:

  • Antipiretico (paracetamolo bambino, ibuprofene o Nurofen).
  • Crema antivirale per uso topico, che è consentita per i bambini dai 2 anni (Zovirax, Acyclovir, Virolex).
  • Gli antibiotici sono prescritti quando un'infezione batterica secondaria si unisce allo sviluppo di un processo purulento e infiammatorio.
  • Immunomodulatori e immunostimolanti a supporto del sistema immunitario (Anferon, Interferon, Viferon).
  • Antistaminici per alleviare il grave prurito della pelle (Claritin, Cetrin, Erius, Zyrtec, Terfen).

Prevenzione della varicella

Le principali misure preventive sono volte a prevenire l'introduzione del virus e la diffusione della malattia nei gruppi di bambini. Eventi principali:

  • Isolamento dei bambini con bambini varicella fino a 5 giorni dopo l'ultima eruzione cutanea.
  • I gruppi di asili nido sono chiusi per quarantena per un periodo fino a 20 giorni dal momento in cui il bambino ammalato viene identificato.
  • I bambini con immunodeficienza subiscono immunoprofilassi passiva (una singola iniezione di immunoglobulina) nei primi 3 giorni dopo il contatto con una persona malata.

Nel caso di infezione di una donna incinta con varicella, le viene somministrata una specifica immunoglobulina per prevenire l'infezione intrauterina del feto. Esiste un vaccino contro la varicella, che è indicato per i bambini debilitati con malattie croniche. Sviluppato diversi farmaci per le vaccinazioni:

Varicella (varicella)

La varicella è una delle malattie più comuni del pianeta. Succede quasi tutte le volte che l'influenza e ARVI, e i bambini, di regola, ne soffrono.

Descrizione della malattia

La varicella è una malattia virale acuta che trasmette da persona a persona con goccioline trasportate dall'aria. È caratterizzato dall'apparizione di un'eruzione nella forma di piccole bolle, febbre alta.

L'agente eziologico è considerato il virus dell'herpes del terzo tipo. Viene introdotto nel sangue attraverso il tratto respiratorio superiore e colpisce la pelle. Fuori dal corpo umano, perde la sua vitalità in 10 minuti. Microbo muore quando riscaldato, esposizione a radiazioni ultraviolette e luce solare.

La suscettibilità alla varicella è del 100%, il più delle volte viene diagnosticata nei bambini di età compresa tra 6 mesi e 7 anni. Negli adulti, è abbastanza raro, dal momento che molti di loro soffrono senza malattia durante l'infanzia. Sviluppato dopo l'infezione, l'immunità persistente persiste per tutta la vita.

palcoscenico

Ci sono 4 fasi della malattia:

  • Incubazione - periodo asintomatico. La media è di 11-21 giorni;
  • Prodromico - caratterizzato dal verificarsi di mal di testa o dolore muscolare, un aumento significativo della temperatura. Nei bambini, non sempre appare, negli adulti si verifica abbastanza spesso e si verifica con complicazioni. Questo periodo si verifica 1-2 giorni prima della scoperta delle prime lesioni;
  • Lo stadio di eruzione cutanea è caratterizzato da un'apparizione massiccia di un'eruzione cutanea e da un aumento di temperatura ondulatorio. Molto spesso la febbre persiste per 2-5 giorni, a volte la temperatura dura fino a 10 giorni. L'eruzione è osservata per 2-9 giorni. Di solito non influenzano gli strati della pelle profonda e dopo il recupero scompaiono senza lasciare traccia.
  • Ricostruttivo - dura 1 mese dopo il recupero. Durante questo periodo, è necessario limitare le attività fisiche e assumere complessi vitaminici.

Cosa causa la varicella e come può ammalarsi?

La fonte della malattia è una persona infetta dal virus della varicella zoster. Il pericolo di infezione persiste durante tutto il periodo di incubazione fino alla scomparsa delle croste. La malattia è trasmessa da goccioline trasportate dall'aria, ma la concentrazione massima del virus si trova nel fluido contenuto nelle tipiche bolle di varicella.

L'infezione penetra nel corpo attraverso il tratto respiratorio superiore e viene introdotta nelle mucose. Entra quindi nel flusso sanguigno e si diffonde alla pelle. C'è un'espansione dei vasi sanguigni, accompagnata da arrossamento, poi c'è la formazione di papule - noduli sollevati sopra la superficie della pelle, e vescicole - bolle con liquido. Le prime eruzioni cutanee di solito si fissano sul tronco e sulle estremità, in seguito sul viso e sotto i capelli. A volte le mucose diventano coperte da un'eruzione cutanea.

A causa della moltiplicazione attiva del virus, la temperatura corporea aumenta, si notano altre reazioni non specifiche. Dopo una precedente infezione, una persona sviluppa una forte immunità.

Il virus può mantenere la sua vitalità nel corpo umano e, in presenza di una combinazione di fattori provocatori, può causare l'herpes zoster.

Varicella nei bambini

La varicella è caratterizzata da un lungo periodo di incubazione da 7 a 21 giorni. Dal momento dell'infezione ai primi sintomi, di solito ci vuole almeno una settimana. Il bambino è già una fonte di infezione per altri bambini, ma a quanto pare non appare. L'attività fisica e il buon appetito sono generalmente preservati.

sintomi

Possono verificarsi un giorno o due prima dell'insorgenza dei segni clinici in un bambino:

  • mal di testa;
  • letargia, sonnolenza;
  • mancanza di appetito;
  • nausea;
  • un forte aumento della temperatura a 38-40 ° C.

I sintomi di cui sopra sono simili ai sintomi di una comune infezione virale respiratoria acuta, e solo la comparsa di un'eruzione cutanea può stabilire in modo affidabile la malattia.

Le eruzioni si verificano di solito non più tardi di 24 ore dopo l'aumento della temperatura. In primo luogo, sulla pelle ci sono singoli punti rosa, quindi il loro numero aumenta drammaticamente, diventano convessi e si trasformano in bolle piene di liquido. Il loro aspetto è accompagnato da un forte prurito, i bambini spesso pettinano le aree problematiche, contribuendo alla penetrazione dell'infezione nel corpo. L'esantema può coprire gli arti superiori e inferiori, la schiena, l'addome, il viso e i capelli della testa. Sui piedi e le macchie di palmi, di regola, sono assenti.

La malattia è spesso accompagnata da un aumento dell'orecchio e dei linfonodi cervicali.

L'eruzione cutanea inizia ad asciugarsi 3 giorni dopo l'esordio, diventando coperta da una crosta rossa. Tuttavia, la varicella si verifica in onde, quindi ogni 2 giorni compaiono nuove tasche di lesioni sulla pelle, accompagnate da un altro aumento di temperatura e mal di testa. Solo dopo 7-10 giorni tutte le bolle si ricoprono di una crosta e il bambino cessa di essere una fonte di infezione.

diagnostica

Per un medico esperto diagnosticare la varicella è facile. Il quadro clinico luminoso nella maggior parte dei casi consente di determinare con precisione la malattia:

  • la fase di rash inizia 7-21 giorni dopo il contatto con una persona infetta;
  • corso ondulato di questo periodo;
  • la presenza simultanea sulla pelle della pelle di un bambino di tutte le forme di sviluppo cutaneo - macchie rosa, noduli densi, bolle con liquido giallastro, croste essiccate;
  • l'infezione si manifesta principalmente sul tronco e sulle estremità, quindi passa al viso e alla parte dei capelli della testa. La presenza di un'eruzione sui piedi e sui palmi è atipica.

Se i sintomi non sono chiaramente espressi, gli esperti ricorrono ai seguenti test di laboratorio:

  • emocromo completo. L'aumento della VES indica la presenza di un processo infettivo. Un aumento del numero di neutrofili indica una complicazione batterica;
  • l'analisi sierologica del sangue per gli anticorpi viene effettuata in casi atipici, un eccesso di 4 volte o più indica in modo affidabile la varicella;
  • esame microscopico o analisi di immunofluorescenza del contenuto delle bolle.

trattamento

Nella stragrande maggioranza dei casi nei bambini, la varicella è lieve e non richiede il ricovero in ospedale. Soggetto a tutte le raccomandazioni del medico, la cura della malattia si verifica a casa. La terapia standard include:

  • prendendo farmaci antipiretici. Per i bambini, sono raccomandati il ​​paracetamolo e il panadol (a un dosaggio calcolato sulla base del peso e di un componente di 20 mg / kg 3 volte al giorno), così come il nurofen in sospensione (5-10 mg / kg fino a 4 volte al giorno). Questi farmaci possono ridurre rapidamente ed efficacemente la temperatura e migliorare le condizioni generali. È severamente vietato prendere l'aspirina, che causa danni al fegato nella varicella;
  • l'uso di antistaminici, riducendo il prurito e prevenendo lo sviluppo di reazioni allergiche. Sovrastin è di solito prescritto ai bambini (dosaggio a seconda dell'età varia da ¼ a ½ compresse durante il giorno) o fenistil (preso 3 volte al giorno, 3-10 gocce);
  • trattamento di eruzioni cutanee. Tradizionalmente, per lubrificare gli elementi dell'eruzione cutanea utilizzando una soluzione di foglia verde, che consente di gestire con cura ogni speck. Lo strumento contribuisce alla formazione precoce delle croste e riduce brevemente il prurito. Più efficace è una soluzione al 5% di permanganato di potassio (permanganato di potassio) o liquido Castellani, che ha un leggero effetto antibatterico. Una eruzione cutanea in bocca e sui genitali viene imbrattata con perossido di idrogeno o con una soluzione acquosa di verde brillante;
  • conformità con il regime di bere. L'aumento di assunzione di liquidi è necessario per rimuovere le tossine dal corpo.

Nel corso della malattia in forma grave, il medico prescrive un trattamento specifico aggiuntivo: l'assunzione di farmaci antivirali, immunomodulatori e sedativi.

Domande frequenti

Qual è il periodo di incubazione per la varicella?

L'intervallo di tempo dal momento in cui il virus entra nel corpo fino a quando si manifestano i primi sintomi della malattia è chiamato il periodo di incubazione. Per la varicella, la sua durata va da 7 a 21 giorni e dipende dallo stato del sistema immunitario. I microbi che penetrano nel tratto respiratorio penetrano nelle mucose e iniziano a moltiplicarsi attivamente, accumulandosi durante l'intero periodo di incubazione. Raggiungendo una massa critica, l'infezione entra nel sistema circolatorio e si diffonde in tutto il corpo, passando così nella fase prodromica.

Nella maggior parte dei casi, durante il periodo di incubazione, la persona non è contagiosa. Tuttavia, con la varicella, 1-3 giorni prima della sua conclusione e la comparsa dei primi sintomi clinici della malattia, l'infezione si sta già diffondendo.

Quanto dura la quarantena all'asilo, scuola?

La varicella è una malattia altamente contagiosa. In caso di mancanza di immunità a contatto con una persona infetta, è impossibile evitare la malattia.

Negli asili e nelle scuole, la quarantena viene annunciata il 21 ° giorno dal momento in cui è stata rilevata l'ultima persona malata. Questo periodo è spiegato dalla durata massima del periodo di incubazione.

I bambini in contatto con gli ammalati non possono frequentare il giardino o la scuola. Agli studenti che non hanno comunicato con una persona infetta per più di 3 settimane si consiglia di trasferirsi in un altro gruppo, classe o astenersi dal frequentare le lezioni.

La quarantena viene annunciata in un gruppo o una classe specifici dopo la diagnosi finale. Durante l'intero periodo, gli alunni vengono esaminati ogni giorno dallo staff medico. Quando una persona si trova malata, viene isolata dagli altri bambini e informa immediatamente i genitori.

Non è necessario interrompere il lavoro dell'asilo o della scuola nel suo insieme. Esistono una serie di misure per aiutare a evitare l'infezione di massa:

  • regolare aerazione e pulizia a umido;
  • utilizzando diversi ingressi per muovere bambini sani e gruppi in quarantena;
  • divieto di visite a cultura fisica e sale da musica.

Misure specifiche per la disinfezione dei locali quando si rilevano casi di varicella non vengono effettuate, poiché il virus ha una bassa vitalità al di fuori del corpo umano.

Cosa lubrificare l'eruzione cutanea con la varicella?

Per molti decenni, le bolle per la varicella furono fatte spalmare di verde brillante. Si riteneva che l'unico modo per ottenere la più rapida formazione possibile di croste e ridurre il prurito intollerabile. Attualmente, gli esperti hanno messo in dubbio questo metodo, poiché il verde brillante non influenza il tasso di formazione delle croste e il processo di guarigione, e inoltre non può far fronte al prurito.

I seguenti farmaci sono suggeriti come metodi alternativi:

  • lozione "Calamina" - allevia rapidamente prurito e arrossamento, favorisce una rigenerazione attiva della pelle. Adatto ai bambini, non macchia la pelle;
  • soluzione di permanganato di potassio - utilizzata sin dalla più tenera età. L'applicazione richiede una cura speciale, in quanto il superamento della concentrazione può causare bruciature. Per evitare ciò, è necessario dissolvere diversi cristalli di permanganato di potassio in un bicchiere di acqua bollita fino a formare una soluzione rosa pallido;
  • La sospensione di Tsindol ha proprietà di essiccazione e disinfezione. Può essere utilizzato fino a 6 volte al giorno.
  • Gel "Fenistil" promuove la guarigione attiva della pelle ed elimina efficacemente il prurito. Tuttavia, il suo uso è raccomandato solo per la varicella grave dopo aver consultato il medico.

Quali sono le possibili complicazioni?

L'infezione da varicella, specialmente negli adulti, porta spesso allo sviluppo di complicazioni. I più gravi sono:

Varicella negli adulti

Se una persona non ha avuto la varicella durante l'infanzia, c'è una maggiore probabilità di infezione in età adulta.

sintomi

La sintomatologia praticamente non differisce, comunque ad adulti la malattia, di regola, procede in una forma severa e è mostrata dai sintomi seguenti:

  • alta temperatura per un periodo prolungato;
  • segni prodromici pronunciati - mal di testa e dolori muscolari, perdita di appetito, manifestazioni tossiche generali;
  • eruzione copiosa, formazione tardiva di croste;
  • le membrane mucose sono spesso colpite, i linfonodi sono ingranditi.

La malattia da varicella durante la gravidanza, soprattutto nelle prime fasi, può aggravare il decorso della malattia in una donna e portare a infezioni e persino alla morte del feto. Dopo 20 settimane il rischio per il bambino è insignificante.

trattamento

I metodi di trattamento dipendono dalla forma della malattia, dallo stato del sistema immunitario e dall'età della persona.

Di norma, durante il decorso della malattia nelle forme lievi e moderate, il trattamento viene eseguito su base ambulatoriale. Gli infermieri raccomandano:

  • osservanza del riposo a letto in presenza di elevata temperatura;
  • bere molti liquidi per la rapida eliminazione delle tossine dal corpo;
  • nutrizione equilibrata. Il meglio è l'osservanza della dieta proteico-vegetale;
  • trattamento della pelle con disinfettanti. Il permanganato di potassio, Tsindol, Fukortsin, le sospensioni di Calamine possono essere utilizzate al posto delle verdure tradizionali. Ogni elemento dell'eruzione viene elaborato separatamente con un batuffolo di cotone. La calamina può essere utilizzata fino a 4 volte al giorno, fukortsin e tsindol - fino a 6, permanganato di potassio - senza restrizioni;
  • condurre una terapia farmacologica speciale.

Con un corso lieve, gli esperti raccomandano di limitare il trattamento al trattamento delle lesioni e alla somministrazione di farmaci antipiretici. Farmaci ben provati che non influenzano negativamente il sistema immunitario del paziente:

Non usare l'aspirina per evitare effetti collaterali.

Se si osserva una forma grave della malattia, i medici prescrivono farmaci antivirali. La dose raccomandata di aciclovir è 800 mg 5 volte al giorno per una settimana. Nei casi più gravi, la somministrazione endovenosa del farmaco viene praticata 3 volte al giorno a un dosaggio di 10 mg / kg di peso corporeo.

Gli antistaminici aiutano a far fronte a prurito e gonfiore. Bene si sono mostrati:

La loro dose giornaliera non deve superare 4 compresse.

È consentito il trattamento della pelle con preparazioni speciali per ridurre il prurito e altre manifestazioni cutanee. Ad esempio, "Fenistil-gel" può essere usato ripetutamente durante il giorno.

Vaccinazioni contro la varicella

Un metodo efficace per combattere la varicella è la vaccinazione. In un certo numero di paesi - Giappone, Australia, Stati Uniti, Austria, la vaccinazione contro la varicella è inclusa nel calendario vaccinale nazionale. Questa procedura ti consente di creare l'immunità alla malattia per tutta la vita.

I rappresentanti e i produttori di vaccini dell'OMS raccomandano di somministrare l'immunizzazione alla varicella ai bambini di età superiore a un anno. Gli specialisti russi non consigliano ai bambini sotto i 2 anni di eseguire la procedura. Gli adulti non hanno restrizioni di età.

Per la vaccinazione con vaccino vivo e immunoglobulina specifica.

Con l'introduzione del virus vivo della varicella-zoster attenuato, una forma lieve asintomatica di varicella si sviluppa nel corpo. La formazione di anticorpi che forniscono un'immunità duratura a lungo termine.

I seguenti vaccini sono consentiti in Russia:

  • Okavaks (Giappone) è usato per vaccinare i bambini dai 12 mesi di età e dagli adulti. Introdotto una volta per via intramuscolare. Utilizzato come profilassi d'emergenza entro 3 giorni dal contatto con una persona infetta. Il costo minimo del farmaco è di 1900 rubli;
  • "Varilrix" (Belgio) viene introdotto due volte con un intervallo di 6-10 settimane. Permesso per la vaccinazione di bambini da 9 mesi e adulti. Il prezzo medio nelle farmacie è di 2.200 rubli.

Il farmaco "Zostevir" è un'immunoglobulina specifica del virus varicella-zoster. Aiuta ad alleviare il decorso della malattia e ad accelerare il processo di guarigione. Il farmaco viene somministrato per via intramuscolare 1 volta al giorno in un dosaggio da 1 a 3 ml, a seconda dell'evidenza. Non contiene virus vivi e non fornisce immunità permanente.

Gli infettivologi di un certo numero di paesi non vedono la necessità di un'immunizzazione universale contro la varicella nell'infanzia, poiché nella maggior parte dei casi c'è un decorso lieve della malattia prima di raggiungere l'adolescenza. La vaccinazione è prescritta solo se esiste una prova oggettiva, ad esempio un'immunità indebolita.

Gli specialisti britannici di malattie infettive hanno identificato un legame tra immunizzazione infantile e malattia di herpes zoster causata dallo stesso virus in età adulta.

Per una persona che non ha avuto la varicella durante l'infanzia, la vaccinazione è corretta al 100%.

prevenzione

La vaccinazione è l'unico modo affidabile per prevenire l'infezione da varicella. I restanti metodi non danno una garanzia assoluta. Tuttavia, la probabilità di infezione con la malattia di un membro della famiglia può essere ridotta con le seguenti precauzioni:

  • completo isolamento dei malati;
  • uso di piatti separati;
  • uso di medicazioni di garza di cotone;
  • assunzione di farmaci antivirali o vaccinazione tempestiva.

La conoscenza e l'aderenza alle misure preventive consente di evitare l'infezione da varicella o di spostarla senza complicazioni.

Puoi conoscere l'opinione degli esperti sulla varicella visualizzando il video.